Menù Notizie

LIVE TMW - Atalanta-Valencia, formazioni ufficiali: out Zapata, tridente leggero per Gasp

di Simone Lorini
Fonte: Con la collaborazione dei nostri inviati a Milano, Andrea Losapio e Patrick Iannarelli
Foto Articolo

70 giorni dopo lo storico passaggio del turno guadagnato in Ucraina, l'Atalanta di Gian Piero Gasperini cerca conferme, e ulteriori imprese, a San Siro (che ospita le gare interne della Dea in Champions): la grande serata degli orobici si concretizzerà nell'impianto casalingo stasera alle 21.00 contro il collettivo di Celades. Seguite il LIVE di avvicinamento alla sfida di Champions League tra Atalanta e Valencia su TMW, gara che seguiremo in diretta scritta con un inviato allo stadio Meazza:

20.04 - Si chiude qui il live di avvicinamento alla partita tra Atalanta e Valencia. Segui adesso la diretta testuale della partita su TuttoMercatoWeb.com. CLICCA QUI

19.58 - Di seguito le formazioni ufficiali della sfida tra Atalanta e Valencia, gara valida per gli ottavi di finale di Champions League.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Gomez, Ilicic. All. Gasperini.
Valencia (4-4-2): Domenech; Wass, Mangala, Diakhaby, Gaya; Ferrán Torres, Parejo, Kondogbia, Soler; Guedes, Maxi Gomez. All. Celades.

19.24 - Tutto tranquillo, dal punto di vista dell'ordine pubblico, al di fuori del Meazza tra i tifosi dell'Atalanta e quelli del Valencia. Nessun contatto e nessuna tensione a San Siro.

18.24 - Il doppio ex di Atalanta e Valencia, Cesare Prandelli, ha parlato a La Gazzetta dello Sport in vista della gara di questa sera a San Siro in Champions League, facendo il suo pronostico sul doppio confronto: "Al 60% passa l'Atalanta. Quella di Gasperini è un'orchestra perfetta e il Valencia è inferiore sia dal punto di vista del gioco che nei singoli. La cosa che servirà ai nerazzurri è la leggerezza, e poi non dovrà farsi intimorire dal Mestalla, visto che quello stadio fa davvero paura. Se farà questo è la favorita per passare ai quarti".

18.07 - Invasione di tifosi dell'Atalanta a San Siro a poco meno di tre ore dall'inizio della gara di Champions League contro il Valencia. Come evidenziato dalle foto di TuttoMercatoWeb.com (in calce), sono infatti già tantissimi i sostenitori nerazzurri all'esterno del Meazza, con i cancelli che verranno aperti alle 18.30.

17.32 - Lunga intervista sulle pagine odierne del quotidiano spagnolo SuperDeporte per l'ex attaccante di Atalanta e Valencia, Cristiano Lucarelli, oggi allenatore del Catania in Serie C. Queste le sue principali dichiarazioni in vista del match di San Siro: "Parliamo di due squadre di qualità, non è facile dire chi sia il favorito. L'Atalanta è senza dubbio un cliente scomodo per il Valencia, specialmente in un doppio confronto come questo ottavo di finale di Champions. La truppa di Gasperini non ha nulla da perdere ed è trainata da un entusiasmo straordinario. Ritorno in casa vantaggio un per il Valencia? Non credo, sono sincero. L'Atalanta gioca sempre allo stesso modo, sia in casa che fuori. Non le importano l'avversario o il campo, Gasperini in questi anni ha costruito una grande squadra con una filosofia ben delineata. I nerazzurri per questo non si snatureranno di certo, neanche al Mestalla".

16.44 - Intervista a Robin Gosens, laterale dell'Atalanta, nello speciale odierno de La Gazzetta dello Sport. Queste le parole del talento tedesco: "Non mi sarei mai aspettato di arrivare agli ottavi di Champions con questa maglia, Gasperini ci chiede davvero tanto e non è facile darglielo, ma se ti fidi ti fa diventare un altro giocatore. Quando è uscito il Valencia come nostro avversario ho pensato a tante cose: dal fatto che mi sarebbe piaciuto giocare contro una big del calcio europeo alla possibilità di incontrarla ai quarti di finale, visto che credo che gli spagnoli siano la squadra più battibile che potessimo pescare. Dopo il pareggio contro il City ero sicuro che saremmo passati, al 100%".

15.40: Arce: "Meglio perdere con l'Atalanta che con Real o Barça" - Enrique Arce, attore valenciano e valencianista, (interpreta Arturo Román, direttore della Zecca di Madrid ne La Casa di Carta) ha parlato così alla Gazzetta dello Sport di un possibile addio alla Champions per mano dell'Atalanta: "Un dolore, ma minore di un’eliminazione subita da Real o Barça, magari con aiuti arbitrali. Questa Atalanta è umile e coraggiosa, ricorda gli eroi de La Casa di Carta perché lotta contro il potere, quello delle big. Fossero rossi e non nerazzurri, sarebbero uguali! Spero che stavolta, però, non riesca l’impresa".

