Menù Notizie

Udinese-Milan 3-1, le pagelle: Success è imprendibile. Diavolo inguardabile, Pioli in difficoltà

di Gaetano Mocciaro
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

UDINESE (pagelle a cura di Patrick Iannarelli)
Silvestri 6.5 - La parata senza senso su Brahim Diaz viene cancellata da un fallo di mano, quella sul calcio di rigore di Ibrahimovic viene annullata dal VAR. Piazza però un paio di interventi decisivi, come quello sulla conclusione di Leao.
Becao 6.5 - Leao è sempre un cliente scomodo. Col fisico o con la posizione lo limita parecchio e l’azione del Milan ne risente parecchio.
Bijol 6 - Dei tre centrali è quello che commette più sbavature: commette fallo da rigore, fatica su Ibrahimovic, lo svedese in un paio d’occasioni gli scappa alle spalle. Nel finale si riprende aiutando i suoi ad ottenere una vittoria fondamentale.
Perez 6.5 - Soffre tre-quattro sfuriate iniziali di Saelemaekers, poi quando Udogie si abbassa riesce a prendere bene le misure. Poi inizia a sporcare palloni in anticipo e limita la manovra degli avversari.
Ehizibue 7 - Gara da sacrificio, come in occasione della diagonale difensiva su Ballo-Touré. La seconda volta in cui strappa applausi è al 70’: spunta dalle retrovie sul secondo palo e chiude il match con un tap-in facile facile. Dall’88’ Ebosele sv.
Samardzic 7 - Scippa un pallone vitale a Tomori che porta al primo gol dei friulani. Da quel momento in poi i centrocampisti rossoneri non riescono mai a stopparlo. Dal 73’ Lovric 6 - Si piazza in mediana col risultato già messo sui binari giusti dai compagni.
Walace 6.5 - Ci mette il fisico, appena vede la porta ci prova pure dalla distanza. Detta i tempi, recupera palloni: una vita da mediano.
Pereyra 7 - Col primo pallone toccato sblocca il match: girata velenosa e vantaggio friulano. Poi conta i giri, misura i passi, fa la solita partita di quantità e qualità. Dall’81’ Arslan sv
Udogie 7 - Inizia alzando il ritmo sulla corsia mancina, quando affonda i rossoneri vanno in confusione totale. Gli manca soltanto il gol, ma la prestazione è da top. Dall’88’ Zeegelaar sv
Beto 7 - Fa tanto lavoro sporco, soprattutto nei primi minuti. Sponde e sportellate, nel finale di primo tempo si stacca dalla marcatura di Thiaw coi tempi giusti e beffa Maignan.
Success 7.5 - Nei primi 20 minuti si sacrifica per la squadra, poi diventa imprendibile. Assist per il gol del 2-1, accelerazione devastante sull’azione della terza rete: diventa l’incubo di Tomori. Dal 73’ Thauvin 6 - Si mette a disposizione della squadra, controlla palloni decisivi nei minuti cruciali.
Andrea Sottil 7 - Serviva una vittoria, serviva un successo interno che mancava da sei mesi. Partita aggredita nel migliore dei modi, nemmeno il pareggio e le proteste, con conseguente espulsione, hanno influenzato una gara quasi perfetta.

- - -

MILAN (pagelle a cura di Gaetano Mocciaro)
Maignan 5.5 - Non il massimo in quanto a reattività sul primo gol. Può poco in occasione delle altre due reti, che arrivano da distanza ravvicinata.
Kalulu 5 - L'Udinese sfonda dalla sua parta in occasione del raddoppio. Serata no.
Thiaw 4 - Ha dimostrato di saper annullare Harry Kane, ma quello che si sta vedendo in campionato non è lo stesso. Beto gli prende le misure e ringrazia, segnando sotto i suoi occhi.
Tomori 4 - Concorso di colpa con Bennacer in occasione del primo gol, non riesce nemmeno a metterci una pezza su Samardzic. Dal 74' Calabria sv
Saelemaekers 6 - Sulla fascia è l'unico che prova a spingere, procurando anche un giallo avversario. Dal 64' Rebic 5 - Si era presentato in questa stagione con una doppietta all'Udinese. Stavolta entra, tocca pochi palloni e la metà di essi li sbaglia.
Tonali 6 - Non sempre preciso in appoggio ma le imbeccate migliori arrivano dai suoi piedi.
Bennacer 5 - Tanti i palloni giocati con grande maestria, ma l'appoggio molle per Tomori dopo 10 minuti costa un gol. Paga l'approccio tutt'altro che grintoso. Dal 64' Krunic 5.5 - Ingresso che non cambia l'inerzia della partita del Milan.
Ballo-Touré 5 - Il divario col titolare è enorme. Il senegalese non sfonda mai, è impacciato e perde palloni.
Brahim Diaz 5 - Si accende a intermittenza, prova a duettare con Ibrahimovic ma complessivamente la difesa udinese lo sovrasta. Dal 76' Origi sv.
Leao 5 - Se non altro riesce a procurare anche se non direttamente un calcio di rigore. Ma accentrato a supporto della punta perde tanto del suo potenziale e anche in questa serata l'ha dimostrato.
Ibrahimovic 6 - Titolare 14 mesi dopo, capitano in rossonero per la prima volta. E uomo record: è diventato il marcatore più anziano della storia della Serie A. Ed è anche fortunato, perché la prima esecuzione era stata inizialmente fallita. Per il resto lotta con la difesa avversaria senza pungere se non su punizione. Dal 76' De Ketelaere sv.
Allenatore Stefano Pioli 4 - Il suo Milan fatica dannatamente a essere sul pezzo tanto in Champions quanto in Serie A. Chiede l'approccio giusto, la squadra pasticcia dopo 10'. L'Udinese dà una mano (in tutti i sensi) con Bijol ma poi è capace di segnare subito dopo il pari, ottenuto nel recupero del primo tempo. Difesa molle, attacco bloccato, assenze che si sentono fin troppo. Il suo Milan aveva resuscitato un Sassuolo che veniva da una profonda crisi, è riuscito a far vincere l'Udinese in casa dopo sei mesi.

