Menù Notizie

Un’Inter inarrestabile e lampi del “vecchio” Napoli

di Luca Marchetti
Foto
© foto di Federico De Luca

L’Inter sa solo vincere. Altra vittoria in questo 2024: gli uomini di Inzaghi (che peraltro cambiano) non conoscono che un risultato: la vittoria. Peraltro arrivata per la quarta volta consecutiva segnando 4 gol. Un’altra dimostrazione di forza straordinaria in una partita che era iniziata con un’Atalanta gagliarda che aveva impensierito i capoclassifica e che era anche passata in vantaggio: gol di De Keteleare annullato per un precedente tocco di mano, intervento da VAR. Ma da quel momento in poi c’è stata di fatto solo l’Inter. Trascinata da un Lautaro straordinario che prima si inventa il lancio in profondità che porta al gol di Darmian e poi (con il sinistro!!!) realizza uno straordinario gol che indirizza definitivamente la partita. E’ un’Inter che da sempre dimostrazioni di ottimo calcio, di grande solidità e di fluidità di manovra invidiabile. E’ una squadra che funziona come un orologio e che non teme paragoni anche con le altre grandi d’Europa. E’ quella che ha segnato di più, ha la miglior differenza reti. E si comincia sempre di più a paragonare questa macchina con il Napoli dello scorso anno, quella squadra meravigliosa che ha annichilito le avversarie della passata stagione regalando lo scudetto dopo 33 anni. Il paragone - almeno nei numeri - regge. Allo stesso punto del campionato, lo scorso anno, il Napoli aveva 68 punti (uno in meno dell’Inter attuale) aveva segnato 60 gol e subiti 16 (ora l’Inter è a 66 gol fatti e 12 subiti) e ha un attaccante in grado di sublimare la propria manovra offensiva. Lo scorso anno Osimhen aveva fatto 19 gol in 22 partite giocate, andando in gol in 15 partite diverse. In questa stagione Lautaro ne ha fatti 23, segnando in16 delle 24 gare giocate.

Con un vantaggio ora di +12 sulla Juve da parte dei nerazzurri, mentre invece lo scorso anno il Napoli era a +18 proprio sull’Inter. Vedremo, con l’andar del tempo, se il paragone continerà a reggere: sarà un elemento di discussione nei prossimi mesi. Ma a prescindere vanno fatti già da ora i complimenti ad Inzaghi e a tutta l’Inter.
A proposito di quel Napoli. Nella partita contro il Sassuolo si sono rivisti sprazzi di Spalletti. Certo è troppo presto per dire che tutto è passato, che la situazione si è normalizzata e che Calzona ha trovato la chiave giusta. Anche perché il Sassuolo oggi non rappresenta un grande banco di prova: anzi ora dovranno cercare di capire come arrestare questa caduta libera che sta diventando estremamente pericolosa. Tornando al Napoli, aver ritrovato Osimhen significa tanto. Dal rientro in coppa d’Africa ha sempre segnato, 5 gol in 3 partite e la consapevolezza che quando hai davanti uno così puoi stare un po’ più tranquillo. Ma quello che ha confortato la tifoseria azzurra è il modo con cui sono arrivati i gol: una manovra cercata, spazi attaccati, movimenti che erano stati mandati a memoria e che ora riaffiorano alla mente. Guardatevi i primi due: molto simili, alla ricerca della giocata. Sarà importante recuperare queste convinzioni, sia per la partita - molto sentita - contro la Juventus, sia per la rincorsa all’Europa, sia per il ritorno a Barcellona di Champions League. E il Napoli può aiutare sé stesso: non soltanto per staccare il pass per il Mondiale per Club, ma anche per continuare a sperare nei 5 posti in Champions League. Arrivare quinti può essere meno difficile che arrivare quarti e può dare le stesse soddisfazioni…

