Le pagelle del Salisburgo - Szoboszlai, fix the name. Lainer inesauribile

di Pierpaolo Matrone
Foto Articolo

Walke 5,5 - Tecnicamente, stilisticamente è tutt'altro che perfetto. Sfortunato in occasione del gol subito nel primo tempo, qualche oggi non è tanto impegnato quanto all'andata. Rischia l'autogol ad inizio ripresa.

Lainer 6,5 - Inesauribile, spinge dal primo all'ultimo minuto di questa partita. Praticamente gioca da ala, apprezzabile il lavoro totale sulla fascia.

Ramalho 6 - Tiene bene la linea e stasera non va in difficoltà, è bravo specie nei duelli con Milik e nella gestione del pallone.

Onguéné 6 - Non è semplice difendere sempre a campo aperto, ma a differenza dell'andata stasera se la cava abbastanza bene.

Ulmer 6,5 - Più esperto degli altri, capitano, lo si vede suonare la carica a più riprese. Stupendo l'assist per il 2-1 di Gulbrandsen, un cross perfetto, forte e teso, che taglia fuori l'intera difesa del Napoli.

Mwepu 5 - Mai puliti i suoi passaggi, sempre macchinoso nei movimenti e, come non bastasse, è lui a perdere il pallone da cui nasce l'1-0 temporaneo del Napoli. Il peggiore del Salisburgo. Dal 59' Gulbrandsen 7 - Un impatto devastante sulla partita, più che all'andata in cui già aveva sfiorato il gol due volte. Oggi vince la sfida con Meret a sigla la rete del 2-1. Questo e tanto altro nella sua mezzora.

Samassekou 6 - A volte troppo irruento in fase di contenimento, ma tutto sommato gestisce bene il pallone

Szoboszlai 7 - E' uno dei gioiellini del calcio europeo. Classe 2000, stasera brilla la sua luce alla Red Bull Arena. Ne sentiremo parlare, stando a quanto visto stasera: qualità, quantità, tecnica sopraffina e l'assist per l'1-1 di Dabbur dopo un buon recupero palla. Tutto il repertorio in una sola azione. Dal 74' Leitgeb 6,5 - Non si vede chissà quanto, ma è lui a siglare la rete del 3-1.

Wolf 6,5 - Primo tempo opaco, ma nella ripresa mostra tutto il suo talento. Classe '99, impacchetta con Ulmer e Szoboszlai la rete del 2-1 di Gulbrandsen. Nella ripresa è come avere un uomo in più tra le linee.

Minamino 6,5 - Svaria su tutto il fronte offensivo, a volte s'abbassa fino alla linea dei centrocampisti per giocare più palloni e non dare punti di riferimento. Combina bene coi compagni e impegna un paio di volte Meret. Dall'86' Haland s.v.

Dabbur 7 - Troppo facile per lui freddare Meret nel primo tempo dopo una palla persa a centrocampo. Ottavo gol in Europa League, capocannoniere, ma anche un palo in semirovesciata e tante ottime giocate.


Altre notizie
Giovedì 21 Marzo 2019