Menù Notizie

Paniz: “Tra Chiesa e Vlahovic rinuncerei al primo. Ho visto John Elkann motivatissimo”

TMW Radio
di Lorenzo Di Benedetto
Foto
Piazza Affari
TMW Radio
Piazza Affari
Ospite: Avv. Maurizio Paniz Piazza Affari con Cristiano Cesarini e Alessandro Sticozzi
00:00
/
00:00

L’avvocato Maurizio Paniz è intervenuto a TMW Radio per analizzare alcuni temi relativi al presente e al futuro della Juventus.

La Juve rischia di non andare in Champions League?
“Ieri sera ero a Torino e ho vissuto un primo tempo drammatico, nel quale la Juventus era timorosa e spaesata, soprattutto nel momento del rigore tolto. Lo stadio ha fischiato a lungo nell’intervallo. La Juve si è accesa nel secondo tempo. Ciò non deve far pensare che le cose siano agevoli. La squadra non ha dei leader interni così forti a riuscire a determinare convinzione nei giocatori più giovani. Il percorso è lungo e difficile: gli ultimi due mesi passati sono stati i più drammatici della storia recente juventina. Ho visto con molto favore due cose. presenza della proprietà con John Elkann, che era seduto vicino a me ed era molto motivato; ho sentito molto motivati Ferrero, Scanavino e Giuntoli. Ci saranno dei cambiamenti, ma c’è voglia di far recuperare alla Juventus un posto nella sua storia. Il contraccolpo psicologico del post-Empoli e della sconfitta di Milano con l’Inter hanno creato una situazione di stallo: tanti hanno pensato di poter vivere il girone di ritorno nel limbo del poter vivacchiare. Non c’erano obiettivi a breve da raggiungere e si sono create sicurezze che si sono sempre accentuate. La molla della Coppa Italia, tra primo e secondo tempo, c’è stata”.

A chi sarebbe disposto a rinunciare tra Chiesa e Vlahovic?
“Sarei disposto a rinunciare a Chiesa. La grinta con la quale si è mosso anche ieri e la spinta che ieri Dusan ha avuto verso i compagni è stata fondamentale. Sente la Juventus dentro e vuole restarci: crede nella Juve. Chiesa ha delle doti, ma deve metterle più spesso a disposizione della squadra e della società. Quando parlo di società parlo anche del riadattamento economico che è necessario. Szczesny e Vlahovic hanno dato anche questo tipo di disponibilità a decurtarsi l’ingaggio… Chiesa no”.

Huijsen che torna l’anno prossimo?
“In difesa giocano 3 o 4. Più di quelli non entrano in campo. Se gioca Huijsen sta fuori qualcuno di importante in ogni caso. Potrebbe fare un’annata “protetta” da quelli più esperti, per poi casomai esplodere definitivamente”.

I 9 scudetti di fila hanno reso meno “percepibile” il fatto che da 4 anni la Juve non corra per vincere?
“I 9 anni restano scolpiti come la storia come un momento irripetibile. Nessuno dei viventi attuali vivrà un’epopea del genere. Ci sono stati errori di ipervalutazione, c’è stata volontà di introdurre un percorso completamente nuovo con la NextGen. Dal punto di vista imprenditoriale questa è stata la scelta strategica azzeccata. La Juventus in giro ha tanti giovani che frutterebbero tanti milioni. Ci sono stati però anche tanti errori, con cambiamenti di rotta improvvisi che hanno prodotto effetti nefasti”.

Come vede il futuro prossimo riferito alla prossima stagione?
“Non credo che i giocatori siano diventati brocchi da un momento all’altro. Bremer e Vlahovic sono eccellenti giocatori e la squadra ha una base buona per riproporsi per la Champions League. Il Mondiale per Club rende 50 milioni secchi per la partecipazione; ho visto molto motivato il management sotto il profilo commerciale. Ho visto giocatori molto motivati nell’area della zona mista”.

L’estate futura sarà la prima con Giuntoli “completamente al comando”?
“La realtà dice che la Juventus non può restare tanti anni al livello di questi ultimi quattro. Tornerà in cima, rinnovando delle determinate posizioni. Manna se ne può andare solo se la Juventus lo molla, per essere chiari. Pompilio può dare un grande aiuto, ma teniamo sempre presente che non si diventa numeri uno dalla mattina alla sera. Con tutto il rispetto per ADL, il Napoli non è la Juventus. La maglia della Juventus pesa più di quella del Napoli”.

