Menù Notizie

Impallomeni: "Juve, Chiesa e Vlahovic trascinatori. Lazio senza attacco"

TMW Radio
di TMWRadio Redazione
Foto
Maracanã
TMW Radio
Maracanã
Maracanà con Marco Piccari e Stefano Impallomeni. Ospiti: Impallomeni:" Chiesa emerge una diversità con il tecnico. La Lazio non ha più l'attacco. A Gasperini manca un trofeo è arrivato il momento."
00:00
/
00:00

A commentare le notizie del giorno a TMW Radio, durante Maracanà, è stato Stefano Impallomeni, giornalista ed ex calciatore.

Juve-Lazio, bianconeri che tornano al successo:
"Si può dare di più, si può fare meglio. E' una vittoria che non sarà scaccia-crisi, ma vedremo. Chiesa e Vlahovic sono stati trascinatori, la Lazio ci ha messo del suo, è una vittoria però importante. La Juve può fare molto di più, magari non vincere lo Scudetto ma lottare in maniera diversa, da protagonista. Ieri nel secondo tempo si è rivista una Juve della prima parte di stagione, vogliosa, caratteriale. E poi sono d'accordo che la rosa della Juve è perfettibile ma di livello. Molto nervosismo ieri nel primo tempo, poi si è sciolta nella ripresa. Alla Lazio servirà un'impresa al ritorno, la Juve ha messo una seria ipoteca per la finale".

La Juve del futuro deve ripartire da Chiesa e Vlahovic?
"Hanno dimostrato di essere caratteriali, molto forti, sono da Juve. Su Chiesa ci siamo interrogati anche sul fatto che deve alzare i suoi numeri. Mi hanno sorpreso le sue parole, è stato molto lucido ed emerge uno scambio di vedute diverso da Allegri. Non è contro di lui, ma vorrebbe giocare in una maniera diversa e non lo nasconde".

Crisi finita?
"Vediamo come va con la Fiorentina, credo che non siano ancora certi di essere usciti dalla crisi ma la partita di domenica dirà molto. I punti però sono pochi rispetto al suo valore. E' una rosa con cui si può fare meglio".

Tudor ha detto che la Lazio ce la può ancora fare. Ma cosa non ha funzionato?
"Non so se ha preso coscienza di una realtà che pensava fosse diversa. Questa squadra non ha più ragione di esistere nella sua forza, ossia l'attacco. La Lazio non crea più. Anche quando ha battuto la Juve, ha avuto un paio di tiri ma è stata poca cosa. Ti serve la creatività, lo strappo. La Lazio è quella. Bene il primo tempo, ma contro una squadra fischiata devi approfittarne e fare qualcosa in più. Poi volevano fare qualcosa di più ma dopo l'errore e il gol sono crollati. 77 gol al primo anno di Sarri, 60 lo scorso anno, oggi siamo a 37. Si è visto qualcosa di diverso, ma non sviluppa più la fase offensiva che era la forza della squadra. Se gioca il derby sul piano dell'aggressione patirà terribilmente, se avrà una tattica utilitaristica allora può immaginare di farla franca".

Ora Fiorentina-Atalanta:
"Manca un trofeo alla squadra di Gasperini e credo che se la giocherà con grande determinazione. La Fiorentina vorrà mettere le cose in discesa, ma l'Atalanta dopo la sosta sembra quella tornata meglio con la testa. La Fiorentina non mi è dispiaciuta contro un Milan straripante davanti, ha avuto le sue occasioni. Vedremo, perché sono due squadre che sanno giocare a calcio".

Zirkzee e Gudmundsson, quale il miglior affare?
"Sono due talenti, ma sembra che Zirkzee è già più pronto. Chi lo prende fa un affare. Se va all'Inter Gudmundsson fa bene, ma va sostenuto". 

Dove lo vedrebbe meglio Zirkzee?
"Al Milan con Pioli, con quel tipo di calcio. E' una squadra che concede ma se sta in forma ti fa tanti gol".

