LIVE TMW - Verso Roma-Cagliari, Ranieri: "Sciocco sottovalutare l'avversario"

di Tommaso Bonan
Foto Articolo

Giornata di conferenza stampa per il tecnico della Roma, Claudio Ranieri, atteso dalla sfida di campionato contro il Cagliari in programma sabato all'Olimpico (ore 18). Una gara fondamentale per le aspirazioni Champions dei giallorossi, che davanti si troveranno la squadra di Maran galvanizzata da una classifica più che positiva. Segui il LIVE di Tuttomercatoweb.com con le parole in conferenza stampa del tecnico giallorosso.

10.31 - Inizia la conferenza stampa.

Possibile calo di tensione? "Credo si debba sempre rispettare l'avversario, ma i ragazzi stanno lavorando seriamente per poter lottare alla qualificazione Champions. Sarebbe sciocco prendere la gara sotto gamba. Il Cagliari sta facendo un ottimo finale di stagione, ha tanti giocatori importanti".

Il rendimento di El Shaarawy? "E' un ragazzo molto coscienzioso, capace di giocare in tutte e due la fasi. Sta dando un grande contributo da quando è arrivato alla Roma".

Dzeko meglio senza la punta vicina? "Dzeko ama partecipare al gioco. Quello che ha fatto vedere a San Siro è il suo habitat naturale. Può giocare con uno accante, ma questo accanto deve capire il suo gioco e inserirsi al momento giusto".

Chance per Pastore? "Da titolare non lo so. Lo vedo molto motivato, sta recuperando".

Le condizioni di Schick? "Sono convinto sia un grosso campione. C'è chi matura prima, chi dopo, ma lui ha tutti i requisiti per diventarlo".

Un giudizio su Under? "Quando giochi in quella posizione, tu puoi creare problemi all'avversario o lui li può creare a te. Il cambio di Milano è stato dettato sia dalla condizione fisica che da un aspetto tattico. Mi aspetto comunque molto da lui".

Il futuro di Ranieri è ancora alla Roma? "Non mi sono mai proposto, l'ho già detto. Io mi sento l'allenatore della Roma fino alla fine della stagione. Poi per il futuro Dio vedrà e provvederà. Sono stato chiamato in un momento di difficoltà e io, da tifoso della Roma, ho accettato a scatola chiusa".

Quanto peseranno le assenze di Cristante e Zaniolo? Cosa pensa di Coric? "Quando mancano pedine che sono abituate a giocare ci sta qualche contrattempo di fluidità di gioco, ma mi auguro che chi giocherà al posto di questi due ragazzi faccia un lavoro e che la squadra riesca a bilanciare queste mancanze. Coric è un gran buon giocatore, non è facile cambiare nazione ma ha grandi qualità anche lui, si deve soltanto adattare al calcio tattico italiano”.

Spalletti ha criticato il suo credo calcistico. "Credo che dipende dalla squadra che si allena, dalla qualità che uno ha, dai giocatori. Ognuno è libero di fare il calcio che vuole. Il calcio è semplice, sono gli allenatori e i giocatori che lo rendono complicato"

Le condizioni di Perotti? "Diego ha recuperato dai problemi che aveva, ma certamente non ha i 90 minuti nelle gambe".

Un giudizio su Barella e Cragno. Le piacerebbe allenarli il prossimo anno? "Io non penso alla prossima stagione, penso solo alla gara col Cagliari. Sono due giovani in gamba, fortissimi. E avranno un futuro roseo anche in Nazionale".

10.48 - Termina la conferenza stampa.


Altre notizie
Domenica 26 Maggio 2019
 00:00  ...con Maccarone
Sabato 25 Maggio 2019