TMW - Atalanta, Masiello: "Bastos? Mi girano le scatole. Ora la Champions"

di Pietro Lazzerini
Fonte: Dal nostro inviato Andrea Losapio
Foto Articolo

Andrea Masiello, difensore dell'Atalanta, ha parlato in zona mista al termine della finale di Coppa Italia che ha visto la Lazio superare i nerazzurri per 2-0:

Che partita è stata?
"E' stata una partita dura, a tratti sofferta e a tratti abbiamo reagito da Atalanta. Ci è mancato un pizzico di fortuna. Mi sono girate le scatole per l'episodio di Bastos che poteva cambiare l'esito della competizione e invece siamo qui a parlare di una sconfitta che secondo me è immeritata per quello che si è visto".

Come si fa a non andare a rivedere l'episodio di Bastos al video?
"Ce lo siamo chiesti anche noi. Per questo siamo arrabbiati e delusi. Sappiamo tutti che quando ci sono episodi di questo tipo bisogna andare a vederlo al video. Noi non ci siamo mai lamentati e non abbiamo mai fatto polemica, però quando poi pesano in queste partite così importanti, ti girano le scatole. La partita avrebbe potuto prendere una piega diversa. Ci domandiamo sempre il perché visto che non ci siamo mai lamentati. Se al posto nostro ci fosse stato qualcuno di più importante avrebbero fatto più casino. L'Atalanta avrà modo di reagire e guardare avanti. Cercheremo di conquistare un posto in Champions che per noi conta tantissimo".

Cosa avete sbagliato?
"Siamo una squadra giovane che per la prima volta affrontava una competizione del genere buttando fuori squadre come la Juventus. Sapevamo che potevamo entrare nella storia, brucia e fa male perché a me non ricapiterà più. A tanti altri auguro di competere ancora per questo traguardo perché ti dà una carica diversa da tutto".

Cosa vi rimarrà di questa serata?
"Erano anni che l'Atalanta non giocava una finale ed eravamo convinti di potercela giocare. Quello che è successo l'avete visto tutti. Da domani dovremo metterci in riga e puntare alla Champions".

Cosa dire dei tifosi?
"Vedere la curva piena è stato bellissimo è un motivo d'orgoglio. I 20mila tifosi portati a Roma deve essere un esempio per tutte le società d'Italia".

Cosa vi ha detto il mister a fine partita?
"Il mister ci ha fatto i complimenti anche se c'è un po' di rabbia e di incazzatura come è giusto che sia. Guardiamo avanti".


Altre notizie
Giovedì 23 Maggio 2019