Menù Notizie

Besiktas-Borussia Dortmund 1-2, le pagelle: Bellingham un fenomeno, Ghezzal un fantasma

di Mattia Alfano
Foto
© foto di Insidefoto/Image Sport

Besiktas-Borussia Dortmund 1-2

Marcatori: 20' Bellingham, 45+3’ Haaland, 90+4‘ Montero.

BESIKTAS

Destanoglu 6,5 - Non ha particolari colpe sulle reti subite. Nel primo tempo, su una conclusione ravvicinata di Reus, non si fa sorprendere e chiude alla perfezione lo specchio della porta.

Rosier 5 - In fase offensiva si vede davvero poco e quando Malen decide di aumentare i giri va in affanno.

Welinton 5 - Nei primi minuti di gara è praticamente perfetto e non sbaglia una lettura difensiva. Poi Haaland si sveglia e per fermarlo è costretto a farsi ammonire. In occasione della seconda rete giallonera è troppo leggero in area su Bellingham, che gli scappa e va in porta.

Montero 6 - Si fa anticipare da Bellingham in occasione del primo gol ospite. Poi si fa ammonire ingenuamente, compromettendo la sua stessa prestazione in vista della seconda frazione di gara. Nel finale, però, di testa accorcia le distanze e dà speranza ai suoi.

N'Sakala 6 - Il migliore della linea arretrata. Cerca di proporsi in avanti, provando spesso a fare rinculare un sempre propositivo Meunier.

Pjanic 6,5 - Vero faro del centrocampo bianconero. Nella prima mezz’ora di gara illumina il terreno di gioco con iniziative spesso geniali. Col passare del tempo però il suo rendimento cala e ne risente l’intera manovra turca. Suo l’assist per la rete di Montero che nel finale accorcia le distanze.

Souza 5,5 - Dovrebbe schermare lui il reparto difensivo, ma fatica a contenere i fantasisti gialloneri, specialmente Reus che tra le linee è sempre un pericolo.

Hutchinson 5 - Non attacca praticamente mai la porta avversaria non offrendo così altre soluzioni ai compagni. Lascia libero Dahoud in fase di impostazione e il regista di Rose può così orchestrare senza alcuna pressione. (dal 78’ Ucan s.v.)

Ghezzal 5 - Doveva garantire lui imprevedibilità alla manovra bianconera, ma non si vede mai. Un vero fantasma. (dal 89’ Tore s.v.)

Larin 5 - Poco incisivo quando la sua squadra si porta nella metà campo avversaria, non aiuta N’Sakala in fase di non possesso e Meunier spesso su quella corsia riesce a giocarsi tranquillamente l’uno contro uno. (dal 61’ Karaman 5 - Non dà alcuna svolta al team di Istanbul.)

Batshuayi 6,5 - Senza dubbio il più propositivo della squadra messa in campo da Yalcin. Cerca di buttarsi sempre nello spazio per allungare la difesa ospite. Nel primo tempo, in più di un’occasione, va ad un passo dal gol che avrebbe potuto cambiare le sorti del match.

All. Sergen Yalcin 6 - Opta per un centrocampo a tre e la mossa è azzeccata, anche perché in questo modo ha dato più libertà ad un faro come Miralem Pjanic. Viene tradito però dai suoi esterni Larin e Ghezzal, che certamente non hanno ripagato la sua fiducia.

BORUSSIA DORTMUND

Kobel 7 - A dir poco perfetto quando chiamato in causa. Sempre sicuro nelle uscite. Nella prima frazione compie un vero e proprio miracolo su un siluro ravvicinato di Batshuayi.

Meunier 6,5 - Bravo in fase di non possesso, dimostra di essere una sicurezza anche in una linea a quattro. Suo l’assist per la rete realizzata da Bellingham.

Hummels 6 - Più bravo in impostazione che in marcatura. Nella prima frazione in più di un’occasione è troppo leggero su Batshuayi, che sfiora la rete. (dal 70’ Pongracic 6 - Non soffre gli attaccanti avversari e non fa rimpiangere Hummels.)

Akanji 7 - Un muro. Perfetto in ogni intervento, legge il gioco come pochi. Ha vinto praticamente tutti i duelli aerei. Ormai un insostituibile nell’undici titolare di Rose.

Guerreiro 6,5 - Spinge sulla fascia sinistra, da quella parte cerca di dialogare con Malen. In fase difensiva non ha problemi, dato che Ghezzal gli fa il solletico.

Dahoud 6,5 - Sempre lucido in fase di impostazione, dà i tempi a tutta la squadra. Perfetto il suo lancio per Meunier, dal quale poi arriva la rete di Bellingham.

Bellingham 7,5 - L’uomo in più del centrocampo giallonero. Si fionda sempre in avanti facendo venire i brividi alla retroguardia turca, che non lo tiene mai. Sblocca il match con una fantastica rasoiata di destro e poi regala un cioccolatino ad Haaland, dopo aver scherzato con Welinton sul lato mancino. (dal 70’ Wolf 6 - Dà corsa e freschezza alla mediana giallonera.)