Se Motta va alla Juve, cederebbe Vlahovic per arrivare a Zirkzee?
"Io terrei entrambi, se vuoi insidiare l'Inter. Potrebbero giocare anche insieme perché Zirkzee è intelligente. Altrimenti viste le esigenze rinforzerei il centrocampo tenendo Vlahovic. Ti servono elementi dall'alto rendimento e qualità. Servono almeno due titolari. Se metti a posto il centrocampo, la Juve può tornare a competere per lo Scudetto".

Altre notizie
Lunedì 15 Aprile 2024
04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di lunedì 15 aprile 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 aprile 00:58 I fatti del giorno Serie A, la classifica: in coda punti importanti per 3. Il derby del 22 può incoronare l'Inter 00:54 I fatti del giorno Ranieri: "L'Inter gioca meravigliosamente". Ma il Cagliari la ferma: Viola ancora decisivo 00:51 I fatti del giorno Che paura N'Dicka: malore in Udinese-Roma, ma non è infarto. La gara riprenderà dal 71'
00:48 I fatti del giorno Inter in riserva: per lo scudetto nel derby servirà una vittoria. Inzaghi: "Il 2-2 era da annullare" 00:45 I fatti del giorno Difesa colabrodo, Okafor salva il Milan nel finale. Pioli rimanda a fine stagione il futuro 00:42 I fatti del giorno Il Sassuolo fa quasi l'impresa col Milan: fiducia e un punto in cascina nella lotta-salvezza 00:39 I fatti del giorno Frosinone, un altro pari. Ma questo è pesantissimo: Cheddira show nel suo stadio 00:36 I fatti del giorno Difesa imbarazzante. Il Napoli non vince nemmeno quando ha la partita in pugno 00:33 I fatti del giorno Da Bayer Neverkusen a Neverlusen: Xabi Alonso conquista il primo Meisterschale dopo 120 anni 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Inter fermata dal Cagliari, vittoria nel derby per lo scudetto. Migliora N'Dicka 00:26 Calcio estero Bayer campione, Hofmann: "Non so se ridere o piangere, non l'avevo nemmeno sognato" 00:23 Serie A Troppe rimonte subite dal Sassuolo? Ballardini: "Abbiamo le qualità per fare meglio" 00:19 Calcio estero Bayer campione, la gioia di Wirtz: "Non riesco a rendermene conto, è indescrivibile" 00:15 Serie A Il doppio ex Fusi: "Il Toro esce rinfrancato dal derby, la Juve è più vicina alla Champions" 00:12 Calcio estero Marquinhos nella storia del PSG, nessuno ha più presenze. Il fratello: "Il momento più triste..." 00:08 Serie A Di Francesco: "Frosinone ancora padrone del proprio destino. Turati? Da Serie A e lo dimostra" 00:05 Serie A Colpo di Zapata a Gatti nel derby, Trefoloni: "Maresca ha gestito con esperienza" 00:04 Serie C Cesena, Toscano insaziabile: "Le squadre vincenti si nutrono di successi. C'è ancora da fare" 00:00 Editoriale Pioli, questi risultati mettono a rischio la conferma. Quanto vale Vlahovic? Cairo e un Toro che merita il salto di qualità. Inter scudetto a un passo. Marotta dovrà inventarsi altri Thuram 00:00 Accadde Oggi... 15 aprile 1992, il Torino batte il Real Madrid per 2-0 e guadagna la finale di Coppa UEFA 00:00 A tu per tu …con Beppe Accardi
Domenica 14 Aprile 2024
23:59 Serie A Inzaghi non segue l'esempio scudetto di Pioli e Spalletti: "Non mi piacciono i tatuaggi" 23:56 Calcio estero Lizarazu attacca Luis Enrique: "39 formazioni diverse in 43 partite, non c'è ordine" 23:53 Serie A Marchegiani: "Inter straordinaria, il Milan è primo nel campionato che fanno le altre" 23:51 Serie A Mani Lapadula, per l'AIA il 2-2 del Cagliari è regolare. L'analisi di Trefoloni a Open VAR 23:49 Calcio estero Germania, il Bayern Monaco abdica: "Complimenti al Bayer ma il titolo tornerà da noi" 23:46 Serie A Marelli: "Il 2-2 del Cagliari andava annullato, Lapadula allarga il braccio" 23:45 Altre Notizie Dramma in Eccellenza: malore per un calciatore del Castelfiorentino, condizioni gravi