Napoli: Insigne, Koulibaly e Allan restano. Per il centrocampo c’è Fornals, in attacco Lozano prima scelta. Per il futuro di Allegri bisogna aspettare ancora, Conte e Deschamps nomi da monitorare. Il Real ripensa a Milinkovic Savic

di Niccolò Ceccarini
Foto Articolo

I motori si stanno scaldando. La Primavera in arrivo sta accendendo il mercato. Il Napoli è sempre molto attivo. Ancelotti e la società sono convinti di poter crescere ancora e per questo l’obiettivo è tenere tutti i big. Non c’è alcuna volontà di prendere in considerazione offerte anche altissime per Insigne, Koulibaly e Allan. Proprio il brasiliano era stato fortemente corteggiato dal Paris Saint Germain a gennaio. Il Napoli punta forte su di loro per tentare un nuovo assalto allo scudetto. L’unico che potrebbe partire alla fine è Mertens. La soluzione più probabile resta la Cina. Giuntoli, che ha rinnovato per 5 anni, sta già sondando il mercato per trovare gli elementi giusti per rinforzare ulteriormente la squadra. A centrocampo una pista molto calda è Fornals del Villarreal. Il centrocampista della Nazionale Under 21 spagnola piace tanto. Il Napoli vuole fare l’operazione. Fornals ha una clausola rescissoria di 30 milioni di euro, una cifra che il club azzurro spera di limare. Per l’attacco riflettori accesi su Lozano del Psv, che ha una valutazione molto alta. Dopo il clamoroso ritorno di Zidane al Real Madrid, il tema allenatore per la Juventus del futuro è in ulteriore evoluzione. In attesa di conoscere le decisioni di Allegri, reduce dal trionfo sull’Atletico Madrid, ecco che spuntano due nuove ipotesi. E in entrambi i casi sarebbero altrettanti ritorni. La prima è Antonio Conte, il tecnico che ha riportato la Juventus a vincere uno scudetto proprio 8 anni fa. Conosce benissimo l’ambiente bianconero e potrebbe far ripartire un nuovo ciclo. L’altro è Didier Deschamps. Qui c’è un ostacolo in più perché è il tecnico della Nazionale campione del mondo e con un contratto fino al 2020. È un nome da tenere sotto controllo. Quanto alla panchina del Real Madrid, Florentino Perez aveva accelerato forte su Mourinho, una scelta che avrebbe comportato una rivoluzione totale. E così alla fine si è convinto che la soluzione migliore fosse quella di giocarsi ancora la carta Zidane, l’uomo delle tre Champions League consecutive con cui il gruppo storico dello spogliatoio ha conservato un ottimo rapporto. In estate ci saranno comunque due cambiamenti. La campagna acquisti è destinata a lasciare un segno indelebile. Hazard è il primo nome della lista ma presto tutti i piani saranno più chiari. Occhio anche al centrocampo dove Milinkovic Savic è tornato ad essere uno degli obiettivi più importanti.


Altre notizie
Giovedì 21 Marzo 2019