Brandt 6 - Corre e disputa un primo tempo di grande fatica. Ma non è ancora al massimo e Rose nell’intervallo decide di sostituirlo. (dal 45‘ Witsel 6 - Non fa cose incredibili in campo, gioca semplice e dà equilibrio ai suoi.)

Reus 6,5 - Tra le linee riesce a sfruttare al meglio la sua creatività. Forse troppo lezioso soprattutto nel finale, quando poteva anche lui mettere il suo nome sul tabellino.

Malen 7 - Fa letteralmente impazzire Rosier da quella parte. Rapido, imprevedibile. Con Haaland forma una coppia potenzialmente devastante. (dal 70’ Moukoko 5,5 - Prova ad incidere, ma alla fine rimedia solo un cartellino giallo per un’ingenua simulazione.)

Haaland 6,5 - Non la sua partita migliore, ma c’è sempre. Nei primi venti minuti di gara spreca tutto davanti a Destanoglu, ma poi si fa perdonare come solo lui sa fare: segnando. (dal 86’ Knauff s.v.)

All. Marco Rose 6,5 - Con questo 4-3-1-2 che assume le sembianze di un ‘albero di natale’ ha reso il Dortmund molto imprevedibile e ricco di soluzioni offensive. Non perfetto l’approccio alla gara della squadra, inizialmente poco propositiva.

Altre notizie
Lunedì 27 Settembre 2021
15:53 Altre Notizie FOTO - Juventus, il Football Director Federico Cherubini premiato a Coverciano 15:49 Serie A Milan, Florenzi e Kjaer sono in gruppo alla vigilia della sfida contro l'Atletico Madrid 15:48 Serie C UFFICIALE: Pro Sesto, in panchina arriva l'ex Novara Banchieri 15:45 Altre Notizie TMW RADIO - Stellini: "Inter, la mano di Conte si vede ancora. Barella è maturato tanto" 15:45 Probabili formazioni Le probabili formazioni di Venezia-Torino: Zima in rampa di lancio. Henry dal 1'
15:41 Calcio estero Barcellona, sabato Koeman non sarà in panchina nel big match contro l'Atletico Madrid 15:39 Serie A Bologna, la ricostruzione della rottura Saputo-Sabatini: "Costruita una squadra del c...." 15:38 Serie A Genoa, la nuova proprietà: "Reclameremo il nostro posto al vertice del calcio italiano" 15:34 Serie C Avellino, arriva la prima vittoria in campionato. D'Agostino: "Essenziale la Curva Sud" 15:31 Serie A ESCLUSIVA TMW - Lerda: “Torino, occhio al Venezia. Spezia, bravo Thiago Motta. Io pronto a ripartire” 15:30 Serie A Come state dopo il ko? Simeone: "L'Atletico è squadra con persone esperte e di carattere" 15:27 Calcio estero PSG-Man City, Guardiola: "Dimentichiamo l'anno scorso. Ora c'è un Messi in più" 15:25 Serie A Dalla resurrezione alle dimissioni. Sabatini lascia Bologna dopo due anni e poco potere 15:23 Serie A Roma, Rui Patricio: "Un risultato negativo non ci toglierà l'ambizione. Restiamo uniti" 15:21 Calcio estero Ronaldo contagia i compagni: niente dessert e piatti portoghesi nel menu dello United 15:21 Serie A Milan, Brahim Diaz: "Maldini, Massara, Gazidis e Pioli mi hanno voluto qui. Gli sono grato" 15:19 Serie B Lecce, Sticchi Damiani: "Abbiamo una rosa di 24 titolari, possiamo compiere la grande impresa" 15:16 Serie A Italia, giovedì le convocazioni del ct Mancini per la fase finale della Nations League 15:15 Serie A Milan, Pioli: “Theo sta crescendo anche in fase difensiva. Sta arrivando a livelli altissimi” 15:12 Calcio estero Domani Porto-Liverpool, Otavio: "Ogni partita ha una sua storia, cercheremo di vincere" 15:08 Serie A Firenze adesso sogna con Italiano: Firenzeviola lo accosta a Prandelli e Sousa 15:04 Serie C Vibonese, mister D'Agostino a rischio: potrebbe esser decisivo il turno infrasettimanale 15:03 Altre Notizie Materazzi: "Sì a possibili modifiche del calendario FIFA. Si giochino meno partite" 15:02 Serie A Domani Shakhtar-Inter, i convocati di Inzaghi: recuperato Vidal, assente Sensi 15:00 Serie A L'Atletico è quasi un derby per Brahim Diaz: “Ora sono del Milan, penso solo a fare il massimo” 14:57 Serie A Ibrahimovic non ci sarà per Milan-Atletico. Ha lasciato Milanello prima dell'allenamento 14:56 Serie A Juventus, in mediana occhi puntati su Aurelien Tchouameni. Ma c'è la concorrenza del Chelsea 14:53 Altre Notizie Bologna, ripresa la preparazione: terapie per Kingsley, differenziato per Schouten 14:51 Serie A Chi è Nguiamba, quasi dello Spezia. Titolare negli ultimi sei mesi in Ligue 2 14:49 Serie B Da Parma ad Assisi per donare di SLAncio: iniziativa della Lega B per le famiglie colpite da SLA