15.23: i tifosi iberici caricano l'ambiente - Le immagini dei tifosi del Valencia sbarcati a Milano in queste ore, pubblicate dal sito ufficiale del club:

15.15: nel Valencia Guedes affianca Gameiro in attacco - Infermeria piena per Albert Celades, allenatore dei bianconeri. Così la formazione è quasi obbligata, con Domenech in porta - a meno che Cillessen non recuperi in maniera inaspettata - difesa centrale di riserva, con Wass e Gaya sulle corsie. Recuperato Ferran Torres, non ci sarà Rodrigo in avanti: Gonçalo Guedes giocherà da trequartista dietro il francese Gameiro. A centrocampo cerniera con Parejo e Kondogbia, mentre a sinistra c'è Soler.

13.36: Piccini: "Atalanta forte fisicamente e tecnicamente" - La sfida tra Atalanta e Valencia avrebbe avuto un sapore del derby italiano per Cristiano Piccini, terzino destro prodotto del settore giovanile della Fiorentina emigrato oramai da anni fra Spagna e Portogallo: "La squadra ha grande voglia di continuare a giocare in Champions per tentare di raggiungere i quarti di finale. È una motivazione, questa, che percepisce tutto il gruppo. L'Atalanta? Sono anni che gioca ad alto livello e quest'anno si è confermata ulteriormente. Sono forti fisicamente, corrono tantissimo e sempre in avanti. In più hanno un alto tasso tecnico. Se stiamo bene come accaduto anche altre volte in stagione, possiamo dire la nostra e vincere anche in trasferta".

12.52: terminata la rifinitura a porte chiuse - In casa Atalanta si è da poco conclusa la rifinitura, ultima sgambata prima della sfida al Valencia di questa sera. Di seguito le immagini pubblicate dal sito:

12.02: il Valencia storicamente fatica in Italia - Sì va sempre di più verso una esclusione di Duvan Zapata nell'undici titolare dell'Atalanta di Gian Piero Gasperini, che stasera affronterà lo storico ottavo di finale contro il Valencia: come già scritto, favorito Pasalic, ma il croato potrebbe giocare a centrocampo e non al fianco di Gomez come supporto di Ilicic. A rischiare il posto c'è infatti Freuler, con un inserimento di Malinovskyi sulla trequarti: l'ucraino è in grande crescita e le sua conclusioni da fuori potrebbero essere un'arma molto importante nella sfida all'undici di Celades.

11.07: il Valencia storicamente fatica in Italia - La statistica dice che il Valencia in Italia fatica: nella loro storia i Taronges hanno vinto una sola delle otto trasferte disputate in Italia in Champions League (due i pareggi, cinque le sconfitte). Non solo: gli spagnoli, attualmente affidati alle cure di Celades, sono rimasti a secco in sei di queste otto partite.

10.38: stasera oltre 2300 tifosi spagnoli - Sono trascorsi sette anni dall'ultima volta che il Valencia si è giocato il passaggio ai quarti di finali di Champions. un'attesa "eterna" secondo gli organi ufficiali del club. Saranno oltre 2300 i valenciani presenti stasera a San Siro per la sfida, molti di più quelli che seguiranno la sfida da ogni parte del globo.

10.20: la furia di Canizares: "A Percassi serve cautela" - "Il Valencia è un grandissimo regalo di Natale", disse Percassi due mesi fa, dopo il sorteggio di Nyon. Parole che hanno fatto infuriare Santiago Cañizares, che ai nostri microfoni l'ha commentata così: "Una magnifica notizia, per il Valencia e non certo per l'Atalanta. Ricordo che da giocatore mi arrabbiavo tantissimo quando un nostro dirigente diceva pubblicamente che un determinato sorteggio gli era piaciuto e che avremmo passato il turno senza alcuna difficoltà. In questi casi, si nota chi lavora dietro a una scrivania e chi invece va in campo domenica dopo domenica: frasi di questo tipo hanno infatti l'effetto contrario di quello sperato, perché finiscono per caricare a mille il rivale creando troppe aspettative sui propri giocatori. Mai sottovalutare l'avversario nel calcio, servirebbe un po' più di cautela nel presentare un ottavo di finale di Champions". Leggi qui l'intervista integrale sulle colonne di TMW!

9.46: record di biglietti nelle gare interne per l'Atalanta - Sarà record assoluto di presenze stasera per i tifosi dell'Atalanta: ben 44mila biglietti venduti, superato il precedente record di 43400 di Atalanta-Inter 1984. Un traguardo forse scontato, vista l'importanza delle gara, ma che testimonia quando il popolo nerazzurro creda nell'impresa.

