Menù Notizie

Carboni-Marigosu, prima volta in azzurro per i "gemelli" di Sardegna

di La Giovane Italia
Foto Articolo

L’Italia Under 19 mette nel mirino la prima fase di qualificazione all’Europeo di categoria, in un avvicinamento che vedrà gli azzurrini impegnati in un doppio test amichevole contro i pari età del Portogallo nel quale il c.t. Alberto Bollini potrà di testare lo stato di forma del gruppo a sua disposizione. In vista delle due gare contro i lusitani, in programma per venerdì e lunedì prossimi, il tecnico ha inserito nell’elenco dei convocati alcuni volti nuovi, che hanno festeggiato la loro prima chiamata in Nazionale. Tra di loro ci sono anche due “gemelli” di Sardegna, che in questo avvio di stagione stanno portando in alto la Primavera del Cagliari. Andrea Carboni e Federico Marigosu si preparano a vivere insieme la loro prima volta con la maglia dell’Italia. Un premio più che meritato, per i due ragazzi classe 2001 che si stanno mettendo in luce in un Cagliari che occupa il quarto posto in classifica nel campionato Primavera 1.

Perno rossoblù - Nato in provincia di Nuoro e arrivato al Cagliari ai tempi degli esordienti, Andrea Carboni è il pilastro difensivo della formazione sarda. Grazie a un rendimento altissimo nelle prime quattro gare della stagione, il difensore centrale mancino sta dando continuità alle 29 presenze (condite da due reti) totalizzate lo scorso anno, il primo giocato con la Primavera del “Casteddu”. Carboni è un centrale moderno, che spicca grazie a una padronanza tecnica di livello assoluto che lo rende un vero e proprio regista arretrato, capace di impostare la manovra con il suo sinistro raffinato. Una struttura fisica armonica e già ben sviluppata gli garantisce il giusto compromesso tra la forza fisica, necessaria per tenere botta nel corpo a corpo con gli attaccanti avversari, e l’agilità che gli consente di essere efficace negli anticipi e nella circolazione del pallone. Carattere serio e posato, Carboni è brillante tanto in campo quanto sui libri, e si prepara a mettere nel mirino anche il traguardo della maturità scientifica. Ma intanto può vestirsi d’azzurro, coronando il sogno di ogni bambino che allaccia per la prima volta gli scarpini da gioco.

Fantasista - Cagliaritano di nascita e di fede calcistica, Federico Marigosu vive i colori rossoblù come una sorta di seconda pelle, considerato che li ha indossati per la prima volta in tenera età dopo gli inizi nella scuola calcio Decimo 07. Attaccante esterno che agisce su entrambe le corsie del tridente offensivo, ma molto efficace anche quando giostra sulla trequarti o a sostegno di una punta centrale, Marigosu è un concentrato di estro sempre pronto a produrre giocate di classe, mai fini a se stesse. Il dribbling nello stretto è il marchio di fabbrica, con la tecnica sopraffina e la velocità di gambe che lo rendono un incubo per il diretto marcatore. Abile nella battuta dei calci piazzati, col pallone tra i piedi Federico sa essere sempre imprevedibile, grazie a un baricentro basso che gli consente di mantenere il costante dominio della palla e a un controllo del corpo invidiabile, grazie al quale riesce a non andare sotto nei duelli individuali nonostante un’altezza inferiore al metro e settanta. Generoso anche quando si tratta di aiutare in fase difensiva, nel tempo libero dagli impegni calcistici e scolastici Marigosu coltiva anche la passione della lettura. Genere preferito? Il “fantasy”, che domande: scelta scontata per un… fantasista come lui, pronto a vivere la prima esperienza in maglia azzurra col suo “gemello” di Sardegna.


Altre notizie
Domenica 20 Ottobre 2019
13:56 Europa Liga, l'Alaves vince con una grande ripresa: 2-0 al Celta Vigo 13:51 Altre Notizie Champions, Juventus-Lokomotiv verrà arbitrata dal greco Sidiropoulos 13:46 Serie A Le pagelle di Gomez - Prestazione maiuscola e autore del tris 13:42 Altre Notizie Napoli, Manolas esulta: "Vittoria e altro clean sheet, avanti così" 13:37 Europa Tottenham, nuovo obiettivo per la difesa: piace Ferguson del West Brom
13:32 Serie B Juve Stabia, Calvano: "Mi auguro che il vento stia cambiando" 13:27 Serie A Le pagelle di Muriel - Uno-due micidiale che non ha steso la Lazio 13:23 Serie B TMW - Trapani, comunicato l’esonero a Rubino: Nember ds 13:23 Europa Man United, Glazers non passa la mano: rifiutate due offerte dagli Emirati 13:20 Serie A Inter, Barella al 45': "Cerchiamo di sfruttare le debolezze del Sassuolo" 13:19 Serie A 4 reti segnate e 2 annullate. Sassuolo-Inter è sull'1-3 all'intervallo 13:13 Europa Galatasaray, Falcao in dubbio per la sfida di Champions contro il Real 13:12 Serie A Lukaku si sblocca e fa 1-2. Il belga riporta avanti l'Inter sul Sassuolo 13:08 Serie A Le pagelle di Parolo: mai più regista. Lucas Leiva, dove sei? 13:04 Europa Everton, sondaggio per Allegri ma l'ex tecnico della Juve dice no 12:59 Altre Notizie Graziani: "4-3-3 vestito più su misura per il Toro, serve più coraggio" 12:54 Serie B Venezia, Capello: "Risposto bene, ci siamo fatti trovare pronti" 12:49 Serie A Sassuolo e Inter sull'1-1. Berardi segna e dedica il gol a Squinzi 12:49 Serie A Le pagelle di Immobile: dove sarebbe la Lazio senza i suoi gol? 12:45 Europa Arsenal, Ceballos vuole andare oltre il prestito: avviati contatti col Real 12:40 Serie A Udinese, Marino: "Pochi gol ma margini di miglioramento enormi" 12:35 Serie B Pres. Pescara: "Zauri non è in discussione ma si devono svegliare tutti" 12:34 Serie A Subito Lautaro Martinez. Il Toro porta avanti l'Inter sul Sassuolo al 2' 12:30 Serie A Le pagelle di Danilo - Una sassata che vale il momentaneo pari 12:26 Serie A Sassuolo, Marlon: "Speriamo in una grande gara per la famiglia Squinzi" 12:22 Altre Notizie Inter, oggi 5 italiani in campo. Non succedeva dal febbraio 2018 12:21 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Triste la prima partita senza Squinzi" 12:19 Serie A Inter, Marotta: "Ibrahimovic a gennaio? Il nostro attacco rimarrà invariato" 12:16 Serie B Venezia, Bocalon: "Partita importante affrontata con la giusta mentalità" 12:12 Serie A Inter, Gagliardini: "Vogliamo mettere subito in campo quanto preparato"