Menù Notizie

Milan, Scaroni: "In Pioli fiducia intatta. Lo Stadio? Stiamo espolorando l'ipotesi La Maura"

di Alessandra Stefanelli
DANIELE MASCOLO
DANIELE MASCOLO
Il presidente del Milan Paolo Scaroni ha incontrato oggi il Milan Club New York direttamente nella Grande Mela. È stata l'occasione per affrontare diversi temi, dalla Champions League al futuro di Stefano Pioli, passando anche per la questione spinosa legata alla costruzione del nuovo stadio: "Partiamo dal fatto che arrivare ai quarti di finale in Champions League è oggettivamente un grande successo - le parole alla Gazzetta -, considerato anche che non ci capitava da molto tempo. Lo considero uno dei due obiettivi stagionali, l’altro è naturalmente quello della qualificazione alla Champions per l’anno prossimo, speriamo di riuscire a ottenere anche il secondo".

Su Pioli: "Siamo sulla strada giusta, la nostra fiducia nei confronti di Pioli è intatta, siamo convinti che lui sia l’allenatore giusto per portarci alla qualificazione in Champions per la prossima stagione. Poi tutto quello che verrà in più è certamente benvenuto. Io faccio parte del consiglio d’amministrazione dai tempi della proprietà di Yonghong Li e il Milan ha fatto grandi passi in avanti negli ultimi anni. Sotto tutti i punti di vista le cose vanno bene, io mi soffermo spesso a parlare di 'soldi', anche se nello sport contano naturalmente i risultati sul campo, ma devo dire che il bilancio del Milan ci rassicura anche per il futuro".

Sulla questione stadio: "È sicuramente un argomento importante perché uno stadio moderno ed efficiente può consentire di aumentare le entrate. Ma non solo. Sono convinto che gli stadi debbano essere nuovi, belli, ben illuminati e pieni perché solo cosi vanno bene alle televisioni e le tv sono al centro delle nostre entrate. Sono anni che lottiamo per dare un nuovo stadio al Milan. Gerry Cardinale ed io abbiamo incontrato il sindaco di Milano Sala, giovedì scorso. Stiamo esplorando fino in fondo l’ipotesi di La Maura per vedere se è l’opzione sulla quale concentrarci, ci diamo ancora un paio di settimane di analisi, visto che queste cose sono complicate. Dobbiamo vedere se La Maura è davvero la soluzione giusta, se non dovesse esserlo ne cercheremo delle altre magari fuori dal comune di Milano".
Altre notizie Milan
Domenica 21 Aprile 2024