9.18: le parole di Gasp: “Sarà una partita equilibrata” - Parlando in conferenza stampa, il tecnico orobico ha così analizzato la sfida: "Questo è già un primo grande successo, riuscire a spostare così tanta gente, può essere record anche per noi. Non abbiamo giocato con così tanto pubblico in casa, è un bel traguardo. Non ci accontentiamo di questo, è una partita che aspettiamo da tanto tempo, con fiducia, pur sapendo della difficoltà della gara. La giochiamo in 180 minuti, domani sarà il primo round, ci sarà un'attenzione massima per ottenere il miglior risultato possibile".

9.00: l'undici orobico scelto da Gasperini - I nerazzurri sono al completo, eccezion fatta per il croato Sutalo. Per il resto formazione con soli problemi di abbondanza, con Duvan Zapata che è uno dei possibili punti di domanda: potrebbe giocare titolare come essere inserito a partita in corso, preferendo il falso nueve Ilicic per non dare punti di riferimento a Mangala e Diakhaby, coppia di riserva di Garay-Gabriel Paulista. Entrambi molto forti fisicamente, potrebbero avere difficoltà. A quel punto ci sarebbe Pasalic come trequartista a sfruttare gli spazi, mentre sulla destra Castagne dovrebbe prendere il posto di Hateboer.

Altre notizie
Giovedì 09 Aprile 2020
18:57 Serie A Torino, Damascan può essere riscattato dal Fortuna Sittard. Incerto il futuro di Boye 18:55 Serie A Juve, De Sciglio: "Cerco di vivere la quarantena in modo positivo. Mi sono inventato di tutto" 18:53 Serie A Locatelli: "Più che su base regionale, la Fase 2 dovrà basarsi sulle categorie professionali" 18:53 Calcio estero Bayer Leverkusen, Amiri: "Dopo due-tre mesi senza pubblico gli stadi torneranno a riempirsi" 18:49 Calcio estero Manchester United, attivata l'opzione per il prolungamento del contratto di Fosu-Mensah
18:48 Serie A Roma, con Juan Jesus l’addio è solo rimandato: al lavoro per una soluzione in Italia 18:45 Serie A Ulivieri: "Toni padronali? Non parlavo di Lotito. Da Infantino discorso molto responsabile" 18:44 Serie A LIVE TMW - Inter, Adriano a Lukaku: "Immagina io e te in coppia". Romelu: "Faremmo 70 gol" 18:42 Altre Notizie Emergenza Coronavirus, la Cina vieta il consumo di carne di cane e gatto 18:39 Serie A Locatelli: "Riduzione costante della pressione sanitaria. E oggi in 10 regioni meno di 10 decessi" 18:38 Calcio estero La madre di Cavani: "Non torna in Uruguay. Il suo sogno è giocare in Spagna" 18:34 Calcio estero Ferdinand rivela: "Nel 2008 dissi no al Barcellona. Non potevo lasciare il Manchester United" 18:32 Serie A Braida a TMW Radio: "Taglio ingaggi? Brutta figura per i calciatori, troppi sono avidi" 18:31 Serie B TMW RADIO - Pisa, Moscardelli: "Sarebbe dovuta essere la mia ultima stagione, ma ora valuterò" 18:30 Serie A Le grandi trattative della Lazio - 1992, a Roma arriva Signori: il nuovo re biancoceleste 18:28 Serie A Coronavirus, i dati divisi per regione: effettuati 853.369 tamponi dall'inizio dell'epidemia 18:28 Serie A LIVE TMW - Emergenza Coronavirus, si va verso la proroga delle misure restrittive per altri 14 giorni 18:27 Altre Notizie Emergenza Coronavirus, assessore Prot. Civile Lombardia: "Distribuite 3,5 milioni di mascherine" 18:23 Serie A Roma, Veretout: "Voglio vincere con questa maglia. Al ritorno in Francia non penso" 18:19 Serie B Pescara, Sebastiani su Legrottaglie: "Contenti di lui ma è difficile parlare di futuro" 18:16 Serie A Il bollettino della Protezione Civile: 4.204 nuovi contagi (+1.615 rispetto a ieri). 610 morti in 24h 18:15 Serie A Emergenza Coronavirus. Poli: "Non sapere quando riprenderemo è la cosa più dura" 18:13 Altre Notizie Su RadioRai uno speciale sullo scudetto del Cagliari 18:12 Altre Notizie Cagliari, Pisacane: "Stipendi? Noi già molto avanti. E vedo troppe strumentalizzazioni" 18:11 Serie A Emergenza Coronavirus. Il Derby di Milano si sposta su PES: sabato Esposito vs Leao 18:08 Serie A Lazio, Strakosha prolunga fino al 2025. Sul portiere c'erano alcuni club della Premier 18:06 Serie A Coronavirus, bollettino Lombardia: 300 decessi, superata quota 10 mila. +1.388 casi in 24H 18:04 Calcio femminile USA, nuovo scontro fra Trump e le calciatrici. Il presidente dimentica di convocare la NWSL 18:00 Serie A Emergenza Coronavirus. Ogbonna: "Per la ripresa dei campionati la vedo molto dura" 17:57 Serie A Ola Aina, tentazione Premier. Il Torino alle prese con gli assalti di Everton e West Ham