Menù Notizie

Il Parma si suicida ancora e ora vede la B. A Ribalta affidato il progetto per una rapida risalita

di Niccolò Pasta
Foto

Venti punti in trentuno giornate, tre vittorie in un anno, peggior attacco e seconda peggior difesa del campionato, ben ventiquattro punti persi da situazione di vantaggio. Questi, in breve, i numeri della disastrosa stagione del Parma che, a sette giornate dalla fine del campionato, si ritrova a dieci punti di distanza dal Benevento prima delle salve e con un piede e mezzo in Serie B. La partita di sabato contro il Cagliari era LA partita, come l’aveva definita in conferenza stampa il tecnico dei crociati D’Aversa, ma ancora una volta il Parma si è sciolto come neve al sole, anche dopo essere stato avanti per 3-1 a venti minuti dalla fine. La prestazione c’è stata, come spesso negli ultimi mesi, ma i punti portati a casa sono sempre zero e credere ad una salvezza ora è pura utopia.

FALLIMENTO - La stagione del Parma è un fallimento sotto ogni punto di vista. Il progetto molto interessante del presidente Krause è naufragato sotto i colpi dei non-risultati, nonostante i grandi investimenti del tycoon americano, unica nota lieta del presente ducale. La passione e lo spirito imprenditoriale del 58enne dell’Iowa permetterà al Parma di togliersi sfizi importanti nei prossimi anni, nonostante un primo anno deludente, anche contraddistinto da tante cose andate per il verso storto. Per il Parma sarà importante iniziare a pianificare sin da subito, dando spazio in queste ultime giornate ai giocatori che potranno essere un punto di riferimento per il Parma che verrà, a partire dai tantissimi giovani di talento già presenti in rosa, magari ancora acerbi, ma dal futuro con ogni probabilità assicurato.

TUTTO IN MANO A RIBALTA - La giornata di ieri è stata importantissima in casa crociata, con Javier Ribalta, manager spagnolo, che è ufficialmente entrato a far parte della società, con il cruciale ruolo di Managing Director-Sport: il Parma che verrà sarà affidato a lui. Dovrà essere lui l'uomo che costruirà la squadra che dovrà puntare ad una rapidissima risalita (per quanto la matematica, per ora, non condanni ancora alla B la squadra di D'Aversa). In estate a Parma avverrà una nuova piccola rivoluzione, ma la base è solida e la proprietà offre ampie garanzie: l'incidente di percorso di questa stagione, per quanto importante, tra qualche anno potrebbe essere solo un amaro ricordo.

Altre notizie
Giovedì 27 Gennaio 2022
01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 26 gennaio 00:56 I fatti del giorno Juventus-Vlahovic, il giorno decisivo: oggi l'incontro con Ristic per la definitiva fumata bianca 00:53 Serie A La lunga giornata di Gosens all'Inter: accordo fatto, mancano le visite e la firma 00:49 Serie A Non solo l'Inter: anche il Liverpool studia la situazione Dybala. Febbraio decisivo per la Juve 00:45 I fatti del giorno Lazetic-Milan, ora è anche ufficiale: Pioli dovrà studiarlo, no del club al prestito alla Samp
00:42 I fatti del giorno Dal Mondiale a Balotelli, da Scamacca agli oriundi: tutte le parole di Mancini a Coverciano 00:38 I fatti del giorno Caicedo pronto a riabbracciare Simone Inzaghi, all'Inter: visite fissate per l'attaccante 00:34 I fatti del giorno No dello Schalke all'offerta per Thiaw: il Milan non ha il nuovo difensore, e il tempo stringe 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Vlahovic-Juve, oggi gli agenti a Torino. Morata, Barcellona più lontano 00:27 Calcio estero Man City a un passo dal talento ungherese Vancsa. Il giocatore è seguito anche dal Milan 00:23 Serie A Ag. Viti: "Tanti club lo stanno osservando. Empoli una vetrina importante per lui" 00:19 Serie C Padova, Mensah come Kragl? Con l'arrivo di Mirabelli la trattativa potrebbe non proseguire 00:15 Serie A Derby di Siviglia per Vecino. Il centrocampista ha rifiutato alcune offerte, a luglio sarà libero 00:12 Calcio estero UFFICIALE: Metz, ecco Fali Candé. Il terzino della Guinea-Bissau firma fino al 2026 00:08 Serie A Inter e Nike insieme oltre il 2024. A cifre raddoppiate, degne di un top club europeo 00:04 Serie B Pordenone, si lavora al ritorno di Candellone. Lavori in corso con il Sudtirol 00:00 Serie B Vicenza, amarezza Brocchi: "Atteggiamento sbagliato, obbligatorio vincere la prossima" 00:00 Le Statistiche Giovanni Arpino, giornalista e autore di Azzurro tenebra 00:00 A tu per tu …con Crescenzo Cecere 00:00 Editoriale Inter e Juve due grandi colpi, ma non è finita! Colpo Toro, Cagliari in volata
Mercoledì 26 Gennaio 2022
23:59 Serie B Lecce, gioia Baroni: "Non c'è mai stata partita, ma non guardo la classifica" 23:59 Serie A Desolati: "Vlahovic doveva essere chiaro con la Fiorentina. Anche a me ha dato fastidio" 23:57 Calcio estero Chabot dalla Samp al Colonia. Il ds Jakobs: "Ha esperienza e può crescere in Bundesliga" 23:52 Serie A Inter, duello con l'Atalanta per Cambiaso del Genoa. L'esterno nel mirino dei due club 23:49 Serie A Salernitana, le condizioni di Diego Costa non convincono. Non sarà un giocatore granata 23:49 Calcio femminile CS Lebowski, ingaggiate tre calciatrici afgane del Bastan di Herat: Fatima, Susan e Maryam 23:45 Serie A Il ct Mancini su Luiz Felipe: "Può avere un grande futuro nella Nazionale italiana" 23:42 Calcio estero PSG, Wijnaldum: "Lavoro per guarire dall'infortunio. E studio il francese per integrarmi" 23:40 Serie A Di Chiara su Vlahovic: "La Fiorentina ha fatto un affare. Gli unici che ci hanno rimesso sono i tifosi" 23:39 Serie A TMW - Lazio, proposto Maxi Gomez. Può lasciare il Valencia negli ultimi giorni di mercato