Sorteggio CL - Manchester United, Solskjaer e la sua bacchetta magica

di Lorenzo Di Benedetto
Foto Articolo

Un Manchester United che ha cambiato volto dopo l'arrivo di Ole Gunnar Solskjaer, capace di andare a ribaltare uno 0-2 subito a Old Trafford contro il Paris Saint Germain al Parco dei Principi, e diventato molto più pericoloso rispetto a quando nella fase a gironi ha incontrato la Juventus, perdendo in casa e vincendo all'Allianz Stadium. Non sarebbe certo un cliente comodo per i bianconeri, anche se certamente ci sarebbe di peggio da poter pescare nell'urna di Nyon.

Come gioca - Due o tre punte, poco cambia per il tecnico norvegese che ha fatto davvero un miracolo dal momento del suo arrivo a Manchester dopo l'esonero di Josè Mourinho. Nell'ultimo periodo l'allenatore ha recuperato al 100% Romelu Lukaku, un centravanti in grado di fare davvero la differenza, come visto anche a Parigi quando ha messo a segno una doppietta. Paul Pogba, assente per squalifica al Parco dei Principi, è il fuoriclasse a tutto campo dei Red Devils, con i suoi 14 gol stagionali che ci fanno capire quanto sia importante anche sotto porta.

L'andamento nell'ultimo mese - La sconfitta a Old Trafford contro il Paris Saint Germain dello scorso 12 febbraio, poi un pareggio, tre vittorie e la sconfitta contro l'Arsenal di domenica scorsa, ma anche il successo in FA Cup contro il Chelsea nel quinto turno della coppa nazionale. Il Manchester United è capace di tutto e l'ultimo mese lo conferma.

Formazione titolare - (4-3-1-2) De Gea; Young, Smalling, Lindelof, Shaw; Pogba, Matic, Herrera; Mata; Rashford, Lukaku.


Altre notizie
Martedì 19 Marzo 2019