Menù Notizie

Le pagelle del Milan - Leao in formato super, male Giroud. Si riscatta Thiaw

di Antonino Sergi
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

Risultato finale: Milan-Atalanta 1-1

Maignan 6 - Non riesce a festeggiare la centesima presenza con la maglia rossonera con la porta inviolata, l'Atalanta non calcia praticamente mai in porta ma viene battuto dal rigore di Koopmeiners.

Florenzi 6 - Non soffre De Keteleare nel primo tempo, l'ex compagno non vive una serata di grazia e pochi problemi nel contenerlo per il terzino rossonero. Quando può si lancia anche in proiezione offensiva. Dal 57' Calabria 6 - Buon impatto con la sfida, tra i più pericolosi nella ripresa con un mancino che costringe al grande intervento Carnesecchi.

Thiaw 6,5 - A San Siro in campionato non giocava titolare da novembre, archivia la brutta serata passata a Monza e sfodera una prova di carattere. Cambiano le pedine davanti dell'Atalanta ma non si scompone.

Gabbia 6 - Ormai alla settima gara consecutiva da titolare dopo il suo ritorno in rossonero, gioca con sicurezza e l'intesa con Thiaw stasera c'è. Non soffre mai gli avanti dell'Atalanta.

Hernandez 6 - Comincia con le marce alte innestate, diverse scorribande lungo la corsia mancina e qualche tentativo dalla distanza. Con il passare dei minuti si abbassa ma è c'è la solita sintonia con Leao.

Adli 6,5 - Guida diligente del centrocampo rossonero, non solo qualità ma anche quantità dentro la partita di San Siro. Corre, cuce e gestisce. Prova a tutto tondo del francese.

Bennacer 6,5 - All'inizio si prende la scena Adli, poi sale in cattedra anche l'algerino che gestisce bene con e senza palla. Si alza quasi sulla trequarti in fase offensiva, imbecca Calabria che viene murato da Carnsecchi nella ripresa. Dal 80 Musah sv.

Pulisic 5,5 - Non il calciatore scintillante entrato in campo nella sfida contro il Monza, poco dentro la manovra rossonera e alla fine l'Atalanta non soffre mai sul suo versante. Ha una grande occasione nella ripresa imbeccato da Leao, controllo super ma mancino a lato. Dal 89' Okafor sv.

Loftus-Cheek 6 - Il solito collante tra centrocampo e attacco, si muove tanto lungo la trequarti e quando può si lancia nello spazio. In un 2024 da incorniciare fin qui spreca una buona occasione in area di rigore ma la prestazione rimane positiva.

Leao 7,5 - Dopo l'Europa League, torna a festeggiare davanti al pubblico di San Siro anche in campionato. Un gol tanto atteso, quanto voluto. Di rabbia e di classe, spacca la partita con una giocata da campione. Imprendibile quando è in serata come oggi.

Giroud 5 - Pronti, via prova subito la conclusione verso la porta di Carnesecchi ma viene murato da Scalvini. Poi riceve pochi palloni giocabili in area di rigore, tanti duelli ma alla fine commette anche il fallo da rigore su Holm nel primo tempo.

Stefano Pioli 6,5 - Dopo la tante critiche ricevute per via della brutta sconfitta di Monza e il turnover, manda in campo i titolarissimi e contro un avversario complicato come l'Atalanta sfodera una prova da grande squadra. Ritrova un Leao in formato super, fa la partita e pareggia soltanto per un rigore senza concede mai nulla alla Dea davanti.

Altre notizie
Martedì 16 Aprile 2024
22:15 Serie A Lazio, infermeria piena per Tudor: Marusic da valutare. Luis Alberto in gruppo 22:12 Calcio estero Il futuro di Gnabry non è deciso: il Bayern può cederlo a un top club, prezzo da fissare 22:12 Serie A Clamoroso autogol di Hummels. Dopo 49' tra BVB e Atletico Madrid è parità assoluta 22:08 Serie A Zeroli dopo il rinnovo col Milan fino al 2028: "Non potrei essere più emozionato..." 22:04 Serie B Spezia, Salvatore Esposito: "Si salva chi ha più fame e noi ce l'abbiamo. Testa alla Samp"
22:00 Serie A La Milano nerazzurra si prepara ai festeggiamenti per lo scudetto dell'Inter 21:56 Calcio esteroUfficiale Bergodi non è più l'allenatore del Rapid Bucarest: fatali le 4 sconfitte consecutive 21:52 Serie A Champions al 45esimo: il BVB ha già ribaltato l'Atletico. Barça in 10: è 1-1 col PSG 21:49 Serie B Parma, si avvicina il mercato: nel mirino dei crociati il giovane talento uzbeko Fayzullaev 21:45 Serie A Zoff non ha dubbi: "Meret il portiere giusto per il Napoli, non deve cercare un altro club" 21:42 Calcio estero Nubel titolare al Bayern in futuro? Se succede entro il 2026, rinnovo automatico fino al 2030 21:38 Serie A Ristabilita la parità, il Borussia Dortmund sblocca con Brandt il match contro l'Atletico 21:34 Serie B Cremonese, c'è lo scontro diretto col Catanzaro: lavoro differenziato per tre giocatori 21:30 Serie A Marchizza: "Migliorato grazie a Italiano. Mi faceva vedere i video di Zinchenko al City..." 21:27 Calcio estero Clamoroso al Montjuic, pullman del Barcellona preso a sassate dai propri tifosi 21:23 Serie A Conte-Napoli, Branca: "Ci sono stati dei contatti, ADL aspetterà per affondare" 21:19 Serie B Ternana, Capozucca: "Cinque prestiti dalla Fiorentina? Due pronti per i viola. Volevo Kayode" 21:16 Serie A Raphinha ancora letale per il PSG. Ma che accelerazione di Yamal: 1-0 Barça al 12' 21:15 Serie A Dopo l'addio di Felipe Anderson, la Lazio piazza il "colpo" Zaccagni: il rinnovo si avvicina 21:12 Calcio estero Senza Xabi Alonso, il Bayern si tira fuori dalla corsa per Zubimendi: Arsenal in pole 21:08 Serie A Lecce, stagione finita per Banda: il fantasista dovrà operarsi. Emergenza in attacco per Gotti 21:04 Serie C Serie C, le decisioni del Giudice Sportivo: inibizioni per Degli Esposti e Delli Carri 21:00 Serie A TOP NEWS ore 21 - Notte Champions al via. Capello punge Donnarumma 20:58 Calcio estero Autobus in ritardo, l'Atletico Madrid presenterà una protesta ufficiale all'UEFA 20:56 Calcio estero Arsenal, Trossard prima del Bayern: "Siamo pronti. Rigori? Li prepariamo tutta la stagione" 20:53 Serie A La maglia bruciata, le banconote col suo volto. Dembélé contestato dai tifosi del Barça 20:51 Serie A Ranocchia: "Barcellona favorito sul PSG. Donnarumma? C'è sempre quell'insicurezza..." 20:49 Calcio femminile Baggio: "Calcio femminile in grande crescita, merita attenzione. Quando capita lo guardo" 20:47 Serie A Barcellona, Deco: "Se Xavi decidesse di restare noi saremmo felicissimi. Vedremo" 20:45 Serie A Ravanelli: "A Donnarumma non si perdona niente, né in Italia né in Francia"