Menù Notizie

Gravina chiede aiuto: "Per ogni euro che lo Stato dà al calcio, lo Stato ne riceve 18. Serve supporto"

di Yvonne Alessandro
per Linterista.it
www.imagephotoagency.it
www.imagephotoagency.it

Al convegno “Sport Industry Talk”, di stampo Rcs Academy e Il Corriere della Sera, è intervenuto anche Gabriele Gravina. Il presidente della FIGC ha messo un accento sul ruolo che lo Stato potrebbe avere in ottica movimento calcio italiano, se solo desse un assist consistente per determinate trattenute economiche: "Il calcio è sicuramente un grande valore del sistema Paese - ha esordito il numero uno della Federcalcio - sotto il profilo sportivo, economico e sociale. Rappresentiamo il 25% dei tesserati del CONI, valiamo lo 0,58% del PIL nazionale e contribuiamo con 1,4 miliardi al gettito fiscale. Per ogni euro che lo Stato dà al calcio, lo Stato ne riceve 18.

È evidente il peso del calcio come industria nel nostro Paese. Stiamo già facendo una autodiagnosi ma abbiamo anche bisogno dello Stato, abbiamo bisogno di qualcuno che ci dia supporto. Se non possiamo adottare norme per rendere più equa la competizione - ha proseguito Gravina -, mettendo sotto controllo anche i costi di gestione, non possiamo pensare di avere questi costi così alti. Noi dobbiamo adottare criteri per mettere in sicurezza il sistema".


Altre notizie Inter
Mercoledì 21 Febbraio 2024