Menù Notizie

I luoghi comuni del calciomercato

di Luca Marchetti
Foto
© foto di Federico De Luca

Chi più spende meglio spende? Per anni, soprattutto nel calcio, si è ragionato così. E così chi aveva una capacità maggiore di spesa non si è tirato indietro e ha investito. Ma alla fine non è detto che i conti siano necessariamente tornati. Come mai? Presto detto… spendere di più, almeno negli ultimi 5 anni non significa vincere di più. Certo, va sempre considerato quando e dove fai le spese, ma cerchiamo di capirne di più. Il CIES ha pubblicato uno studio, proprio sulle spese del mercato. E ha voluto pubblicare una sorta di classifica sulle squadre che negli ultimi 5 anni hanno speso più di 100 milioni di euro sul mercato.
Sono 169 squadre, di cui 30 - pensate un po’ - sono inglesi. 5 sono extraeuropee. Ma non sono questi i numeri che vorremmo analizzare. Già molto più interessante scoprire che ci sono 14 squadre che hanno speso più di un miliardo di euro in questi ultimi 5 anni. 5 inglesi (Chelsea, i due Manchester, il Tottenham e l’Arsenal), due spagnole (Real e Barca), due tedesche (Bayern e Lipsia), 2 italiane (Juve e Inter), il PSG e il Benfica.
Giusto per capire le differenze: l’Inter è 14esima in questa classifica con 1 miliardo e 25milioni spesi, il Chelsea è primo con 2,5 miliardi e rotti di euro spesi sul mercato.
Di tutte queste squadre, quante hanno vinto (e quanto hanno vnto) negli ultimi 5 anni? Non tutte, non sempre. Qualcuna pochissimo, qualcuna addirittura nulla. Voi direte: però c’è chi spendeva anche prima… quindi partiva da una situazione migliore. Vero. Ma se prendiamo in considerazione le ultime 10 stagioni, e prendiamo stavolta in considerazione il saldo fra entrate e uscite (quindi non solo le spese) ci accorgiamo che le squadre che hanno il saldo peggiore sono il Manchester United (-1,350 miliardi di euro) e il Chelsea (-1 miliardo). Poi il PSG (-959), Arsenal (-867) e City (-862). Sono decisamente diversi i numeri delle due italiane (-449 la Juve, -246 l’Inter) e attraverso queti numeri si riesce a capire anche la natura delle società: tra queste prime 14 c’è chi ha fatto anche un sacco di soldi, invece che spenderli: Benfica (+732) e Ajax (+434) ne sono l’esempio.
La musica non cambia se prendiamo in considerazione le ultime 5 stagione, sempre con il saldo dopo il mercato. Chelsea (-782), United (-773) e Arsenal (-867) sono le prime tre. Spende meno il PSG rispetto a prima, le due che guadagnano sono sempre Ajax e Benfica. La grande differenza è per l’Inter che negli ultimi 5 ani è sostanzialmente in pareggio (-19) così come il Lipsia.

Un’inversione di tendenza che nella Juve si registra per esempio quest’anno (saldo in positivo di pochissimo).
Quindi intanto non è vero che chi ha speso di più ha speso meglio. Non solo non è detto che ha vinto, ma incrociando i dati si vede che molti degli investimenti non hanno prodotto ricchezza. Ed è questo il vero problema. Aver speso così tanti soldi (come per esempio il Chelsea o il Manchester United) e continuare a creare un disavanzo nel saldo è pericoloso. Si crea una spirale negativa che chiaramente non aiuta a tenere a posto i conti.
E in Serie A, Inter e Juve comprese, come ci si è comportati in questi anni.
Si fa un gran parlare di quanto sia costata la rosa dell’Inter rispetto a quella delle avversarie (Juve e Milan, ma anche Roma), si parla di spese di ingaggi (visto che peraltro ultimamente i parametri zero possono fare la differenza) e allora forse qualche risposta può arrivare anche da questo studio.
Intanto la classifica degli investimenti fatti sul mercato rispetta le aspettative: Juve e Inter davanti a tutti (1 miliardo e 298milioni di euro per i bianconeri, 1,025 per i nerazzurri). Poi a seguire l’Atalanta (928), Napoli (863), Roma (667), Milan (665) e Sassuolo (628) prima della Fiorentina (614). Poi un grande salto fino al Bologna che ha speso in 5 anni 381 milioni di euro.
Il saldo delle ultime 10 stagioni è significativo. Il Milan - che come abbiamo visto prima non è fra le big che hanno speso di più) è sotto di 561 milioni di euro. Segue la Juve con -449 e poi staccata l’Inter con -246, che precede il Napoli con -200. Attenzione perché negli ultimi 10 anni trova spazio il Parma e addirittura il Monza, come saldo negativo. Mentre invece la Roma, sia nella classifica degli ultimi 10 anni, come in quella degli ultimi 5 rimane sempre intorno allo 0).
Chi ha incassato di più? L’Atalanta (233) davanti all’Udinese (202) in 10 anni.
Negli ultimi 5 anni la classifica cambia sorprendentemente: Juve (-220) scavalca il Milan (-205), resiste il Napoli terzo (-138) scompare l’Inter che si porta a metà classifica con un -19. Praticamente i nerazzurri pur avendo comprato per 1,025 miliardi di euro, hanno anche venduto più o meno per quella cifra… Quando si parla di mercato sostenibile.
Chi invece ha incassato di più? Atalanta e Udinese le trovate sempre, ma ora in testa alla classifica dei 5 anni c’è il Sassuolo con un +132 di saldo.
Insomma se guardiamo gli ultimi 5 anni di calciomercato, incrodiandole con i conti e con il palmares delle squadre italiane, anche qui dovremmo rivedere il detto chi più spende meglio spende. Non è detto. E soprattutto dovremmo trovare uno spazio per le vendite…

