Menù Notizie

INTERVISTA TC - Ardito: "Robur tragedia sportiva. I tifosi si rialzeranno"

di Raffaella Bon

Andrea Ardito, ex giocatore del Siena, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com per un commento sulla mancata iscrizione della Robur al prossimo torneo:

Si chiude oggi pagina dolorosa per il calcio senese con il fallimento. Come te lo spieghi?
"È difficile avere una visione dall'esterno. La delusione è grande, oggi mi sono sentito con alcune persone di Siena, a distanza di sei anni rivivere una tragedia sportiva, perché questa è una notizia drammatica per la città, non è semplice". 

Da dove ripartire?
"Ripartirei da persone che hanno a cuore la Robur, che indipendentemente dal lato economico riportino la passione e determinati valori in campo e nella società. Quella sarebbe la cosa più bella in un momento brutto per la città e per il territorio". 

Forse si  è pensato troppo in grande invece di procedere a piccoli passi?
"Non so, in questi anni si è cercato di costruire squadre che cercassero di giocare nelle parti alte della classifica. Ma non mi pare siano state fatte delle spese folli come in passato altre squadre che sono fallite. Forse sono stati commessi errori diversi". 

Cosa dire ai tifosi stasera?
"Già una volta hanno vissuto questo negli ultimi anni e si sono rialzati con grande determinazione e attaccamento per la propria squadra. Sono sicuro che lo ripeteranno nei prossimo mesi. Loro sono il Siena. Passano le società, i giocatori, gli allenatori, i presidenti. Chi rimane sono loro, lo hanno dimostrato e sono convinto lo ribadiranno nelle prossime settimane. Dispiace veramente tanto, ho passato lì tre anni meravigliosi nonostante due gravi infortuni. Sarò sempre legato al Siena anche per il primo storico gol in Serie A, c'è un legame che va oltre il punto di vista sportivo, ma è anche umano e storico". 


Altre notizie Serie C
Sabato 19 Settembre 2020