Menù Notizie

LIVE TMW - Montella: "Cagliari rivelazione. Simeone? Felice per lui"

di Gaetano Mocciaro
Foto Articolo

Inizia la conferenza stampa di Vincenzo Montella, alla vigilia del lunch match Cagliari-Fiorentina:

L'ha sorpresa il Cagliari? "E' un po' la rivelazione del campionato, ha nel centrocampo il suo punto di forza e non deve invidiare niente agli altri. Sarà una bella partita perché i sardi sono in salute, il campo è un po' più stretto degli altri di Serie A e questo favorirà la pressione. Sarà un test per noi per capire a che punto siamo".

Teme la rinascita di Simeone? "Giovanni è un giocatore importante, lo era anche a Firenze. Ha sofferto il finale di stagione, sinceramente mi aspettavo qualcosa in più sotto l'aspetto di voler cambiare l'umore della città che non era contenta. La voglia a parole c'era, poi gli abbiamo consigliato Cagliari per tornare ai suoi livelli: sono contento per lui".

Nainggolan è stato vicino? "Lo seguo da tempo, c'è stata questa possibilità e lui era tentato. Ma poi ha deciso di scegliere con il cuore e di andare a Cagliari".

Felici della convocazione in azzurro di Castrovilli? "Siamo orgogliosi, è stato fatto un grande lavoro su di lui da parte della società. Abbiamo corso dei rischi perché non aveva mai giocato in A, ma è un ragazzo umile che fa tanti sacrifici".

Colpiscono i molti giovani che vengono dal vivaio? "Firenze non è una provinciale, non è facile per un giovane passare da essere eroe a non pronto. Ma con la società abbiamo deciso di valorizzare i più giovani, perché qualsiasi squadra ha bisogno dello zoccolo duro che proviene dal settore giovanile, anche per motivi economici. Dicevano che Ranieri non era pronto per la Serie A, poi contro la Lazio ha fatto una buona partita: i giovani vanno aspettati".

Qualche giocatore ha dato di più e qualcuno meno? "C'è qualcuno che può fare di più, così come altri hanno dato più di quello che ci aspettavamo in questa fase".

Come giudica le imprecisioni di Chiesa sulle conclusioni? "E' il secondo giocatore in Italia, dopo Ronaldo, che tira di più ed è quindi normale che sbagli magari più degli altri. Deve migliorare nella gestione, a volte è un po' frenetico".

C'è un po' di discontinuità tra primo e secondo tempo? "Gli avversari hanno a volte qualcosa in più e a volte qualcosa in meno. Col Parma abbiamo fatto un secondo tempo straordinario, non c'è un principio per cui si deve essere superiori sia nel secondo che nel primo tempo. Sono poche le squadre che hanno una superiorità nella per tutta la partita. Ci si arriva con il lavoro".

Si è fatto un'idea sul valore della squadra? "La partita di domani ci dirà già qualcosa, perché impegnativa. Siamo vivi, possiamo giocarcela con tutti e stiamo avendo sempre più una forte identità".

Pedro può entrare nel giro dei titolari? "Ci è già entrato, sta crescendo di condizione e migliorando".

Perché Vlahovic non ha molto spazio? "Credo che abbia avuto modo di fare il titolare solo con me, ha grandi prospettive ma non è facile mettere sette undicesimi di squadra che non è abituata alla Serie A. Ultimamente sono mancati anche diversi giocatori di esperienza, le scelte sono spesso dovute anche a questo. Ma Vlahovic sta comunque subentrando tanto, è un patrimonio presente e anche futuro: bisogna dargli tempo per crescere. Domani è possibile che giochi".

Un pregio che Vlahovic e Pedro dovrebbero prendere da Gigi Riva? "Me lo ricordo rispettoso ed educato, non l'ho visto giocare molto ma credo che Dusan gli assomigli un po'. Almeno questo è l'augurio".

Si aspettava un salto di qualità da Zurkowski? "Non mi ha deluso, viene da un altro campionato e deve imparare a giocare qui così come con i suoi compagni. Ha grande voglia, corsa, so che è unico nel nostro centrocampo e sono contento della sua voglia di lavorare".

Come sta Caceres? "Sta bene, sta lavorando sul gruppo".