Altre notizie
Mercoledì 17 Aprile 2024
10:10 Fantacalcio Fantacalcio, i peggiori attaccanti nelle ultime 5 giornate 10:08 Serie A Ranking UEFA, exploit Dortmund che entra in Top 10. Dove vi sono 2 italiane 10:06 Serie AFocus TMW Koopmeiners costa tra i 50 e i 60 milioni e ha un contratto fino al 2028: asta a giugno? 10:04 Serie C Pres. Avellino: "In caso di B, Sgarbi resterà. Pazienza e Perinetti? Per loro è presto" 10:00 Serie A Dopo Osimhen, il Napoli s'è portato avanti incontrando l'agente di David. Piace Sudakov
09:56 Calcio esteroVideo Rivedi Donnarumma: "Ci abbiamo sempre creduto. Le critiche? Ci scivolano addosso" 09:53 Serie A Pioli, 5 giorni per il futuro e l'ombra di Lopetegui: il basco ha già dato un ok di massima al Milan 09:48 Serie B Caso scommesse. Notificati avvisi a 4 giocatori tra Serie B e C; e nuove indagini su Coda 09:46 Le Statistiche Fra Aquile e Ducali 29 gol di riserva. E lo 0-0 manca da mezzo secolo… 09:45 Serie ATMW Perché Gasperini è la prima scelta del Napoli. Tutti i dettagli e cosa serve per l'accordo 09:42 Calcio esteroVideo Rivedi Capello: "Sorpreso dall'eliminazione dell'Atletico. Mbappé deve fare questo" 09:38 Serie A Roma, Lukaku vuole quota 300. Anche per convincere i Friedkin a riscattarlo dal Chelsea 09:34 Serie DEsclusiva TMW Imolese, Dall'Osso: "Mancati playoff? Niente sconfitta. Centrati gli altri obiettivi reali" 09:30 La Giovane Italia Quieto incanta in Primavera: Inzaghi lo monitora per la prossima stagione 09:30 Serie A Pioli divide: contro la Roma si gioca il futuro. La Coppa porterebbe oltre 30 milioni 09:27 Calcio esteroVideo Raphinha illude ma il Barça crolla dopo il rosso ad Araujo: 1-4 col PSG, L. Enrique in semifinale 09:23 Serie A L'Hellas Verona scopre Noslin, l'ex rider di Subway salvato da un consiglio di Sneijder 09:19 Serie CTMW Pontedera ai Playoff, Guidi protagonista: "Rifarei tutto, anche i chilometri in motorino" 09:15 Serie A Napoli, per Meret è scattata l'opzione di rinnovo automatico. Ma il futuro è un rebus 09:12 Calcio esteroVideo Simeone fuori, in semifinale va il Borussia Dortmund: gli highlights del 4-2 all'Atletico 09:12 Serie A L'Italia avrà la 5ª squadra in Champions? Ci siamo quasi. Il Dortmund fa sorridere la Germania 09:08 Serie A Quasi 80 gol in 4 anni al Lille: numeri e caratteristiche di David, primo obiettivo del Napoli 09:04 Serie BFocus TMW Serie B, i migliori in ogni reparto (e non solo) dopo 33 giornate di campionato 09:00 Serie A Salernitana, dubbi sul futuro societario: tre ipotesi e i motivi del ridimensionamento 09:00 Serie A Ultimi mesi all'Udinese? Nehuen Perez: "Darò tutto fino all'ultimo giorno qui" 08:58 Calcio estero Le aperture spagnole - Mbappé 'mata' il Barcellona, harakiri Atletico in Germania 08:53 Rassegna stampa Le aperture inglesi - Kane e Bellingham alla resa dei conti con Arsenal e Manchester City 08:48 Rassegna stampa Lazio, attacco da rifondare. Pedro, Luis Alberto e Immobile sono in bilico 08:45 Serie A Lazio, è sempre più emergenza: Tudor fa la conta per il Genoa 08:43 Rassegna stampa Cagliari, Viola rimugina: "Quel colpo di testa contro l'Inter sarebbe stata l'apoteosi"