12 gennaio 2014, Berardi fa quattro gol e Allegri perde la panchina

di Gaetano Mocciaro
Foto Articolo

Il 12 gennaio 2014 al Mapei Stadium di Reggio Emilia va in scena una delle partite più incredibile della stagione. Un Milan undicesimo e in crisi, con Massimiliano Allegri, va a giocare sul campo di un Sassuolo in piena lotta per non retrocedere nel posticipo dell'ultima giornata del girone d'andata. Sotto un proverbiale nebbione, tipico dell'Emilia a gennaio il Milan illude nei primi minuti: Robinho e Balotelli firmano l'uno-due dopo 13', poi si scatena Domenico Berardi. Tra il 15' e il 47' il giovane attaccante segna addirittura quattro reti ribaltando l'incontro. A nulla servirà la rete di Riccardo Montolivo nei minuti finali. E se da una parte l'Italia si accorge del talento dell'attaccante di Cariati, dall'altra si chiude l'avventura di Allegri dopo tre stagioni e mezzo. Il ko gli costa l'esonero. Al suo posto arriverà Clarence Seedorf.


Altre notizie
Mercoledì 19 Giugno 2019