Luciano Chiarugi, un Cavallo Pazzo vincente con la Fiorentina

di Lorenzo Di Benedetto
Foto Articolo

Ricordato dai tifosi del Milan e soprattutto da quelli della Fiorentina, Luciano Chiarugi era la classica ala che faceva della corsa e del dribbling le sue armi migliori. Cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, fece il suo esordio in A il 30 gennaio del '66. Sulle rive dell'Arno restò per 7 anni, prima di trasferirsi al Milan per 400 milioni di lire, cifra ragguardevole per l'epoca. A Firenze è ricordato per esser stato l'autore del gol che sancì la vittoria dello Scudetto del '68-'69 contro i rivali della Juventus. Agli inizi della sua carriera si guadagnò il soprannome di 'Cavallo Pazzo' a causa del suo estro e dello scarso tatticismo che caratterizzava il suo modo di stare in campo. La carriera da allenatore non fu fortunata come quella sul campo, visto che Chiarugi si fermò alla Primavera gigliata e a qualche apparizione dovuta alla necessità sulla prima panchina del Franchi. Il suo palmares è fatto di 2 Coppa Italia, uno Scudetto, una Coppa delle Coppe, una Mitropa Cup e una Coppa di Lega Italo-Inglese. Oggi Chiarugi compie 72 anni.

Sono nati oggi anche Gilmar Rinaldi, Mario Yepes e Tomas Rincon.


Altre notizie
Martedì 26 Marzo 2019