Menù Notizie

"Ora inizia la mia storia al Milan". Maignan si presenta in rossonero e chiude l'era Donnarumma

di Tommaso Bonan
Foto

L'eredità di Donnarumma è pesante, ma Mike Maignan sa bene quello che deve fare. Il neo portiere del Milan si è presentato in conferenza stampa, raccontando i primi giorni in rossonero e - soprattutto - rispedendo al mittente gli inevitabili paragoni: "Il Milan è pieno di storia e tutti dobbiamo lavorare molto seriamente e contribuire ai suoi risultati. Sono venuto qui sapendo che Donnarumma ha fatto un grande lavoro e ha dato un grande contributo per la squadra. Lui è un grande portiere e ha fatto e sta facendo la sua storia, ma ora io devo scrivere la mia", ha detto - tra le altre cose - il francese classe '95 arrivato dal Lille.

Ecco, di seguito, la conferenza stampa integrale di presentazione:

Hai avuto modo nei primi giorni di Milanello di avvertire l'aria familiare che si respira? "Sentito da subito questa bellissima atmosfera, sono stato accolto bene, si respira professionalità, dobbiamo tutti contribuire a fare bene per questo storico club".

Ti hanno fatto piacere i complimenti di Papin? "Sono orgoglioso e Papin ha contribuito alla storia del Milan, lo ringrazio per i complimenti ma il titolo di campione di squadra l'abbiamo vinto tutti insieme".

Avverti pressione per essere il dopo Donnarumma? "E' sempre stato fatto un grande lavoro al Milan e anche Donnarumma ha dato un contributo al club, è un grande portiere, ma io inizio con la mia storia al Milan. Lavorerò duramente come ha fatto lui. Ho avuto contatti con Dida, potrà aiutarmi moltissimo a progredire nel mio percorso personale".

Descrivi le tue qualità tecniche... "Il mio punto di forza è la concentrazione, ma sono qui per migliorare e progredire".

Sei pronto ad apprendere i metodi italiani di allenamento? Domani puoi giocare col Nizza? "La preparazione per la gara di domani è stata intensa, sono pronto con il Nizza. La scuola francese e italiana sono diverse ma io sono disposto ad apprendere per imparare".

Com'è stata la negoziazione per portarti al Milan? "Maldini e Massara quando mi hanno contattato è stato emozionante, mi ha fatto piacere. Ho confermato sin da subito che ero pronto ad affrontare l'avventura con il Milan".

Sempre più portieri stranieri in Italia mentre gli italiani vanno all'estero... "Il Milan mi aiuterà moltissimo, mentre io aiuterò il club. La serie A è un campionato di grande professionisti, come io farò. La serie A mi aiuterà a crescere".

Quanto importante trovare tanti francesi al Milan? "E' un'ottima cosa per l'inizio, ma sto imparando l'italiano, mi sto sforzando per capire e parlare l'italiano".

Com'è andata la trattativa a livello temporale? "Donnarumma ha fatto la sua storia al Milan, era giusto aspettare come si concludesse l'avventura col Milan. Ma è andato tutto bene ed ora sono qui"

Com'è cambiato il ruolo di portiere: "Il calcio è cambiato, si è evoluto. Il ruolo principale resta lo stesso quello di evitare di prendere gol".

Le tue qualità e in cosa puoi migliorare? "Sono qui per crescere in tutti gli aspetti e l'esperienza di Dida mi può aiutare".

Altre squadre interessate come la Roma? "Sono stato contattato anche dalla Roma ma la trattativa con il Milan era già partita e poi ho chiuso con i rossoneri".

Analogie tra Galtier e Pioli? "Difficile fare un confronto, fanno lavorare entrambi la squadra molto intensamente e sono due grandi professionisti".

Altre notizie
Lunedì 27 Settembre 2021
15:39 Serie A Bologna, la ricostruzione sulla rottura Saputo-Sabatini: "Costruita una squadra del c...." 15:38 Serie A Genoa, messaggio della nuova proprietà: "Reclameremo il nostro posto al vertice del calcio italiano" 15:34 Serie C Avellino, arriva la prima vittoria in campionato. D'Agostino: "Essenziale la Curva Sud" 15:31 Serie A ESCLUSIVA TMW - Lerda: “Torino, occhio al Venezia. Spezia, bravo Thiago Motta. Io pronto a ripartire” 15:30 Serie A Come state dopo il ko? Simeone: "L'Atletico è squadra con persone esperte e di carattere"
15:27 Calcio estero PSG-Man City, Guardiola: "Dimentichiamo l'anno scorso. Ora c'è un Messi in più" 15:25 Serie A Dalla resurrezione alle dimissioni. Sabatini lascia Bologna dopo due anni e poco potere 15:23 Serie A Roma, Rui Patricio: "Un risultato negativo non ci toglierà l'ambizione. Restiamo uniti" 15:21 Calcio estero Ronaldo contagia i compagni: niente dessert e piatti portoghesi nel menu dello United 15:21 Serie A Milan, Brahim Diaz: "Maldini, Massara, Gazidis e Pioli mi hanno voluto qui. Gli sono grato" 15:19 Serie B Lecce, Sticchi Damiani: "Abbiamo una rosa di 24 titolari, possiamo compiere la grande impresa" 15:16 Serie A Italia, giovedì le convocazioni del ct Mancini per la fase finale della Nations League 15:15 Serie A Milan, Pioli: “Theo sta crescendo anche in fase difensiva. Sta arrivando a livelli altissimi” 15:12 Calcio estero Domani Porto-Liverpool, Otavio: "Ogni partita ha una sua storia, cercheremo di vincere" 15:08 Serie A Firenze adesso sogna con Italiano: Firenzeviola lo accosta a Prandelli e Sousa 15:04 Serie C Vibonese, mister D'Agostino a rischio: potrebbe esser decisivo il turno infrasettimanale 15:03 Altre Notizie Materazzi: "Sì a possibili modifiche del calendario FIFA. Si giochino meno partite" 15:02 Serie A Domani Shakhtar-Inter, i convocati di Inzaghi: recuperato Vidal, assente Sensi 15:00 Serie A L'Atletico è quasi un derby per Brahim Diaz: “Ora sono del Milan, penso solo a fare il massimo” 14:57 Serie A Ibrahimovic non ci sarà per Milan-Atletico. Ha lasciato Milanello prima dell'allenamento 14:56 Serie A Juventus, in mediana occhi puntati su Aurelien Tchouameni. Ma c'è la concorrenza del Chelsea 14:53 Altre Notizie Bologna, ripresa la preparazione: terapie per Kingsley, differenziato per Schouten 14:51 Serie A Chi è Nguiamba, quasi dello Spezia. Titolare negli ultimi sei mesi in Ligue 2 14:49 Serie B Da Parma ad Assisi per donare di SLAncio: iniziativa della Lega B per le famiglie colpite da SLA 14:47 Calcio estero Porto, Conceiçao aspetta il Liverpool: "Dobbiamo sfruttare le debolezze, vogliamo vincere" 14:46 Serie A Sabatini 37 giorni fa: "Sarò testimone della resurrezione del Bologna". Ma oggi ha detto addio 14:45 Serie A Simeone e il rapporto con San Siro: "Non mi soffermo sui ricordi. Domani sarà dura" 14:42 Calcio estero Per CR7 un futuro da tecnico allo United dopo il ritiro? Potrebbe allenare suo figlio 14:38 Serie A Lazio, anche il Leicester si iscrive alla lista delle pretendenti: obiettivo Luis Alberto in mediana 14:35 Serie A UFFICIALE: Si separano le strade del Bologna e del dirigente Walter Sabatini