Menù Notizie

Borghi su Ibrahimovic: "La sua voce è sempre tonante, ed il fatto che abbia parlato è molto importante per il tifoso del Milan"

di Lorenzo De Angelis
per Milannews.it

Nel corso del primo appuntamento con il podcast di Cronache di Spogliatoio 'Euro Cronache', il giornalista de DAZN Stefano Borghi ha parlato di Milan soffermandosi in modo particolare sulle parole rilasciate l'altro giorno in conferenza stampa da Zlatan Ibrahimovic, per la prima volta nella veste da dirigente. Queste le sue dichiarazioni. 

"La voce di Ibrahimovic è sempre una voce tonante. Fra i miei tantissimi limiti c'è quello che nel momento in cui inizia un'Europeo ed una Copa America le chiacchiere esterne mi interessano zero, però, in questo caso, sottilneo proprio il fatto che abbia parlato Ibrahimovic. Per me uno dei più grandi problemi del Milan nella stagione appena conclusa è stato a livello di comunicazione. Il Milan può avere sbagliato delle cose, ne ha fatte anche tante giuste a livello di organizzazione della squadra e poi di stagione, ma ha avuto costantemente una carenza sul piano comunicativo, o non ha parlato o ha parlato un po' debolmente. Se comincia a parlare Ibrahimovic è una voce che si sente, e infatti tu dici (rivolgendosi a Pastore ndr): "I fatti ci diranno", sicuramente, però intanto oggi al tifoso del Milan Zlatan Ibrahimovic ha detto: "Rimangono Theo Hernandez, Maignan e Leao". Oggi è una cosa molto importante perché il tifoso del Milan viene da settimane, se non mesi, di totale incertezza. "L'allenatore chi sarà?" "E' questo" e no la piazza è contro allora non è più questo, oggi il tifoso del Milan ha sentito Ibrahimovic che gli ha detto questa cosa. Poi magari il calcio lo conosciamo bene, ed anche le regole della comunicazione, dare nel giorno tot un sospiro di sollievo, un po' di certezza e tranquillità, è una cosa importante. Il Milan durante questa stagione, in certi momenti, doveva farlo e non l'ha fatto. Per cui questo è quello che io registro di questa situazione".  


Altre notizie Milan
Giovedì 18 Luglio 2024