Menù Notizie

Inter, Inzaghi: "Scudetto? Dobbiamo rimanere concentrati anche quando dormiamo"

di Matteo Celletti
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, ha parlato al termine del match di Serie A contro il Lecce. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN: “Lautaro deve continuare così sta avendo un percorso incredibile, come aveva avuto con me Immobile alla Lazio. Avere giocatori così in squadra è un piacere. Se ce la farà a superare il record dei 36 gol di Higuain in una stagione di A? Questo lo dirà il tempo, lui deve continuare a lavorare. Ci sono tante partite e stasera avevo il dubbio se iniziare con lui o con Arnautovic. Dopo l’Atletico Arna ha avuto qualche problemino fisico e quindi ho deciso di schierare Lauti.

Se questa Inter è migliorabile? Assolutamente sì perché mancano gli ultimi tre mesi di campionato che sono quelli più importanti. Noi non dobbiamo guardare le vittorie, i clean sheet, ma dobbiamo guardare all’Atalanta. Sappiamo che è un momento difficile e adesso abbiamo bisogno di tutti con tutte queste partite e stasera ne abbiamo avuto la dimostrazione.

Il mio 3-5-2 è una rivoluzione? Sto lavorando tantissimo. Ho la fortuna di avere lo stesso staff con me da più di dieci anni. Ci conosciamo a memoria, cerchiamo di lavorare tanto e poi abbiamo la fortuna di avere una società alle nostre spalle che cerca sempre di far andare le cose come vogliamo, dei giocatori con una grande disponibilità. Per un allenatore vedere giocare la squadra in questo modo è una grande soddisfazione.

Se sono più tranquillo per lo scudetto? No, sappiamo che mancano ancora tre mesi, tante partite, tanti punti in palio e dobbiamo migliorarci. Ad esempio, sull’1-0 nell’occasione di Blin dovevamo fare meglio. Ci sarà motivo di vedere dove potersi migliorare. I ragazzi stasera hanno giocato su un campo difficile, con una trasferta 72 ore dopo l’Atletico Madrid.

Gli attaccanti mi hanno dato delle risposte? Sì, ma per Arnautovic e Sanchez non mi serviva vedere le ultime due partite. Arna con l’Atletico avete visto cosa ha fatto e Sanchez ha fatto una partita straordinaria, mi dispiace non abbia fatto gol ma ne ha fatti tanti in carriera. Alexis ha dimostrato che è un campione.
La partita contro l’Atalanta è un match point scudetto? No. Dobbiamo rimanere concentrati anche quando dormiamo, i ragazzi lo sanno. Abbiamo avuto due mesi tranquilli in cui abbiamo sempre recuperato bene le forze e dove non abbiamo perso giocatori. Oggi avevamo sei assenti e per noi allenatori non è semplice. L’obiettivo è continuare a vincere. Mkhitaryan? Giocatore fondamentale, oggi l’ho tolto tardi, ma dovevamo gestire gli slot”.

Altre notizie
Domenica 21 Aprile 2024
09:30 Serie A Udinese ko a Verona, Balzaretti: "Dura per tutti. Bisogna avere grande forza d'animo" 09:28 Rassegna stampa Lazio, Luis Alberto segna e indica l'Aquila sul petto: ma non è pentito del suo sfogo 09:23 Rassegna stampa Pjanic incorona De Rossi: "Ora viene il difficile, ma conosce la piazza" 09:18 Rassegna stampa Vaciago: "La Juve in campo negli ultimi tre mesi riflette una confusione più profonda" 09:15 Serie A Monza, l'esame Atalanta e la voglia di confrontarsi con i migliori
09:13 Rassegna stampa Cardinale: "Sono appena arrivato e non ho alcuna intenzione di vendere il Milan" 09:08 Rassegna stampa Torino, ritorna Ilic dal primo minuto: Juric chiede al suo centrocampista un salto di qualità 09:03 Serie A Inter, Zhang: "Sono il presidente, continueremo a lottare per vincere. Futuro? Voci non vere" 09:00 Serie A Hellas Verona, finale romantico per una vittoria che vale doppio 08:58 Rassegna stampa Le aperture spagnole - Questa sera il Clasico: match-ball Real, il Barça per riaprire i giochi 08:53 Rassegna stampa Napoli contestato, De Laurentiis pensa al ritiro fino a fine stagione 08:48 Rassegna stampa Domani il derby di Milano, Beccalossi: "L'Inter sarà nella miglior condizione di serenità" 08:45 Serie A Il Torino all'assalto del Napoli: "Carichi per l'Europa, ci crediamo". Altro pienone al Grande Torino 08:43 Rassegna stampa Zhang vuole fare la storia: "Finchè saro presidente, Inter ai massimi livelli" 08:38 Rassegna stampa Domani il derby di Milano, Albertosi: "Nella partita secca può succedere di tutto" 08:33 Rassegna stampa Fiorentina, tanti gli assenti dopo le fatiche di coppa: "A Salerno coi cerotti" 08:30 Serie A Pronta l'invasione giallorossa, ma contro il Sassuolo ci saranno assenze pesanti 08:28 Rassegna stampa Derby non solo in campo: Inter e Milan su Buongiorno, ma il Torino fissa il prezzo 08:23 Rassegna stampa Lopetegui al Milan? Albertini: "Ha esperienza, ha già vinto a livello internazionale" 08:18 Rassegna stampa Stellone ci crede: "Questo Toro può farcela a conquistare un posto in Conference" 08:15 Serie B Sampdoria, un altro passo indietro: contro lo Spezia bene (solo) il punto 08:13 Rassegna stampa Allegri e il calvario della Juve. Serve una scossa per ritrovare l'anima 08:08 Rassegna stampa Juventus, grandi manovre a centrocampo: Amrabat insidia Khephren Thuram 08:08 Editoriale Napoli, il sogno per la panchina resta Conte: ecco le alternative. Da Buongiorno a Todibo: tutti i nomi seguiti per la difesa. Aumenta sempre più il pressing su David. Inter, Milan e Lazio su Valentini del Boca 08:03 Rassegna stampa Roma, la benedizione di Pjanic: "Può vincere l’Europa League e qualificarsi in Champions" 08:00 Serie A Lazio, Tudor coccola Kamada: il giapponese dal futuro ancora in bilico 07:58 Rassegna stampa L'Arena titola: "L'Hellas vince all’ultimo respiro. Udinese ko, l'urlo del Bentegodi" 07:53 Rassegna stampa Atalanta a caccia dell'Europa, L'Eco Di Bergamo: "La volata inizia a Monza" 07:48 Rassegna stampa Il Secolo XIX in taglio alto di prima pagina: "Spezia e Samp pari nel derby degli errori" 07:45 Serie A La Roma cerca altri punti Champions, ma Lukaku salta il Bologna