Atalanta-Lazio, Pancaro: "Biancocelesti in ascesa e più abituati"

di Alessandro Rimi
Foto Articolo

«Il campo ha detto che questa è la giusta finale di Coppa Italia. Sarà uno spot per il calcio italiano tra due squadre che grazie alle idee sono riuscite a colmare il gap con i club più forti economicamente». Anche Giuseppe Pancaro, terzino della Lazio per sei stagioni, ha detto la sua a MC Sport, nel corso della trasmissione ‘Al Var dello Sport’, in vista della finale di Coppa Italia che i biancocelesti giocheranno contro l’Atalanta.

La Lazio con le finali di Coppa Italia ci ha preso gusto...
«Rispetto all’Atalanta è certamente più abituata a giocarsi una finale e può essere un vantaggio, come lo è il fattore stadio».

Quanta voglia c’è di portare a casa questo trofeo?
«Tantissima. Si lavora un anno intero ad altissima intensità e concentrazione proprio per poter giocare partite così. I tifosi, la Coppa, la possibilità di andare in Europa: le motivazioni sono tante e tutte molto forti».

Inzaghi tradito da alcuni elementi quest’anno?
«Credo di no. La Lazio è un club in ascesa, può contare su un giovane grande allenatore, gioca un bel calcio da anni, gode di una rosa formata da elementi di livello e, non a caso, parecchio richiesti sul mercato. È mancato l’ultimo step nei momenti decisivi, questo sì. Bisogna fare un salto di qualità dal punto di vista della continuità e perciò della mentalità».


Altre notizie
Giovedì 23 Maggio 2019