Menù Notizie

Le grandi trattative del Parma - 1999, Ortega sfiora l’Inghilterra ma rimane in Italia

di Niccolò Pasta
Foto Articolo

Estate 1999. Dopo una stagione ai limiti del drammatico, Ariel Ortega, dieci argentino della Sampdoria, decide di lasciare Genova dopo solo dodici mesi. Era arrivato appena un’estate prima, al termine del mondiale francese, giocato da vero e proprio protagonista con l’Albiceleste, anche se concluso con un rosso nel quarto di finale contro l’Olanda, per una capocciata a Van Der Saar. Dopo un anno e mezzo a Valencia difficile, con tanti scontri con il tecnico Ranieri, Ortega aveva deciso che Genova sarebbe stata la sua piazza del rilancio, la piazza giusta per dimostrare che lui era un degno erede della 10 di Maradona, eredità pesantissima affibbiatagli sin da giovanissimo, quando incantava con la maglia del River. L’avventura in Liguria però fu tutt’altro che positiva. La Samp, a sorpresa, retrocesse, e di Ortega ci si ricorda solo per un gol straordinario contro l’Inter e per un altrettanto clamoroso arresto per rissa, fuori da un locale notturno genovese, completamente ubriaco.

Si arriva dunque all’estate del ’99. Di rimanere a Genova, peraltro in Serie B, non se ne parla. Ortega è entrato in un tunnel, e lasciare l’Italia potrebbe aiutarlo ad uscirne. Entra così in campo il suo agente, Antonio Caliendo, che inizia a proporre il ragazzo all’estero, soprattutto in Inghilterra. Pare che lo United possa fare follia per averlo, con Sir Alex Ferguson suo grande ammiratore. C’è un interessamento anche del Paris Saint-Germain, ma non viene mai preso seriamente in considerazione. All’inizio di luglio si fa avanti il Parma di Calisto Tanzi, pronto a mettere sul piatto 30 miliardi per il fantasista argentino, soldi in arrivo dalla cessione di Chiesa alla Fiorentina. La Samp accetta, la palla passa al Burrito. Restare ancora in Italia non è fra le sue idee, ma la possibilità di giocare con l’amico e connazionale Crespo, oltre che giocare per un tecnico come Malesani che potrebbe esaltarlo, fanno in modo che l’ex River accetti l’offerta. Ortega purtroppo non riuscirà ad uscire dal tunnel, e nemmeno l’amico Crespo lo riporterà ai livelli visti anni prima con la maglia del River. Chiuderà la sua avventura in crociato dopo un solo anno, con 27 presenze e tre reti, vincendo formalmente la Supercoppa Italiana, ma senza mai fare davvero parte di quel gruppo. Verrà ceduto al suo River Plate a fine anno per circa sei milioni di dollari, dove si ritroverà parzialmente e riproverà, ancora una volta senza successo, l’avventura in Europa, al Fenerbahce.

Le grandi trattative del Parma: Crespo in Emilia per "colpa" di Sivori
Le grandi trattative del Parma: Milosevic, il Van Basten serbo
Le grandi trattative del Parma: Dino Baggio risarcimento per il dietrofront di Del Piero
Le grandi trattative del Parma: Thuram incontra Moggi ma firma per Tanzi

Altre notizie
Lunedì 01 Giugno 2020
18:56 Serie A TMW - Milan, seduta personalizzata per Conti. Ma non è in dubbio per la Juve 18:53 Serie A TMW - Un applauso virtuale su ogni campo di Spagna. Pres. Liga: "Omaggiamo eroi COVID e avviciniamo tifosi" 18:49 Serie B Venezia, promozione per Soncin. L'ex attaccante entra nello staff di Dionisi 18:45 Serie A Mancini: "Stagione compressa, arriveremo prima dell'Europeo con una scelta molto ampia" 18:41 Serie A Morte Floyd, Chiellini: "Ho avuto bisogno di tempo. Perché la storia si ripete?"
18:38 Serie A Bologna, Danilo a scadenza: Mihajlovic gli chiede di restare ma pone le condizioni 18:36 Serie A TMW - Milan, Paquetà è sul mercato ma vuole una big. PSG pista tiepida, piace al Valencia 18:34 Serie B FOCUS TMW - Serie B 2019/2020, le panchine: riparte la stagione e l'Ascoli cambia volto 18:31 Serie A LIVE TMW - Prima mercoledì, poi di nuovo oggi: stasera atteso il calendario della Serie A 18:30 Serie A Quanto vale Tonali oggi? I 65 milioni del Barcellona sembrano un ricordo 18:28 Serie A Algoritmo per determinare la classifica in caso di nuovo stop? Cairo: "E' l'antitesi del calcio" 18:27 Calcio estero Il Siviglia ricorda Reyes a un anno dalla morte: minuto di silenzio prima dell'allenamento 18:25 Serie A Fiorentina, Terzic in uscita: il terzino pronto a lasciare Firenze durante la prossima estate 18:23 Altre Notizie Coronavirus, in Spagna nessuna nuova vittima nelle ultime 24 ore. Appena 71 i nuovi contagiati 18:19 Calcio femminile Bosnia donne, Hasanbegovic: "Rispetto per Italia e Danimarca, ma sogniamo l'Europeo" 18:16 Altre Notizie Coronavirus, i dati divisi per regione: 56 nuovi contagiati in Liguria, 50 in Lombardia 18:15 Serie A La Champions come ossessione comune: perché Allegri è l’allenatore giusto per il PSG 18:12 Serie A Il Bologna sogna l'Europa: per ampliare gli investimenti e potersi regalare Ibrahimovic 18:08 Calcio estero Barcellona, Messi ha deciso di non attivare la clausola: resta almeno fino al 2021 18:08 Altre Notizie Ecco le notifiche push per le news! Nuovo servizio gratuito per chi ha le APP di TMW 18:06 Serie A TMW - Napoli, più Tsimikas di Palmieri. Ma anche Lazio e Nizza sul greco 18:04 Serie C TMW - Sambenedettese, Serafino a lavoro per dettagli e firma. Sette giorni per la chiusura 18:03 Altre Notizie Protezione Civile, il bollettino: 178 nuovi contagiati (-708 positivi rispetto a ieri). 60 morti in 24h 18:00 Serie A Napoli, da Magalhanes a Veretout e Boga. Tutti i nomi per sostituire i 4 possibili partenti 17:57 Calcio estero Premier League, il Chelsea propone di poter portare più giocatori in panchina 17:53 Serie A Ripresa Serie A, come funziona il protocollo per le partite ufficializzato oggi dalla FIGC 17:51 Serie A UFFICIALE: Lecce, tornano Pierno e Felici. Si alleneranno con la squadra di Liverani 17:49 Serie C Calcagno critica la Lega Pro: "Stop scelta sbagliata. Si poteva finire sfruttando agosto" 17:48 Serie A Inter, Vecino e non solo. Settimana decisiva: serve una gestione fisica perfetta 17:45 Serie A Gravina: "Playoff e playout in futuro? Per ora nessuna decisione, se servirà interverremo"