Altre notizie
Lunedì 15 Aprile 2024
05:30 Altre Notizie Oggi in TV, finisce la 32^ di Serie A: dove vedere Fiorentina-Genoa e Atalanta-Verona 05:00 Nato Oggi... Felipe Anderson, otto anni alla Lazio e un contratto in scadenza. Con la Juve a un passo 04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di lunedì 15 aprile 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 aprile 00:58 I fatti del giorno Serie A, la classifica: in coda punti importanti per 3. Il derby del 22 può incoronare l'Inter
00:54 I fatti del giorno Ranieri: "L'Inter gioca meravigliosamente". Ma il Cagliari la ferma: Viola ancora decisivo 00:51 I fatti del giorno Che paura N'Dicka: malore in Udinese-Roma, ma non è infarto. La gara riprenderà dal 71' 00:48 I fatti del giorno Inter in riserva: per lo scudetto nel derby servirà una vittoria. Inzaghi: "Il 2-2 era da annullare" 00:45 I fatti del giorno Difesa colabrodo, Okafor salva il Milan nel finale. Pioli rimanda a fine stagione il futuro 00:42 I fatti del giorno Il Sassuolo fa quasi l'impresa col Milan: fiducia e un punto in cascina nella lotta-salvezza 00:39 I fatti del giorno Frosinone, un altro pari. Ma questo è pesantissimo: Cheddira show nel suo stadio 00:36 I fatti del giorno Difesa imbarazzante. Il Napoli non vince nemmeno quando ha la partita in pugno 00:33 I fatti del giorno Da Bayer Neverkusen a Neverlusen: Xabi Alonso conquista il primo Meisterschale dopo 120 anni 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Inter fermata dal Cagliari, vittoria nel derby per lo scudetto. Migliora N'Dicka 00:26 Calcio estero Bayer campione, Hofmann: "Non so se ridere o piangere, non l'avevo nemmeno sognato" 00:23 Serie A Troppe rimonte subite dal Sassuolo? Ballardini: "Abbiamo le qualità per fare meglio" 00:19 Calcio estero Bayer campione, la gioia di Wirtz: "Non riesco a rendermene conto, è indescrivibile" 00:15 Serie A Il doppio ex Fusi: "Il Toro esce rinfrancato dal derby, la Juve è più vicina alla Champions" 00:12 Calcio estero Marquinhos nella storia del PSG, nessuno ha più presenze. Il fratello: "Il momento più triste..." 00:08 Serie A Di Francesco: "Frosinone ancora padrone del proprio destino. Turati? Da Serie A e lo dimostra" 00:05 Serie A Colpo di Zapata a Gatti nel derby, Trefoloni: "Maresca ha gestito con esperienza" 00:04 Serie C Cesena, Toscano insaziabile: "Le squadre vincenti si nutrono di successi. C'è ancora da fare" 00:00 Editoriale Pioli, questi risultati mettono a rischio la conferma. Quanto vale Vlahovic? Cairo e un Toro che merita il salto di qualità. Inter scudetto a un passo. Marotta dovrà inventarsi altri Thuram 00:00 Accadde Oggi... 15 aprile 1992, il Torino batte il Real Madrid per 2-0 e guadagna la finale di Coppa UEFA 00:00 A tu per tu …con Beppe Accardi
Domenica 14 Aprile 2024
23:59 Serie A Inzaghi non segue l'esempio scudetto di Pioli e Spalletti: "Non mi piacciono i tatuaggi" 23:56 Calcio estero Lizarazu attacca Luis Enrique: "39 formazioni diverse in 43 partite, non c'è ordine" 23:53 Serie A Marchegiani: "Inter straordinaria, il Milan è primo nel campionato che fanno le altre" 23:51 Serie A Mani Lapadula, per l'AIA il 2-2 del Cagliari è regolare. L'analisi di Trefoloni a Open VAR 23:49 Calcio estero Germania, il Bayern Monaco abdica: "Complimenti al Bayer ma il titolo tornerà da noi"