Palermo, ok fino a giugno. Ma resta il rebus per il futuro

di Tommaso Maschio
Foto Articolo

Spazio anche al Palermo nel focus de La Gazzetta dello Sport in edicola e al piano B messo in atto dopo che Dario Mirri non ha esercitato la propria opzione. “Il Palermo prosegue con il piano B, la strada intrapresa dal duo Foschi-De Angeli, dopo la scadenza dell’opzione non esercitata da Dario Mirri per la cessione del club, che ha portato a racimolare i soldi degli stipendi che andranno pagati entro lunedì. Una cifra intorno ai 3,9 milioni di euro, recuperati da vari crediti vantati dalla società, che consentirà di evitare la penalizzazione in classifica e navigare sereni fino al temine della stagione. - continua Il quotidiano - Il Palermo ritrova ossigeno in un momento cruciale del campionato, anche se l’esigenza di vendere la società resta pressante. Ed è quello a cui dovranno lavorare sia Rino Foschi che Daniela De Angeli, gestori del club in transizione. Se sono riusciti a trovare le risorse finanziare per adempiere alle prossime scadenze, attraverso la riscossione di soldi derivanti dalla mutualità della Lega e da altre società calcistiche per operazioni di mercato, dovranno essere altrettanto bravi a trovare un acquirente credibile per il Palermo. E gli unici interlocutori con le credenziali giuste al momento sembrano gli americani di York Capital”.


Altre notizie
Martedì 19 Marzo 2019