Altre notizie
Mercoledì 17 Aprile 2024
11:49 Calcio estero Borussia Dortmund in semifinale, Brandt e Fullkrug: "Col PSG sarà diverso rispetto ai gironi" 11:45 Serie ALive TMW Atalanta, a breve la conferenza stampa di Gian Piero Gasperini 11:45 Serie A Fabiani conferma: "E' Kamada a decidere il suo destino, clausola scade il 30 maggio" 11:41 Serie B Bisoli si presenta: "Massimo impegno e dedizione totale: è ciò che prometto al Modena" 11:38 Serie A Saputo: "Vorrei vedere il Bologna grande come una volta, investo per farlo crescere"
11:36 Serie AFocus TMW Calafiori è uno dei big di Thiago Motta. Ma è appena arrivato e il Basilea ha il 40% 11:34 Serie ATMW Radio Europa League, Jacobelli: “Roma-Milan sfida importante per Pioli e De Rossi” 11:34 Serie C Avellino, Sgarbi avverte: "Serve arrivare bene ai playoff per puntare alla promozione" 11:31 Le Statistiche Cagliari in trasferta a Parma per calciare un rigore contro la Juventus 11:30 Serie A Moratti: "Assurdo criticare Zhang dopo gli ottimi risultati dell'Inter. Spero risolva i problemi" 11:26 Calcio estero Ucraina, Shevchenko lotta contro la corruzione: gli arbitri si sottoporranno al poligrafo 11:23 Serie A Napoli, sabato sarà osservato il portiere del futuro: Caprile sogna la conferma in estate 11:18 Altre Notizie Dalla Serie B con il Pisa al monastero. La nuova vita di Lidin, tra yoga e buddismo 11:15 Serie A Chiesa, la Juventus valuta due possibilità. Senza rinnovo sarà cessione: prezzo fissato 11:12 Calcio estero Barça fuori dalla Champions, Gundogan critica tutti: "Araujo avrebbe dovuto lasciarli segnare" 11:08 Serie A Fabiani annuncia: "C'è l'accordo con Zaccagni. Felipe Anderson ci ha rimesso dei soldi" 11:06 Serie AFocus TMW Dia out a tempo indeterminato dalla Salernitana, un anno fa è stato pagato 12 milioni 11:03 Serie B Ds Ternana: "Con Pradè mi sento spesso. Ottimi rapporti con la Fiorentina andranno avanti" 11:00 Serie A Juventus, rebus attacco: Vlahovic può partire, Chiesa non è felice e gli altri non segnano 10:56 Calcio esteroVideo Rivedi Xavi: "Rosso determinante, ha rovinato la sfida. Meritavamo noi la semifinale" 10:55 Le Statistiche Un derby senza (ancora) gol su punizione o di sinistro 10:51 Serie A Felipe Anderson, la scelta a sorpresa del Brasile e i perché del no alla Juventus 10:48 Serie D Pistoiese esclusa dalla D. Ravenna: "Situazione surreale. Valuteremo azione per tuterlarci" 10:45 Serie A Moratti: "Inter da 10, Inzaghi mi ha sorpreso. Seconda stella nel derby? Basta che arrivi" 10:42 Calcio esteroVideo Rivedi Luis Enrique: "Ho cercato di contenere le emozioni. Mbappé leader indiscusso" 10:38 Serie A Napoli, rivoluzione in estate: non solo Zielinski e Osimhen, altri tre certi dell'addio 10:36 Serie AFocus TMW Buongiorno vale 40 milioni, un'estate dopo. In corsa pure la Juve per sostituire Bremer 10:33 Serie C Pres. Sestri Levante: "Con la Vis Pesaro una finale. Volata incerta, ma possiamo salvarci" 10:30 Serie A Ranking UEFA per nazioni, l'Italia certa dei 4 posti Champions anche nel 2025/26 10:26 Calcio esteroVideo Rivedi Simeone: "Non sono contento per niente. Eravamo rientrati, poi i due gol decisivi"