Menù Notizie

Cagliari, per Pereiro e Nandez gennaio può regalare destini diversi

di Francesco Aresu
Foto
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Nel Cagliari, attuale e della passata stagione, la definizione di uomo della provvidenza si sposa bene con il profilo di Gastón Pereiro, uno che contro il Parma nello scorso campionato e contro il Bologna nella sfida di martedì 11 gennaio ha dimostrato di saperci essere quando la partita conta davvero. Contro i felsinei il Tonga ha messo da parte i ricami e ha portato in dote al Cagliari un'altra versione di sé, una sorta di elogio dell’efficacia spicciola. Con l’ultimo Mazzarri Pereiro sembra aver trovato la svolta. Il minutaggio e le occasioni crescono con il crescere della mentalità da lotta. Fin dalla gara contro la Juventus, quando Pereiro fece già vedere sprazzi di un diverso atteggiamento. Poi a Genova la conferma, un ingresso dentro e non fuori dal gioco, pronto a sostenere la squadra nel possesso a difesa del risultato, attento tatticamente e disponibile al sacrificio. Contro il Bologna, infine, i numeri contano per i tre punti ma è tutto ciò che si è visto intorno agli episodi decisivi a parlare di un giocatore trasformato. Come se Mazzarri, al contrario dei predecessori, fosse riuscito a entrare nel cervello del fantasista uruguaiano come nessun altro. "Sto lavorando sulla sua testa e ci darà grandi soddisfazioni per il futuro", ha detto il tecnico rossoblù. Per fargli capire che il talento non è nulla senza l'abnegazione, che un conto è giocare per il titolo con il PSV Eindhoven, un altro sporcarsi le mani nella palude del fondo classifica. Ora arriva la prova del nove, quella della continuità e delle conferme. Pereiro ha sfruttato un mercato a rilento per cogliere la propria chance, così come fatto da Giorgio Altare. Per poter diventare, chissà, il vero nuovo acquisto del Cagliari due anni dopo il suo arrivo.

Leone in fuga?
Per un uruguaiano che potrebbe avere in gennaio il mese di svolta nella sua carriera a Cagliari, un altro che potrebbe veder scritta la parola fine. Nahitan Nández è da sempre il centro del mondo nelle ultime sessioni di mercato in casa Cagliari, perennemente con le valigie in mano e spesso con l'Inter in prima fila per portarlo a Milano. Nelle ultime settimane Giulini ha deciso di valutare anche offerte che non necessariamente prevedano l'inserimento dell'obbligo di riscatto. E così, con Inter e Napoli a nicchiare, ecco il sorpasso del Torino di Cairo, che dopo il poker rifilato alla Fiorentina vorrebbe regalare a Juric l'uomo per il salto di qualità. Il Cagliari da tempo è su Izzo e Baselli, con l'inserimento di Nández che potrebbe dare il La a una maxi-trattativa sull'asse delle capitali del vecchio Regno di Sardegna. In attesa di eventuali risposte di Inter o Napoli, lo scatto del Torino è di quelli che potrebbero davvero creare le giuste condizioni per scrivere l'ultima puntata della lunga telenovela vissuta da Nández a Cagliari.

Altre notizie
Sabato 22 Gennaio 2022
17:56 Serie A Niente 0-3 a tavolino per Bologna-Inter: in attesa del ricorso, la data buona può essere a marzo 17:56 Altre Notizie Protezione Civile, il bollettino: 171.263 nuovi contagiati (+22.174 positivi rispetto a ieri). 333 morti in 24h 17:55 Calcio estero Southampton-Manchester City, le formazioni ufficiali: occasione per Grealish e Rodri 17:55 Serie A Venezia, Modolo: "Indossare a San Siro la fascia di capitano è un sogno che si realizza" 17:55 Serie A LIVE TMW - Genoa, fra poco la conferenza stampa di Alexander Blessin
17:53 Serie A Inter-Venezia, nerazzurri in campo con i nomi in cinese per celebrare il Chinese New Year 17:52 Serie A Inzaghi: "Non ci voleva l'infortunio di Correa, parleremo con la società che è sempre pronta" 17:51 Calcio estero L'Adana Demirspor di Montella travolge il Karagumruk italiano: 5-0, segna anche Balotelli 17:49 Serie A Inter, D'Ambrosio: "Mai condizionati dal giocare prima o dopo gli altri, la corsa è su noi stessi" 17:46 Altre Notizie Bologna, disavventura per Bonifazi: ladri in casa del difensore durante il match col Verona 17:45 Serie A TOP NEWS Ore 17 - Vlahovic non convocato per Cagliari. Lautaro-Dzeko dal 1' contro il Venezia 17:45 Altre Notizie Brasile, preoccupa ancora la salute di Pelè. Lui intanto twitta per Elza Soares 17:43 Serie A Venezia, Cardinaletti sulla sfida contro la Salernitana: "Ci sta il 3-0, spero di non dover tornare" 17:42 Altre Notizie Xavier Jacobelli per Di Marzio: "Ciao Gianni" 17:42 Calcio estero Siviglia-Celta Vigo, le formazioni ufficiali: prima da titolare per il Tecatito Corona 17:38 Serie A Udinese, Cioffi: "Retto l'assalto del Genoa, la sosta arriva al momento giusto" 17:38 Serie A Inter, Correa out un mese ma mister Inzaghi ha la quarta punta già in casa: il jolly Perisic 17:37 Calcio estero Brentford-Wolverhampton sospesa per un drone. Il primo tempo finisce dopo 19' di recupero 17:37 Serie A LIVE TMW - Udinese, Cioffi: "Siamo stati brutti e sporchi. Ma c'è stato coraggio e mentalità" 17:36 Le Statistiche Cagliari per sempre trasferta maledetta per la Fiorentina. All'ora di pranzo... 17:34 Serie A Mourinho su Smalling: "Sta bene, magari non benissimo, ma è disponibile per giocare domani" 17:33 Serie A PROBABILI FORMAZIONI - Le ultime sul 23° turno di A, LIVE: Vlahovic non convocato per Cagliari 17:32 Serie A Cos'ha avuto Udogie? Cioffi: "Giramento di testa, ho preferito non rischiare all'inizio" 17:31 Calcio estero Bundesliga, Borussia Dortmund ok, Union Berlino corsaro a Monchengladbach 17:30 Serie A Genoa, Sturaro: "Il mister ha creato subito empatia, dobbiamo giocare sempre così" 17:28 Serie B Ascoli, Sottil: "Dobbiamo continuare così, dal mercato ancora un paio di innesti" 17:27 Calcio estero UFFICIALE: Lisandro Lopez vola in Messico. Il difensore è del Club Tijuana 17:23 Serie A Milan, Ibra deciderà il suo futuro non prima di marzo: rinnovo legato anche al Mondiale 17:19 Serie A Genoa, Spors non molla Carlo Holse: l'affondo potrebbe arrivare a breve 17:16 Serie A Inter-Venezia, le formazioni ufficiali: Lautaro con Dzeko in attacco, Darmian preferito a Dumfries