Conceiçao e quella frecciatina dal sapore di derby

di Pietro Lazzerini
Fonte: Dal nostro inviato a Roma
Foto Articolo

Sergio Conceiçao ha ripetuto spesso alla vigilia della sfida contro la Roma di pensare solo al suo presente al Porto, ma la verità viene a galla quando viene stuzzicato sul suo passato da laziale. Nella conferenza stampa di ieri, gli è stato chiesto cosa pensasse delle dichiarazioni a margine del sorteggio rilasciate da Francesco Totti, che definì l'incrocio con i portoghesi: "Fortunato". A quel punto l'aria del derby ha invaso la sala stampa dell'Olimpico e l'ex centrocampista campione d'Italia con la Lazio ha dichiarato: "Forse gli sto antipatico, visto che qui ho vinto sei titoli". Una frecciatina dal sapore di stracittadina che va contro alla filosofia tutta Porto e niente passato palesata a parole dallo stesso allenatore. Quel motivo in più per la Roma di prestare massima attenzione a una sfida dalle mille insidie.

Lo sa anche Conceiçao che per la Roma il Porto era effettivamente la squadra più "alla portata" visti i nomi presenti nell'urna di Nyon ma correttamente ha anche fatto notare che lo stesso, di fatto, vale anche per i Dragoes. Il tecnico dal passato laziale era contento quando ha visto il nome dei giallorossi estratto dalla famosa urna dell'UEFA, perché anche tra le seconde la Roma era una delle più "abbordabili" da affrontare. Tra campanilismo nostalgico e cruda realtà dunque, sarà una partita dalle mille sfaccettature, che incrocerà passato e presente e che la squadra di Di Francesco dovrà cercare in tutti i modi di non fallire. Quei quarti di finale in palio hanno mille significati diversi: uno in più è quello di difendere l'onore romanista di fronte a un piccolo derby che vive ancora nel cuore di Conceiçao e, ovviamente, di Totti.


Altre notizie
Giovedì 25 Aprile 2019