Menù Notizie

Benevento, Inzaghi: "Pordenone? Bella realtà. Tesser allenava il Novara cui feci il mio ultimo gol"

di Claudia Marrone
Foto Articolo

Come riferisce ottopagine.it, questo pomeriggio il tecnico del Benevento Filippo Inzaghi ha parlato alla stampa alla vigilia del match contro il Pordenonel, che vedrà i sanniti notevolmente rimaneggiati a livello di formazione, con solo 18 giocatori convocati: "I giovani vanno messi al momento giusto. Quando si pretende di vincere i campionati vanno fatti crescere con calma. Domani saranno in panchina, vorrei metterli in un contesto più sereno. Contro il Pordenone avremo due titolari in panchina e poi tre ragazzi: sono elementi molto bravi, se ci sarà modo di dargli la possibilità gliela darò senza problemi perché conosco il valore che hanno e so come lavorano. Penso che sia l'ultima settimana di emergenza. Nella prossima ci sarà il rientro degli squalificati, mentre Tuia e Tello dovrebbero rientrare per la trasferta di Chiavari. Gyamfi ha subito una ginocchiata e non riesce a recuperare da un ematoma importante, ma potrebbe rientrare. Per Vokic si prevede qualche settimana in più. Kragl non ci sarà con l'Entella, ma probabilmente per quella con lo Spezia".

Dopo aver parlato dei ballottaggi, prosegue poi: "Il vero segreto è relativo ai nostri giocatori. I complimenti più importanti vanno a loro. Dell'emergenza non mi importa niente perché questa è una squadra che in inferiorità numerica non ha mai preso gol. Questo fa capire il valore dei ragazzi. Siamo forti. Mi auguro che la gente venga a godersi questi ragazzi perché ciò che stiamo facendo è irripetibile. Godiamoci questa squadra perché ciò che sta facendo non lo rivedrete mai più. Purtroppo si viaggia sempre a mille all'ora, invece bisogna pensare di più al presente. Domani saranno undici leoni, vogliono continuare a far parlare di loro. Poi se il Pordenone sarà più forte di noi lo accetteremo, perché davanti abbiamo sempre un avversario".

E proprio sul Pordenone: "Tesser allenava il Novara a cui feci il mio ultimo gol. E' un allenatore che stimo: ha sempre avuto belle parole nei miei confronti. Pordenone è una realtà che mi piace, anche in Lega Pro mi ha reso la vita difficile quando ero l'allenatore del Venezia. E' una squadra preparata, mi sta simpatica. Lo scorso anno ha avuto la brillante idea di prendere un allenatore esperto che sa vincere i campionati. All'andata dissi che sarebbe stata dura per tutti giocare contro di loro e i fatti mi hanno dato ragione. Può crearci delle insidie se non saremo i soliti".

Conclude poi: "Le parole degli addetti ai lavori fanno piacere, però non dimentico la griglia di inizio stagione quando ci mettevano dietro Empoli e Cremonese. E' chiaro che ci indicavano come favoriti, ma queste due squadre sembravano un gradino avanti a noi. Non abbiamo ancora fatto nulla, il titolo ce lo prenderemo se continueremo su questa strada. Ai ragazzi dico che devono lottare contro sé stessi. Questi mesi ci devono servire per crescere ogni giorno, anche perché se andiamo in serie A lì non si potrà sbagliare più nulla".

Altre notizie
Mercoledì 19 Febbraio 2020
00:25 Altre Notizie Corsi su Sarri: “Martusciello mi ha confermato che avrebbero spinto l'Empoli nel derby" 00:20 Calcio femminile Linari: "Juve un passo avanti. Vedremo se in futuro ci sarà più competizione per il titolo" 00:15 Serie A Milan, Maldini e Boban guardano a Roma: in estate nuovo assalto a Under 00:11 Calcio estero Borussia Dortmund-PSG 2-1, le aperture in Francia: "Il muro giallo non si è infranto" 00:10 Serie A Genoa, Marroccu: "Lotta durissima per la salvezza. Soumaoro? Presidente tempestivo"
00:05 Serie B Perugia, la società annuncia il silenzio stampa e annulla le conferenze pre e post gara 00:03 Calcio estero CL, Haaland è il 5° ad andare in doppia cifra all'esordio: il 1° fu Fontaine, il migliore Susler 00:03 Calcio estero Atletico-Liverpool 1-0, le aperture in Inghilterra: "Masterclass di Simeone, Reds frustrati"" 00:02 L'altra meta' di ...Giacomo Vrioni 00:00 Nato Oggi... Mauro Icardi, l'ex capitano nerazzurro fra gol (tanti) e polemiche 00:00 Editoriale E’ la Juventus la favorita della Champions, scherza ma Klopp ha ragione. Ecco perché, e le altre tre a pari merito. E il prossimo anno aggiungerà anche Pogba (e Icardi?) magari dando Ramsey e Rabiot 00:00 A tu per tu ...con Pierpaolo Marino
Martedì 18 Febbraio 2020
23:59 Serie A Atalanta, Percassi sul mercato: "I conti sono fondamentali. Bravi a non vendere i top" 23:58 Calcio estero Borussia Dortmund-PSG 2-1, le aperture in Germania: "Haaland da pazzi, Klopp un flop" 23:55 Calcio estero Da Haaland a Reyna, il Dortmund gonfia il petto: "Non compriamo superstar, ce le costruiamo" 23:52 Calcio estero Atletico Madrid-Liverpool 1-0, le aperture in Spagna: "Colchoneros meglio dei campioni" 23:50 Calcio estero Liverpool con le polveri bagnate: zero tiri in porta. L’ultima volta col Napoli nel 2018 23:49 Calcio estero Atletico Madrid, Simeone: "Partita intensa, siamo stati un blocco" 23:45 Serie A Theo Hernandez: "Al Milan mi aiutano tutti, Ibrahimovic giocatore divino" 23:45 Calcio estero Borussia Dortmund, Favre: "Avevamo previsto il cambio di modulo del PSG" 23:40 Calcio estero Talismano Saul: quando segna l’Atletico Madrid non perde mai 23:39 Calcio estero Liverpool, Klopp: "Atletico complicato da affrontare, fiducioso per il ritorno" 23:35 Calcio estero Sulle orme del padre: Reyna debutta in Champions League. Ed è decisivo 23:33 Calcio estero PSG, Tuchel: "Non ho rimpianti, abbiamo ancora chance per qualificarci" 23:30 Serie A Valencia, Celades: "Atalanta bomba offensiva. Vogliamo disinnescarla" 23:25 Serie A Come Haaland nessuno mai: raggiunta la doppia cifra in Champions dopo sole sette gare 23:24 Calcio estero Le pagelle del Liverpool - Henderson lotta, tridente anonimo 23:20 Calcio estero Il fratello di Pogba conferma: "Andrà via. Dove? Vuole vince e giocare in Champions" 23:15 Serie A Atalanta, Gasperini: "Se firmerei per l'1-0? Sarei contento di avere un vantaggio" 23:15 Calcio estero Le pagelle del Dortmund - Haaland fenomeno, Sancho c'è. Male Hazard