Menù Notizie

Svezia, la nazionale maschile sostiene la lotta per l'equal pay delle colleghe

di Tommaso Maschio
Foto Articolo

A fine agosto il Difensore Civico per la Discriminazione (DO) ha assolto la Federcalcio Svedese (SvFF) per quanto riguarda la discriminazione salariale fra giocatori e giocatrici della Nazionale. Il DO ha esaminato le differenze di compenso riguardanti i mondiali maschili del 2018 e quelli femminili del 2019 arrivando alle seguenti conclusioni: “in un confronto tra le nazionali maschili e femminili e una proporzione immaginaria ai quarti di finale mostra che per le squadre rispettivamente dei mondiali 2018 e dei mondiali 2019 il compenso delle giocatrici della nazionale femminile è stato pari circa al 10% del compenso di quello dei giocatori della nazionale maschile. - si legge su L Football - Una differenza da ricondurre principalmente a importi legati alle entrate del pubblico e ai compensi della FIFA”. Per questo il DO ha spiegato che la SVFF non ha alcun obbligo di modificare il livello retributivo delle due nazionali anche se nulla vieta di trovare un altro modello di compensazione per garantire parità di retribuzione fra giocatori e giocatrici”.

Una decisione che è stata accolta con favore dal segretario generale della Federcalcio Hakan Sjostrand che ha commentato così: “Siamo ovviamente felici che il DO sia giunto alla conclusione che i nostri accordi non sono discriminatori sotto tutti gli aspetti.Era nostra convinzione che questa sarebbe stata la conclusione, ma è positivo che ora sia stato confermato dal DO”.

Diversa la reazione però di giocatori e giocatrici con Nilla Fischer, monumento della Nazionale gialloblù (un argento olimpico, due terzi posti mondiali e un terzo posto europeo) che su Instagram si è scagliata controla decisione: “Ho fiducia nel DO come autorità, ma penso che la decisione sia strana in base a come definiscono un mercato e noi che operiamo nel calcio professionistico. Questo è il motivo per cui ora passo la palla alla Ministra dello Sport Amanda Lind e al governo. Affrontate la questione, chiedete uguaglianza, se non per la causa stessa, allora per tutte le ragazze là fuori che amano il calcio”. Una reazione simile è stata anche quella di Kossovare Asllani, altra stella svedese, che in un lungo post ha chiesto parità di trattamento economico.

Ma anche sul fronte maschile sono arrivate parole di sostegno alla lotta delle colleghe. Emil Forsberg nella conferenza alla vigilia della sfida contro la Francia aveva infatti spiegato che non si dovrebbe neanche porre il problema e che il compenso dovrebbe essere lo stesso per uomini e donne. Successivamente è poi arrivata la reazione forte dei giocatori della Nazionale che con un comunicato sul sito della Federcalcio hanno deciso di rinunciare ai propri compensi per tutte le gare autunnali in segno di solidarietà con le calciatrici della Nazionale femminile e per spingere la SvFF stessa a rivedere la propria posizione e varare la parità salariale come fatto negli ultimi mesi da Inghilterra e Brasile.

Altre notizie
Lunedì 21 Settembre 2020
10:27 Calcio estero Le aperture in Portogallo - Jorge Jesus chiama Gonçalo Ramos, Toni Martinez per il Porto 10:23 Serie A Roma, Fonseca scende in campo: telefonata a Milik per provare a sbloccare l'impasse 10:19 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport: "Lecce l’anti Monza. L’Empoli ci riprova. Rebus Cremonese" 10:15 Serie A Sampdoria, Ekdal: "Juve forte, ma noi siamo stati poco aggressivi e non abbiamo giocato bene" 10:12 Calcio estero L'apertura de L'Equipe sul Paris Saint-Germain: "Mbappé cambia tutto"
10:11 Serie A LIVE TMW - Milik-Dzeko è sempre più un intrigo. Intanto il bosniaco si allena a Trigoria 10:10 Serie A Gravina: "1000 spettatori sono pochi. Vogliamo riapertura graduale e proporzionale" 10:08 Serie A Cristiano Ronaldo festeggia l'esordio vincente della Juve: "Sempre bello iniziare con una vittoria" 10:05 Serie C LIVE TMW - Serie C, le ufficialità di oggi: Cavese, dal Milan ecco Forte. Accordo biennale 10:04 Rassegna stampa Corriere dello Sport: "Il Bari vara la fase 2: tre obiettivi per il 3-4-3 elaborato da Auteri" 10:04 Editoriale Pirlo, l'esame e la fine di Coverciano. Conte, non hai più scuse. La confusione di Gravina e Spadafora. La coerenza di Sibilia. Buon anno 10:04 Serie A LIVE TMW - Inter-Vidal, ci siamo. Visite in corso per il cileno, poi firma e ufficialità 10:02 Serie A Il punto sulla Ligue 1 - Il PSG comincia a carburare. Che fatica il Lione, bene il Rennes 10:00 Serie A FOCUS TMW - I dieci colpi che dobbiamo aspettarci questa settimana 09:56 Rassegna stampa Le aperture in Spagna - Real Madrid con il problema del gol. Barça, iniziano le cessioni 09:53 Serie A Juventus, Ramsey tra i migliori contro la Samp: "Buon avvio, entusiasta per ciò che verrà" 09:49 Serie C TMW - Feralpisalò, dal Monza arriva Morosini: in mattinata l'annuncio 09:45 Calcio estero Il punto sulla Bundesliga - Bayern a valanga, al Dortmund lo scontro diretto contro il Monchengladbach 09:45 Serie A Inter, dalla Croazia: il Monaco fa sul serio per Brozovic, pronti quasi 40 milioni di euro 09:42 Serie A Il Crotone stecca la prima a Genova, la Serie A è un altro sport 09:38 Rassegna stampa Gazzetta di Modena: "Sassuolo, occasione persa. Di Fra strappa un punto" 09:35 Rassegna stampa Tuttosport: "Assist al Pescara. E' firmato da Totti" 09:34 Serie A TMW - Roma, Dzeko arrivato a Trigoria: si allenerà regolarmente con il resto del gruppo 09:32 Rassegna stampa L'Eco di Bergamo: "Marocchi: 'L'Atalanta stupirà ancora'. Giorni caldi sul mercato" 09:30 Serie A Vidal all'Inter, Boateng: "Buona fortuna, anche se hai scelto i colori sbagliati di Milano" 09:27 Rassegna stampa Corriere di Bologna: "La prima in casa del Diavolo. Dubbi in mezzo" 09:23 Rassegna stampa L'Unione Sarda sui rossoblù: "Simeone-gol, il Cagliari sfiora la vittoria" 09:21 Serie A TMW - Lazio, il nuovo acquisto Vedat Muriqi è risultato positivo al Coronavirus 09:18 Rassegna stampa Tuttosport sui rossoneri: "Sollievo Milan: Rebic è pronto!" 09:15 Serie A Lazio, Inzaghi ritrova i due play: Cataldi e Leiva pronti per l'esordio