Menù Notizie

Tuttosport: "Parma, questo sembra l'anno giusto: la programmazione è vincente"

di Tommaso Rocca
per Parmalive.com

L'edizione odierna di Tuttosport ha dedicato un articolo all'ottima stagione di Bologna, Parma e Cesena, eccellenza sportive dell'Emilia Romagna. Il quotidiano ha messo in evidenza come il lavoro di programmazione iniziato qualche stagione fa stia dando frutti, con le tre squadre che stanno disputando un'ottima annata: "La programmazione scorre fluida e vincente sulla Via Emilia. Dal Bologna al Parma fino a sconfinare in Romagna con il Cesena. Il nuovo triangolo della felicità calcistica è racchiuso in meno di 200 km". Dopo aver analizzato il sorprendente Bologna di Thiago Motta, sempre più lanciato in zona Europa, il quotidiano si è concentrato sulla squadra di Pecchia: "A Parma la serie A manca invece da tre anni, dopo due tentativi andati a vuoto questo sembra essere l'anno giusto: nove punti di vantaggio sulle terze a tredici giornate dalla fine sono un buon tesoretto, al netto che la serie B è infida come il triangolo delle Bermude".

L'analisi si concentra sulla scelta di dare continuità: "Bologna, Parma e Cesena sono ripartite quest'anno con gli stessi allenatori, nonostante nella scorsa stagione nessuno tra Thiago Motta, Fabio Pecchia e Domenico Toscano avesse raggiunto l'obiettivo. Il Bologna, dopo aver assaporato l'ottavo posto che avrebbe portato in Conference League per la squalifica della Juventus, ha chiuso a due punti dalla Fiorentina. Parma e Cesena hanno invece dovuto interrompere la loro corsa in semifinale playoff, eliminate rispettivamente da Cagliari (poi promosso) e Lecco (idem come sopra). In estate non sono mancate le riflessioni sulla guida tecnica. Le tre proprietà americane, altro punto di congiunzione, hanno però analizzato il percorso e alla luce anche degli interessamenti di altri club sui tre allenatori nessuno se l'è sentita di interrompere il progetto. Fosse stata una proprietà italiana, chissà... L'abitudine, inutile negarlo, ormai è questa: non raggiungi l'obiettivo, fai le valigie. Di fronte alle pressioni di media e tifosi più di un presidente è crollato in situazioni simili. Saputo, Krause e Lewis no. Ci sono proprietari che cambiano anche tre allenatori in un anno e ci sono quelli, esteri, americani nella fattispecie, che sono invece abituati a gestioni più manageriali, influenzati da culture sportive diverse".

Sull'importanza dei tecnici: "Lavorando sulla testa degli uomini, oltre che sulle loro skills, il trio Motta-Pecchia-Toscano ha fatto esplodere attaccanti che fino alla scorsa stagione non erano così performanti. Il gioco di Pecchia ha già portato in doppia cifra Man, sul quale l’ambiente crociato cominciava a nutrire forti dubbi: arrivò ancora in serie A nel mercato di gennaio 2021 per la cifra monstre di 11 milioni, adesso nessuno ha più nulla da ridire. La panificazione a Parma è tutto. Anche il direttore sportivo Mauro Pederzoli, affiancato da Roel Vaeyens (lo scopritore di De Ketelaere al Bruges), è rimasto nonostante la promozione mancata nella scorsa stagione e i tanti che volevano la sua testa, si gode la vetrina di Bernabè, Mihaila, Benedyczak, presi proprio nell’ottica di una crescita progettuale". 


Altre notizie Parma
Martedì 16 Aprile 2024
Lunedì 15 Aprile 2024