Menù Notizie

Brescia, Maran: "Piedi per terra, ma senza reprimere l'entusiasmo. Vogliamo ripagare i tifosi"

di Tommaso Maschio
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ci sta rimanere con i piedi per terra, ma senza reprimere l’entusiasmo che ci può portare a una nuova vittoria. Siamo disposti a soffrire ancora per continuare a fare risultato e l’entusiasmo non deve far paura. Ora vogliamo dare continuità anche se confermarsi non è mai semplice”. Parla così il tecnico del Brescia Rolando Maran in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Reggiana: “Mi piace lavorare con questi ragazzi che stanno dimostrando entusiasmo e impegno, l’approccio al lavoro è stato ottimo e domani voglio vedere una squadra che non si specchi, ma affronti l’avversario con rispetto e sapendo cosa vuole fare. - continua Maran come riporta Bresciaingol.it - La Reggiana ha valori tecnici notevoli, ma questo va bene perché ci permette di tenere alta l’attenzione e ci dà nuovi stimoli. Domani ci saranno più partite nella partita e non credo alle squadre che vivono momenti negativi perché in Serie B basta poco per cambiare tutto. Dovremo restare concentrati su di noi”.

Il tecnico delle Rondinelle si sofferma poi su un primo bilancio del suo lavoro: “Speravo di partire così bene. Volevo dare una svolta, era l’obiettivo, ma è un piccolo obiettivo raggiunto, è solo un piccolo passo verso quello che vogliamo diventare. Classifica? Sembrerà una frase fatta, ma credetemi se vi dico che non so nemmeno in che posizione esatta siamo. Qualche campionato l’ho fatto, so che la classifica sarà la conseguenza di quello che abbiamo fatto. - continua Maran elogiando i tifosi – I mille che ci seguiranno a Reggio sono un motivo d’orgoglio, ci danno maggiore responsabilità per accendere ancora qualcosa, vogliamo ripagarli perché loro vogliono bene a questa squadra”.

Infine un pensiero su alcuni singoli: “Fares e Ndoj mancheranno, mentre Paghera ha lavorato un po' di più rispetto a una settimana fa. Borrelli? Ha fatto due buone gare, ma anche Moncini e Bianchi avevano fatto un buon lavoro. Ho la fortuna di avere dei ragazzi che si fanno trovare pronti e mi mettono in difficoltà nelle scelte. Certo il buon momento di Gennaro è innegabile. Questa settimana ha lavorato bene e pienamente con la squadra mentre la precedente aveva avuto dei contrattempi. - conclude Maran - Sulla formazione tutto è possibile, ma vi assicuro che è l’ultimo dei problemi se abbiamo lavorato bene. Non sto a calcolare i minuti che uno ha giocato, ma solo quello che vedo giorno dopo giorno visto che in campo vanno sedici giocatori utilizzando tutti i cambi a disposizione”.

Altre notizie
Domenica 25 Febbraio 2024
22:56 Calcio estero Ligue 1, al Montpellier non basta Al-Tamari: il Marsiglia vince in rimonta 4-1 22:53 Serie A Le pagelle dell'Atalanta - Carnesecchi valore aggiunto, De Roon è un sarto professionista 22:49 Serie A Le pagelle del Milan - Leao in formato super, male Giroud. Si riscatta Thiaw 22:45 Serie A Serie A, la classifica aggiornata: il Milan resta a -4 dalla Juventus, Atalanta quinta 22:44 Serie A Milan, non basta un super Leao: l'Atalanta strappa un punto, finisce 1-1 a San Siro
22:38 Serie A Cagliari, Ranieri: "Adesso si entra nella fase calda, girone di ritorno momento della verità" 22:30 Serie A Juventus, doppietta oggi per Vlahovic. L'attaccante esulta: "La lotta continua. Insieme" 22:26 Serie C DS Potenza: "Mai commentato gli arbitraggi, ma anche oggi non siamo stati tutelati" 22:23 Serie A Ucan torna a Roma? È in scadenza di contratto con il Besiktas, ci pensa la Lazio 22:19 Serie C Messina, Modica: "Grandissima reazione sotto di due gol, bravi a non mollare" 22:15 Serie A Inter macchina da trasferta: solo il City così. Lautaro oltre i 20 gol per tre anni di fila 22:12 Serie A Inter, Lautaro sui social dopo i 101 gol: "Grazie a tutti per avermi sempre sostenuto" 22:08 Serie A Juventus, Milik dopo il successo sul Frosinone: "Fino all'ultimo respiro, fino alla fine..." 22:04 Serie C Juventus NG, Brambilla: "Ho poco da rimproverare ai ragazzi, oggi prestazione di livello" 22:00 Serie A I 101 gol di Lautaro: "Oggi è una giornata bellissima per me, sono molto felice" 21:56 Serie A Bisseck si coccola l'Inter dopo il 4-0 a Lecce: "Questi ragazzi capiscono il calcio" 21:53 Serie A Inter, Inzaghi: "10 vittorie consecutive fanno enormemente piacere. Sanchez straordinario" 21:49 Serie C Pescara, Merola: "Dedico al gol a Zeman, gli auguro una pronta guarigione" 21:45 Serie A Luvumbo in pieno recupero risponde a Osimhen: 1-1 fra Cagliari e Napoli, gli highlights 21:42 Calcio estero Bundesliga, l'Augsburg ribalta il Friburgo: decidono le reti di Uduokhai e Engels 21:39 Serie A Atalanta, Ederson al 45': "Abbiamo lasciato un po' di spazio, nella ripresa più aggressivi" 21:38 Serie A Incredibile a Trigoria: collaboratore di Juric pizzicato a spiare l'allenamento della Roma 21:36 Serie A Leao con una perla rara, Koopmeiners dal dischetto: al 45' è 1-1 tra Milan e Atalanta 21:34 Serie C Benevento, Auteri: "Il Sorrento gioca bene a calcio, dobbiamo spingere il pubblico" 21:30 Serie A Juventus, dichiarazione d'amore a Rugani in attesa del rinnovo: "Ti vogliamo bene" 21:26 Serie A Varriale: "Annata disastrosa per una squadra che non ha più nulla, Napoli da rifondare" 21:23 Serie A Lecce, D'Aversa: "L'Inter è impressionante. Ora tre partite più abbordabili" 21:19 Serie B Cittadella, Gorini: "Sei ko di fila sono pesanti. Mi sento in discussione ma dobbiamo ripartire" 21:17 Serie A Lecce, Blin mastica amaro: "Peccato per quell'occasione. Non dobbiamo mollare" 21:15 Serie A Meglio questa Inter o il Napoli scudetto? Carlos Augusto: "Credo in noi"