Menù Notizie

Benevento, Inzaghi: "Pordenone? Bella realtà. Tesser allenava il Novara cui feci il mio ultimo gol"

di Claudia Marrone
Foto Articolo

Come riferisce ottopagine.it, questo pomeriggio il tecnico del Benevento Filippo Inzaghi ha parlato alla stampa alla vigilia del match contro il Pordenonel, che vedrà i sanniti notevolmente rimaneggiati a livello di formazione, con solo 18 giocatori convocati: "I giovani vanno messi al momento giusto. Quando si pretende di vincere i campionati vanno fatti crescere con calma. Domani saranno in panchina, vorrei metterli in un contesto più sereno. Contro il Pordenone avremo due titolari in panchina e poi tre ragazzi: sono elementi molto bravi, se ci sarà modo di dargli la possibilità gliela darò senza problemi perché conosco il valore che hanno e so come lavorano. Penso che sia l'ultima settimana di emergenza. Nella prossima ci sarà il rientro degli squalificati, mentre Tuia e Tello dovrebbero rientrare per la trasferta di Chiavari. Gyamfi ha subito una ginocchiata e non riesce a recuperare da un ematoma importante, ma potrebbe rientrare. Per Vokic si prevede qualche settimana in più. Kragl non ci sarà con l'Entella, ma probabilmente per quella con lo Spezia".

Dopo aver parlato dei ballottaggi, prosegue poi: "Il vero segreto è relativo ai nostri giocatori. I complimenti più importanti vanno a loro. Dell'emergenza non mi importa niente perché questa è una squadra che in inferiorità numerica non ha mai preso gol. Questo fa capire il valore dei ragazzi. Siamo forti. Mi auguro che la gente venga a godersi questi ragazzi perché ciò che stiamo facendo è irripetibile. Godiamoci questa squadra perché ciò che sta facendo non lo rivedrete mai più. Purtroppo si viaggia sempre a mille all'ora, invece bisogna pensare di più al presente. Domani saranno undici leoni, vogliono continuare a far parlare di loro. Poi se il Pordenone sarà più forte di noi lo accetteremo, perché davanti abbiamo sempre un avversario".

E proprio sul Pordenone: "Tesser allenava il Novara a cui feci il mio ultimo gol. E' un allenatore che stimo: ha sempre avuto belle parole nei miei confronti. Pordenone è una realtà che mi piace, anche in Lega Pro mi ha reso la vita difficile quando ero l'allenatore del Venezia. E' una squadra preparata, mi sta simpatica. Lo scorso anno ha avuto la brillante idea di prendere un allenatore esperto che sa vincere i campionati. All'andata dissi che sarebbe stata dura per tutti giocare contro di loro e i fatti mi hanno dato ragione. Può crearci delle insidie se non saremo i soliti".

Conclude poi: "Le parole degli addetti ai lavori fanno piacere, però non dimentico la griglia di inizio stagione quando ci mettevano dietro Empoli e Cremonese. E' chiaro che ci indicavano come favoriti, ma queste due squadre sembravano un gradino avanti a noi. Non abbiamo ancora fatto nulla, il titolo ce lo prenderemo se continueremo su questa strada. Ai ragazzi dico che devono lottare contro sé stessi. Questi mesi ci devono servire per crescere ogni giorno, anche perché se andiamo in serie A lì non si potrà sbagliare più nulla".

Altre notizie
Giovedì 06 Agosto 2020
11:12 Serie A Napoli, Manolas: "So come si elimina il Barcellona. Messi il numero uno al mondo" 11:08 Serie A Le pagelle di Bastoni - Partitona e man of the match. Lanci degni di un regista 11:08 Serie A UFFICIALE: Sanchez all'Inter a titolo definitivo gratuito. Contratto fino al 2023 11:06 Altre Notizie Inter-Getafe, Conte e il cattivo rapporto col microfono 11:04 Serie B Serie B, il Trapani al Coni: salvezza in bilico
11:00 Serie A La Roma a Friedkin: cronistoria di una trattativa lunga quasi 10 mesi. Alti e bassi, poi il lieto fine 10:57 Calcio estero MLS, c'è la prima finalista: Portland supera di misura Philadelphia 10:55 Serie A Juve, oggi il test decisivo per Dybala: potrebbe anche essere titolare contro il Lione 10:53 Serie A Le pagelle di Lukaku - Big Rom 30 e lode nonostante una mezzora da assente ingiustificato 10:49 Serie B TMW - Pisa, uno sguardo al futuro: piace il 2001 Alessandro Curci 10:45 Serie A La spiegazione di Bordalas sul ko con l'Inter: "Semplice, Lukaku costa quanto tutto il Getafe" 10:42 Calcio estero Juventus-Lione, senza il match winner dell'andata Tousart ma col ritorno di Depay 10:38 Serie A Solskjaer: "Da noi non si è mai visto il miglior Sanchez. Per lui è buona cosa restare all'Inter" 10:34 Serie C TMW - Palermo, duello con Avellino e Catanzaro per Polidori 10:30 Serie A Inter, Bastoni: "Conte mi ha dato fiducia nei miei mezzi. Critiche ora alle spalle" 10:26 Serie A Juve, le assenze per il Lione: Khedira e Douglas out al 100%. Chiellini al massimo in panchina 10:24 Altre Notizie Amichevoli squadre di club, le partite in programma oggi 10:23 Calcio estero Siviglia-Roma, Monchi e il ritorno a casa: "Sono più che un direttore, sono sevillista 10:19 Serie B Corriere dello Sport: "Ciano, gol da sogno. Frosinone in semifinale" 10:15 Serie A Inter, Conte: "Cattiveria, attenzione, mentalità. Felice per questo step di crescita" 10:12 Serie A Atalanta-PSG, Le Parisien: "Verratti infortunato, incerto per la sfida ai bergamaschi" 10:08 Serie A Siviglia, Lopetegui loda la Roma: "La più in forma della Serie A. Magnifico allenatore" 10:04 Serie B Tuttosport: "Urlo Frosinone al 121', beffato il Cittadella!" 10:03 Serie A TMW - Genoa, per la panchina avanza Italiano: la situazione 10:00 Serie A Paratici ha confermato Sarri ma ci sono 4 ombre sul tecnico: sogno Zidane, c'è Simone Inzaghi 09:57 Altre Notizie Sconcerti: "Inter non protetta? Anni fa le fu assegnato uno scudetto dopo un terzo posto" 09:55 Accadde Oggi... 6 agosto 2003, l'ultima partita di Cristiano Ronaldo allo Sporting 09:55 Calcio femminile FOCUS TMW - Serie A femminile 2020/21: la tabella di acquisti e cessioni ufficiali 09:53 Serie A Suso ritrova un'italiana in Europa League: "Roma ottima ma questa è la coppa del Siviglia" 09:49 Serie B Gazzetta dello Sport: "Cittadella, non basta Diaw. Il Frosinone lo ribalta in 121'"