Cosa vorrebbe avere del Cagliari? "Faccio i complimenti a Maran, sta facendo un gran lavoro ma mi tengo volentieri i miei calciatori. Non invidio nulla".

Difficile trovare un attaccante giovane che segni tanto? "Nel nostro campionato è un po' più difficile, ma Vlahovic ha 19 anni. Sicuramente ci vuole un po' di malizia, e l'età aiuta".

Come valuta il rendimento di Venuti? "Sono felicissimo, è un jolly che può giocare dappertutto. Ha grande attaccamento alla maglia e ci darà una grossa mano".

Come sta Lirola? "Sta bene, è recuperato appieno ed è disponibile anche lui".

Altre notizie
Martedì 25 Febbraio 2020
08:50 Serie C FOCUS TMW - Serie C, Top 11 gir A: Martignago regala 3 punti d'oro all'Alessandria 08:48 Rassegna stampa Il Messaggero sulla Roma: "Fiducia dal senato" 08:45 La Giovane Italia Milan, è qui la festa: stagione da record per Maldini e compagni 08:43 Rassegna stampa Corriere Torino: "Izzo, ritorno alle origini" 08:38 Rassegna stampa La Stampa, Agnelli: "Felici con Sarri: il dogma è vincere"
08:33 Rassegna stampa Corriere di Roma, parla Fonseca: "Vorrei tenere Smalling e Mkhitaryan" 08:30 Serie A La Lazio non rischierà Acerbi 08:28 Rassegna stampa Il Mattino, Insigne: "Un gol a Messi promessa a Diego" 08:23 Rassegna stampa Corriere della Sera: "C'è Messi, ma il Napoli si prepara a vivere una notte da Maradona" 08:18 Rassegna stampa La Nazione sulla Fiorentina: "Viola a Udine, la Regione Friuli prende tempo" 08:15 Editoriale Juve-Inter: le porte chiuse, Sarri-Agnelli-Guardiola e il "caso" Eriksen. Milan: il Diavolo non ha un problema con gli arbitri, sono gli arbitri ad avere un problema con le regole. Napoli: contro Messi... con un'arma in più. Virus: (non) istruzioni 08:15 Serie A Roma, anche Dzeko ha la sua spalla: ora a Mkhitaryan manca solo la continuità 08:13 Rassegna stampa Corriere dello Sport: "Si riparte! Juve-Inter a porte chiuse" 08:10 Serie B Serie B, classifica marcatori: Iemmello sempre al comado, lo inseguono in tanti 08:08 Altre Notizie Sconcerti: “Calcio a porte chiuse? Serve decisione uguale per tutti” 08:08 Rassegna stampa Tuttosport sull'Inter: "Conte congela i rinnovi" 08:03 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport: "Juve-Inter, porte chiuse" 08:00 Il corsivo Messi nel tempio di Maradona. E due fazioni nettamente contrapposte 08:00 Altre Notizie TMW RADIO - Valentini: "Serie A a porte chiuse? La salute pubblica ha la priorità" 07:58 Rassegna stampa Il Secolo XIX: "I dribbling di Genoa e Samp tra divieti e partite senza tifo" 07:53 Rassegna stampa Corriere di Bologna: "Stop ai biglietti di Bologna-Juve" 07:48 Rassegna stampa L'apertura del QS sulla Serie A: "Uno scudetto senza tifosi" 07:45 Calcio femminile Il punto sulla A femminile: vola la Juve. La Roma vede il 3° posto (complice il Coronavirus) 07:43 Rassegna stampa Corriere Torino, parla Agnelli: "Critiche a Sarri fuori luogo" 07:38 Rassegna stampa Il Messaggero sulla Lazio: "In fuga per la vittoria" 07:33 Rassegna stampa Corriere Roma: "Lazio, la rivincita delle riserve" 07:30 Serie A Sampdoria, si riparte dal Verona con il dubbio modulo e con aria di derby 07:28 Rassegna stampa La Stampa sulla Serie A: "Sotto vuoto" 07:23 Rassegna stampa Corriere della Sera: "Il grande vuoto" 07:18 Rassegna stampa Il Mattino, Maradona: "Il Napoli può fare la storia"