Menù Notizie

Salernitana, Dia tra presente e futuro: piace a Italiano, contro i viola ha già segnato 4 gol

di Luca Esposito
Foto
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Tra campo e mercato. In attesa che a gennaio la società metta a disposizione del direttore sportivo un budget sufficiente per rinforzare una rosa che necessita di almeno cinque innesti di spessore, la Salernitana si gode la ritrovata vittoria 180 giorni dopo l'ultimo successo. Battere una big come la Lazio, in rimonta, suscitando l'ira dell'ex Lotito ha senza dubbio un sapore speciale per la formazione granata, chiamata ora a confermarsi pur a cospetto di un calendario difficilissimo, da brividi. Si partirà domenica pomeriggio a Firenze, laddove saranno oltre 2000 i tifosi al fianco della Bersagliera. Poi all'Arechi arriverà il Bologna, la squadra forse più in forma del campionato pur priva di un calciatore chiave come Orsolini.

Il 2023 si chiuderà con Atalanta, Milan e Verona, scontro diretto già di vitale importanza e nel quale non sono ammessi errori. L'obiettivo realistico, anche in virtù delle gare in programma sugli altri campi fino alla riapertura del mercato, è quello di conservare un distacco accettabile dalla quartultima posizione, conditio sine qua non per spingere Iervolino ad allargare i cordoni della borsa dopo un mercato al risparmio come quello estivo contraddistinto soprattutto da scommesse. Certo, puntando sulla politica dei prestiti non è detto servano super investimenti come all'epoca del famoso Instant Team targato Sabatini. Zortea dell'Atalanta, ad esempio, sarebbe calciatore utile per la sua capacità di giocare sia a destra sia a sinistra, conosce l'ambiente, ha contribuito a salvare la Salernitana nella stagione 2021-22 e guadagna cifre senza dubbio alla portata. Per ora è un'idea, c'è la concorrenza del Sassuolo e non è detto che la Dea lo faccia partire. Si vedrà.

Stesso discorso per Nicolussi Caviglia, titolare in Juventus-Inter ma destinato ad essere una riserva. Molto, ancora una volta, ruoterà attorno a Dia, per il quale è prevista una clausola rescissoria di 22 milioni di euro esercitabile entro le prime tre settimane di gennaio. Considerando che il giocatore qualche mese fa voleva andare via, che salterà almeno cinque partite per la coppa d'Africa e che il rapporto con parte della piazza è quantomeno freddo, la proprietà non si strapperebbe i capelli se accadesse in inverno ciò che è già previsto per la prossima estate. A patto, ovviamente, che arrivino almeno due attaccanti di valore, soprattutto perchè Botheim non dà garanzie e perchè Simy e Stewart restano sul mercato.

Dia, tuttavia, potrebbe essere pedina preziosa per questo rush finale. Quasi certamente il bomber senegalese sarà convocato per la trasferta di Firenze, proprio contro quella squadra che lo ha cercato con insistenza su precisa indicazione del tecnico Italiano. Non è da escludere un ritorno di fiamma, soprattutto se nella potenziale operazione venisse inserita qualche contropartita tecnica gradita alla Salernitana. Nzola è il sogno di Iervolino e chissà se Salerno non possa essere trampolino di rilancio dopo un avvio di stagione a Firenze piuttosto deludente.

Altre notizie
Mercoledì 21 Febbraio 2024
10:23 Serie A La nuova Champions è più ricca, il vincitore può ricevere fino a 155 milioni: tutte le cifre 10:21 Serie A Inter, Inzaghi: "Vinto solo il primo tempo con l'Atletico. Sappiamo cosa troveremo a Madrid" 10:19 Serie B Spezia, S. Esposito: "Sono rimasto perché non ci sto ad andare via da perdente" 10:15 Serie A Le pagelle di Simeone - L'Atletico è ancora difensivo ma a Madrid è guerra annunciata 10:11 Calcio estero De Jong risponde a Malen, PSV-Borussia Dortmund 1-1: si decide tutto in Germania
10:10 Fantacalcio Fantacalcio, gli attaccanti peggiori nelle ultime 5 giornate 10:08 Serie A Reina su Calzona: "Suerte a Ciccio, merita una chance così. Stasera sarà grande spettacolo" 10:04 Serie C Serie C, nel pomeriggio due recuperi di campionato: occhi puntati su Pro Sesto-Alessandria 10:00 Serie A Le pagelle di Barella - In certe partite alza l'asticella, trascina i compagni alla vittoria 09:57 Rassegna stampa Vocalelli alla Gazzetta: "Il calcio italiano non faccia scappare il "giovane" Motta" 09:53 Rassegna stampa Le aperture portoghesi - Hjulmand punta al titolo, Pepe leader immortale del Porto 09:51 Serie A Inter, Lautaro: "Arnautovic meritava il gol, si allena al massimo. Sono contento per lui" 09:49 Rassegna stampa Mbappé-Real Madrid, ormai ci siamo. L'Equipe in prima pagina: "Nel rettilineo finale" 09:45 Serie A Le pagelle di Morata - Prende un giallo ingenuo e spreca l'unica grande occasione nel finale 09:42 Rassegna stampa Barcellona-Napoli, sfida tra bomber. Il Mattino: "Torna Osimhen, contro c'è Lewandowski" 09:38 Rassegna stampa Le aperture spagnole - Atletico Madrid ko con l'Inter, Barça atteso dal match col Napoli 09:34 Rassegna stampa Lazio, Zaccagni scalpita. Il CorSport: "Pronto al rientro e si avvicina al rinnovo" 09:30 Serie A Le pagelle di Calhanoglu - Sbaglia cose che in tutta la stagione non ha mai sbagliato 09:30 La Giovane Italia "Giovani" a 24 anni: in Italia dobbiamo evolverci e dobbiamo farlo in fretta 09:28 Rassegna stampa Roma, rientrati Ndicka e Smalling. Il Messaggero: "De Rossi pensa alla difesa tre e mezzo" 09:23 Rassegna stampa Leao può lasciare il Milan? Tuttosport: "Campos lo ha scoperto e il PSG cerca il post Mbappe" 09:18 Rassegna stampa Marchegiani a La Stampa sul Torino: "La volta buona per l’Europa: ora i giocatori ci credano" 09:15 Serie A Whatsapp, messaggi e gol: Dany Mota Carvalho is back 09:13 Rassegna stampa Stasera Napoli-Barcellona, il doppio ex Reina al CorSport: "Calzona meritava una chance" 09:08 Rassegna stampa Milan, c'è ottimismo per Zirkzee. Gazzetta: "Per lui può essere ideale restare in Italia" 09:07 Serie A Hamsik: "De Laurentiis e Calzona mi vogliono, ma non è il momento giusto per spostarmi" 09:03 Rassegna stampa Le aperture inglesi - Il City vince nel recupero con il Brentford: vetta ad un punto 09:00 Serie A Le pagelle di Arnautovic - Dr Jekyll e Mr Hyde: dal 4 alla sufficienza con il gol decisivo 08:58 Rassegna stampa Il Messaggero sulla Lazio: "Dita incrociate per Zaccagni, Provedel rinnova fino al 2028" 08:53 Rassegna stampa Inizia l'era Calzona a Napoli, Il Mattino: "Poche chiacchiere, tanta tattica"