Altre notizie
Lunedì 15 Aprile 2024
05:00 Nato Oggi... Felipe Anderson, otto anni alla Lazio e un contratto in scadenza. Con la Juve a un passo 04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di lunedì 15 aprile 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 aprile 00:58 I fatti del giorno Serie A, la classifica: in coda punti importanti per 3. Il derby del 22 può incoronare l'Inter 00:54 I fatti del giorno Ranieri: "L'Inter gioca meravigliosamente". Ma il Cagliari la ferma: Viola ancora decisivo
00:51 I fatti del giorno Che paura N'Dicka: malore in Udinese-Roma, ma non è infarto. La gara riprenderà dal 71' 00:48 I fatti del giorno Inter in riserva: per lo scudetto nel derby servirà una vittoria. Inzaghi: "Il 2-2 era da annullare" 00:45 I fatti del giorno Difesa colabrodo, Okafor salva il Milan nel finale. Pioli rimanda a fine stagione il futuro 00:42 I fatti del giorno Il Sassuolo fa quasi l'impresa col Milan: fiducia e un punto in cascina nella lotta-salvezza 00:39 I fatti del giorno Frosinone, un altro pari. Ma questo è pesantissimo: Cheddira show nel suo stadio 00:36 I fatti del giorno Difesa imbarazzante. Il Napoli non vince nemmeno quando ha la partita in pugno 00:33 I fatti del giorno Da Bayer Neverkusen a Neverlusen: Xabi Alonso conquista il primo Meisterschale dopo 120 anni 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Inter fermata dal Cagliari, vittoria nel derby per lo scudetto. Migliora N'Dicka 00:26 Calcio estero Bayer campione, Hofmann: "Non so se ridere o piangere, non l'avevo nemmeno sognato" 00:23 Serie A Troppe rimonte subite dal Sassuolo? Ballardini: "Abbiamo le qualità per fare meglio" 00:19 Calcio estero Bayer campione, la gioia di Wirtz: "Non riesco a rendermene conto, è indescrivibile" 00:15 Serie A Il doppio ex Fusi: "Il Toro esce rinfrancato dal derby, la Juve è più vicina alla Champions" 00:12 Calcio estero Marquinhos nella storia del PSG, nessuno ha più presenze. Il fratello: "Il momento più triste..." 00:08 Serie A Di Francesco: "Frosinone ancora padrone del proprio destino. Turati? Da Serie A e lo dimostra" 00:05 Serie A Colpo di Zapata a Gatti nel derby, Trefoloni: "Maresca ha gestito con esperienza" 00:04 Serie C Cesena, Toscano insaziabile: "Le squadre vincenti si nutrono di successi. C'è ancora da fare" 00:00 Editoriale Pioli, questi risultati mettono a rischio la conferma. Quanto vale Vlahovic? Cairo e un Toro che merita il salto di qualità. Inter scudetto a un passo. Marotta dovrà inventarsi altri Thuram 00:00 Accadde Oggi... 15 aprile 1992, il Torino batte il Real Madrid per 2-0 e guadagna la finale di Coppa UEFA 00:00 A tu per tu …con Beppe Accardi
Domenica 14 Aprile 2024
23:59 Serie A Inzaghi non segue l'esempio scudetto di Pioli e Spalletti: "Non mi piacciono i tatuaggi" 23:56 Calcio estero Lizarazu attacca Luis Enrique: "39 formazioni diverse in 43 partite, non c'è ordine" 23:53 Serie A Marchegiani: "Inter straordinaria, il Milan è primo nel campionato che fanno le altre" 23:51 Serie A Mani Lapadula, per l'AIA il 2-2 del Cagliari è regolare. L'analisi di Trefoloni a Open VAR 23:49 Calcio estero Germania, il Bayern Monaco abdica: "Complimenti al Bayer ma il titolo tornerà da noi" 23:46 Serie A Marelli: "Il 2-2 del Cagliari andava annullato, Lapadula allarga il braccio"