Menù Notizie

TMW RADIO - Scarlato: "Napoli, ora servono alternative a Osimhen e vittorie negli scontri diretti"

di Dimitri Conti
Foto
© foto di Francesco De Cicco/TuttoLegaPro.com

L'ex difensore Gennaro Scarlato è intervenuto in diretta a TMW Radio, nel corso della trasmissione Stadio Aperto con Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini, iniziando da un personale ricordo di Maradona: "Io l'ho vissuto che ero piccolino, è indelebile non solo per me ma per tante persone. Oggi c'è stata la presentazione della squadra e vi assicuro che non si poteva circolare... Questo spiega l'affetto".

Imitabile?
"Assolutamente no, lo stesso Messi è straordinario ma non è Mardona. Questo vinceva i Mondiali da solo, faceva una differenza che oggi non si vede: era di un altro pianeta".

Che succede ultimamente al Napoli?
"Ieri la prestazione c'è stata, così come contro l'Inter, soprattutto nel secondo tempo. Purtroppo è uno di quei periodi in cui il risultato non viene: bisogna che la squadra sia brava adesso. Ora c'è uno scontro diretto con la Lazio da vincere o si rischiano ripercussioni".

Quanto incide l'assenza di Osimhen?
"Il gioco quest'anno era improntato proprio sulle sue caratteristiche, di profondità e corsa dappertutto. C'è bisogno di trovare delle alternative".

Petagna e Mertens possibili sostituti?
"Il primo ha caratteristiche diverse, attacca meno la profondità e vuole più la palla addosso. Mertens si può avvicinare ma non ha lo stesso scatto e la velocità che impensierisce i difensori avversari".

Come va a finire il rinnovo di Insigne?
"Non so quanto gli sia stato offerto ma per rimanere a Napoli, per amore di questa maglia, si può rinunciare anche a dei soldi. Così ho fatto io e con me anche altri... Nella sua testa è l'ultimo contratto, dipende da tante cose come finisce".

Può essere davvero l'anno del Napoli?
"Se riesce ad imporsi negli scontri diretti può fare bene".

Si aspettava le difficoltà della Juventus?
"Le squadre di Allegri partono sempre con qualche difficoltà e poi si riprendono, ma questo secondo calo non me l'aspettavo. La squadra rimane comunque di livello incredibile, devono ritrovare la mentalità e la voglia che li ha contraddistinti in questi ultimi anni di non perdere mai".

Chi la sorpresa della Serie A?
"Il Verona. Avevano iniziato con un sistema totalmente diverso, bravo poi Tudor a riprendere i meccanismi dell'anno precedente e i risultati si stanno vedendo".

Da Di Francesco ci si aspettava di più?
"Assolutamente, ma il primo a pagare è sempre l'allenatore. Il cambio dice che purtroppo il problema era di natura tecnica".

Il Benevento risalirà qualche posizione?
"Mi auguro di sì, in Serie B è una delle squadre più attrezzate. Per ora stanno avendo difficoltà, ma solo nei risultati: gli episodi li hanno condannati nelle ultime partite".


Altre notizie
Martedì 7 Dicembre 2021
15:49 Serie B Lecce, Corvino: "Sognare la A? Mai porsi limiti, ma la B è stata alterata da proprietà forti" 15:45 Serie A Milan, Kalulu: "Il mio ruolo? Finché gioco va bene, soprattutto in un grande club come questo" 15:42 Calcio estero Chelsea, Azpilicueta si svincola a giugno: vicinissimo il suo approdo al Barcellona 15:40 Serie B Serie B, il Giudice Sportivo: sette giocatori fermati per un turno. Due sono della Reggina 15:38 Serie A PROBABILI FORMAZIONI - Italiane in Europa, le ultime LIVE! Milan con Ibra e Messias
15:38 Serie A Milan, troppi infortuni di tipo muscolare: ritmi mai sostenuti in carriera per alcuni giocatori 15:34 Serie B Galliani su Ramirez: "Su di lui c'erano anche 2-3 club di Serie A, ma ha scelto il Monza" 15:34 Altre Notizie TMW RADIO - Repice: "Juve, l'obiettivo è solo il quarto posto. Scudetto? Tra due anni" 15:30 Serie A Fiorentina, Callejon resta fino al termine della stagione ma il rinnovo appare difficile 15:27 Calcio estero Zenit-Chelsea, emergenza a centrocampo per Tuchel: out Jorginho, Kante e Kovacic 15:23 Serie A Juventus, Rabiot: "Preferisco giocare centrale ma per la squadra mi adatto come ala" 15:19 Serie B Reggina, Taibi difende Aglietti: "Siamo nel ciclone, ma il mister non è in discussione" 15:15 Serie A "Il primo posto è importante". Rivedi Simone Inzaghi in vista della sfida con il Real Madrid 15:12 Calcio estero Lo Zenit scende in campo con dei cuccioli in cerca di casa. Alla fine Dzyuba ne adotta uno 15:11 Calcio estero Manchester United, Rangnick: "Presto per dire se possiamo vincere la Champions League" 15:08 Serie A Allegri e la Juventus col 4-2-3-1: "Così più ordinati ma non vuol dire che lo faremo per tutto l'anno" 15:06 Serie A Caso Ferrero, l'avvocato Tenga: "Arrestato a Milano perché stava trattando Stankovic" 15:04 Serie C Serie C, le designazioni arbitrali nei tre gironi per la diciottesima giornata 15:00 Serie A TMW - Calderon contro la Superlega: "Grave errore, atto improvvisato e di disprezzo per il calcio" 14:56 Serie A Longoria: "Milik sarà nostro a luglio. Under e Pau Lopez, riscatti praticamente automatici" 14:53 Serie A Stasera Milan-Liverpool, Bennacer suona la carica: "Insieme possiamo e dobbiamo farcela" 14:51 Altre Notizie Venezia, lesione del bicipite femorale per Okereke: l'attaccante sarà out con la Juve 14:50 Serie A Domani clima rigido per Juve-Malmo, Allegri: "Nevicherà, non è che ci tirano le bombe..." 14:49 Calcio femminile Juve Women, le convocate per il Chelsea: out Sembrant e Cernoia. Torna Caruso 14:45 Serie A Milan, Kalulu: "Ibra è un mentore, è stato accogliente e mi ha dato tanti consigli" 14:44 Serie A LIVE TMW - Allegri: "Domani Perin in porta, giocano Rugani, Alex Sandro, Dybala e Rabiot" 14:42 Calcio estero UFFICIALE: Taye Taiwo torna in Finlandia. A 36 anni l'ex Milan giocherà in terza divisione 14:38 Serie A Zenga sul Milan: "È dura ma può farcela a passare il turno. Sono ottimista" 14:38 Serie A LIVE TMW - Rabiot: "Dobbiamo vedere ancora il vero Rabiot: so che posso dare di più" 14:35 Altre Notizie TMW RADIO - Cerruti: "Milan, guarda l'Inter: senza coppe sarebbe un vantaggio"