Le probabili formazioni di Napoli-Sassuolo - Tre dubbi per Ancelotti

di Pierpaolo Matrone
Foto Articolo

Da un lato il Napoli di Carlo Ancelotti, dall'altro il Sassuolo di Roberto De Zerbi. Gli ottavi di finale di Coppa Italia regalano subito un confronto interessante tra due stili di gioco molto diversi, ma ugualmente prolifici. Basta vedere i gol segnati in campionato: già entrambe le squadre sono oltre i 30. E questo la dice lunga sullo spettacolo a cui potremo assistere tra poche ore al San Paolo. Appuntamento alle 20.45.

COME ARRIVA IL NAPOLI - Così come per l'Europa League, che entrerà nel vivo da febbraio, la Coppa Italia è una competizione su cui il Napoli punta forte con l'obiettivo di mettere in bacheca la sesta coppa nazionale della storia azzurra. Cambio di regolamento in questa edizione - con il sorteggio tra club di A per stabilire il fattore campo - ma azzurri che avranno il vantaggio di poter ospitare il Sassuolo per andare a caccia dei quarti di finale contro il Milan, vittorioso contro la Samp, eventualmente sempre in gara unica con il sorteggio a stabilire la sede. Reduce dal 3-2 col Bologna in campionato, il sodalizio partenopeo si presenta con diverse assenze a questo match. Ancelotti non può schierare Verdi, che deve scontare una squalifica dell'anno scorso, Allan e Ospina rientrati più tardi dal Sudamerica e non rischierà Albiol e Mertens. In difesa spazio quindi a Maksimovic con Koulibaly mentre Hysaj e Ghoulam sono favoriti per completare la difesa davanti a Karnezis, portiere della Coppa Italia. A centrocampo possibile coppia Diawara-Zielinski con Callejon a destra (favorito su Ounas) e Fabian a sinistra. In attacco Insigne-Milik.

COME ARRIVA IL SASSUOLO - Gli ultimi due ko, con ben nove gol al passivo, hanno tolto qualche certezza al Sassuolo. Certezze che Roberto De Zerbi ha provato a ricostruire anticipando il rientro dalle vacanze e chiamando tutti alla massima concentrazione. Il Napoli arriva in un momento in cui dai neroverdi ci si aspetta una reazione a lo stesso allenatore ex Benevento ieri in conferenza stampa ha voluto suonare la carica. Difficile arrivare all'impresa al San Paolo contro una squadra sulla carta più forte, ma nel calcio mai dire mai e nessuno più di De Zerbi e del suo gioco particolare lo sa. Diverse assenze: out Adjapong, Ferrari, Lemos, Marlon e soprattutto Di Francesco. Senza quest'ultimo è possibile un tridente con Babacar al centro, Boateng sull'esterno così come Berardi. Possibile 3-4-3 con a centrocampo Duncan e Sensi (ma non è da escludere Locatelli) con Rogerio e Bourabia più larghi. In difesa è emergenza e quindi spazio a Magnani, unico vero centrale a disposizione, che potrebbe essere affiancato da Peluso e Lirola per una sorta di linea a tre. Se De Zerbi volesse optare per una difesa a quattro dovrebbe abbassare Rogerio e schierare però l'adattato Peluso da centrale puro.

PROBABILI FORMAZIONI:

NAPOLI (4-4-2): Karnezis; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Diawara, Zielinski, Fabian; Insigne, Milik. Allenatore: Ancelotti

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Lirola, Magnani, Peluso; Rogerio, Duncan, Sensi, Bourabia; Berardi, Babacar, Boateng. Allenatore: De Zerbi


Altre notizie
Sabato 23 Marzo 2019