Spalletti: "C'è stata cattiveria e fame. Keita? M'aspettavo soffrisse di più"

di Marco Frattino
Foto Articolo

Luciano Spalletti, tecnico dell'Inter, ha parlato a 'Inter Tv' dopo l'eliminazione della sua squadra in Europa League. "La cattiveria c'è stata, la fame anche, ma abbiamo fatto confusione e ci siamo creati squilibri, forzandola subito. C'era da prendere confidenza, valutando bene i momenti senza andare alla va o la spacca. Dopo aver preso gol abbiamo tentato di risolverla individualmente, senza badare al reparto, alla squadra. E questo ci ha creato dei vuoti nel campo, perdendo equilibrio. E gli altri ci hanno preso vantaggio facendo girare palla. Bravo Handanovic. Come recuperare le energie nervose in vista del derby? Qualcuno riposato ce lo avremo per domenica, e bisognerà valutare correttamente un po' tutto. Chiaro che non c'è il supporto dell'entusiasmo. Keita? Ha avuto difficoltà perché la squadra si è allungata, ma è rimasto dentro fino alla fine e mi aspettavo maggiori difficoltà fisiche, invece ha lottato fino in fondo", le parole del mister riportate da Fcinternews.it.


Altre notizie
Giovedì 21 Marzo 2019