Menù Notizie

Giacomo Satalino, da "risposta" a Donnarumma a "pantera" col Renate

di La Giovane Italia
Foto Articolo

Vedersi appiccicare l’etichetta di “risposta” a Donnarumma rappresenta un fardello non da poco per le spalle per un giovane portiere. A maggior ragione se il ragazzo in questione si è affacciato tra i grandi ancor prima di debuttare in Primavera. Giacomo Satalino sa cosa si prova, perché questa è proprio la sua storia: quella di un ragazzo partito da Putignano, in provincia di Bari, catapultato sotto i riflettori ad appena sedici anni e forse penalizzato dalla fama che, per qualche stagione, lo ha preceduto. Dimostrando però, alla prima occasione coi grandi, di valere in prospettiva quelle attese che si erano generate sul suo conto in tempi non sospetti, tanto da essere inserito nella lista dei 100 giovani più promettenti del calcio italiano, stilata da TMW.

Pantera - Partito dall’Esperia Monopoli, corteggiato dalla Roma ma approdato infine alla Fiorentina, appena dopo aver compiuto quattordici anni, per Satalino le luci del palcoscenico si sono accese ben presto nel corso della sua trafila in viola. È proprio in Toscana che nasce l’accostamento con Donnarumma: quasi in contemporanea al folgorante debutto di Gigio con la maglia del Milan, Giacomo si è infatti affacciato alla prima squadra gigliata, diventandone il terzo portiere prima ancora di disputare un minuto nel campionato Primavera. Un ruolo che, dapprima certamente esaltante per un ragazzo così giovane, ha cominciato a rappresentare una sorta di gabbia dorata che ne ha fatto calare l’appeal non solo mediatico, penalizzandolo anche sul piano dell’impiego nelle varie nazionali giovanili. Passato al Sassuolo nel 2017 e buon protagonista con la Primavera neroverde, il classe ’99 è tornato a vestire i panni del “terzo” anche in Emilia nella passata stagione, prima di prendere al volo la prima, vera occasione della sua storia tra i grandi. Il prestito al Renate si è infatti rivelato una scelta più che mai azzeccata: Giacomo si è preso finalmente i galloni da titolare, incassando appena 22 gol nelle 27 gare disputate nel campionato di Serie C, con ben 12 clean sheet all’attivo. Una risposta da portiere vero, che appena ne ha avuto la possibilità ha mostrato a tutti le sue qualità, portando un contributo prezioso alla causa delle "pantere", che occupano il terzo posto nel Girone A.

Sassuolo, che portieri! - Satalino è uno di quei portieri poco appariscenti, che non rubano l’occhio con voli plastici o con guizzi a beneficio dei fotografi. Il ragazzo di Putignano è uno che bada al sodo, che preferisce l’efficacia allo spettacolo. Merito anche della sua grande capacità di copertura della porta, una dote che gli consente di essere spesso e volentieri nella posizione ideale per effettuare l’intervento con apparente semplicità. La prima esperienza in Serie C lo sta aiutando anche ad affinare la padronanza nel gioco coi piedi, mentre tra i pali ha già mostrato di saperci fare, come testimoniato dai numeri che lo rendono il secondo portiere meno battuto del Girone A. La struttura fisica, forgiata da anni di lavoro “dietro le quinte” prima alla Fiorentina e poi al Sassuolo, è degna di nota: un metro e novanta di altezza, giusta dose di forza sia negli arti superiori che in quelli inferiori e ottima copertura dell’area grazie al tempismo e alla potenza messi in mostra nelle uscite alte. Se la pressione lo ha un po’ frenato in giovanissima età, facendogli sentire il peso della responsabilità dei paragoni illustri, Giacomo ha fornito una dimostrazione di carattere non da poco nella prima annata da titolare nei professionisti. Imporsi fin da subito in Serie C non era scontato, vista la delicatezza del ruolo e l’essere reduce da un 2018/19 chiuso con una sola apparizione in gare ufficiali. Satalino però ha spazzato via ogni dubbio. Forse non sarà la “risposta” a Donnarumma, ma sicuramente il suo è uno dei nomi sui quali il Sassuolo può contare verso un futuro che, con Russo e Turati già sotto contratto, vede i neroverdi decisamente ben forniti in tema di giovani portieri.

Altre notizie
Lunedì 12 Aprile 2021
01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell’11 aprile 00:58 I fatti del giorno Serie A, la classifica aggiornata: vola l'Inter, è bagarre per l'Europa. Male il Cagliari in coda 00:56 I fatti del giorno Atalanta, doppio Zapata e Ilicic dagli 11 metri. A Firenze tre punti per la Champions 00:54 I fatti del giorno Fiorentina ai piedi di Vlahovic. Ma contro l'Atalanta non basta. Al Franchi finisce 2-3 00:52 I fatti del giorno Questo Bologna è tanto fumo e poco arrosto: Mihajlovic infuriato per la sconfitta di Roma
00:50 I fatti del giorno Fonseca batte il Bologna, scopre il suo giovane americano a Roma e crede nella Champions 00:48 I fatti del giorno Genoa, la sveglia nel secondo tempo non basta. Ko indolore, +10 sulla zona rossa 00:46 I fatti del giorno La Juve c'è, mette pressione sul Milan e ritrova Kulusevski. CR7 nervoso getta la maglia 00:44 I fatti del giorno Il Napoli reagisce dopo il ko con la Juventus e trionfa contro la Samp. Gattuso ritrova Osimhen 00:42 I fatti del giorno La Sampdoria resta sospesa tra presente e futuro. Punto interrogativo sul rinnovo di Ranieri 00:40 I fatti del giorno Milinkovic infiamma la corsa al quarto posto. Per la Champions c'è anche la Lazio 00:38 I fatti del giorno Hellas beffato dalla Lazio. Ma in questo finale si può iniziare a programmare la prossima stagione 00:36 I fatti del giorno Cagliari a San Siro a testa alta. Ma per la salvezza Semplici chiede qualcosa in più 00:34 I fatti del giorno L'Inter batte il Cagliari nel segno dell'11: Conte fra amore per i suoi e sassolini tolti dalla scarpa 00:32 I fatti del giorno Coronavirus, come leggere il bollettino della Protezione Civile e i dati sul contagio 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Zapata e Ilicic lanciano l'Atalanta. Gasperini: "Juve e Inter davanti a noi" 00:29 Serie A Fiorentina, Pradè: "Rigore rivedibile. Senza avremmo potuto vincere la partita" 00:27 Serie C Juventus U23, Zauli: "Ottimo esordio per Anzolin. Peccato per il gol subito nel finale" 00:23 Calcio estero Tottenham, Mourinho: "Non meritavamo la sconfitta. Pogba forse era da espellere" 00:19 Serie A Genoa, Perin: "Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, serve più attenzione" 00:15 Serie A Juventus, Pirlo: "Bene Kulusevski e Morata, avevano bisogno di trovare il gol" 00:11 Calcio estero Barcellona, Dembele si racconta: "Nello spogliatoio mi chiamano Eto'o, per il futuro si vedrà" 00:08 Serie B Reggina, Baroni: "Adesso restiamo concentrati. Denis è una risorsa" 00:06 Calcio estero Il Covid falcidia la squadra: il Rionegro Aguilas scende in campo con sette uomini 00:03 Calcio estero Gabigol ancora decisivo: l'ex Inter in rete e il Flamengo vince la Supercoppa 00:01 Calcio estero Pelé: "Il nome non mi piaceva. Con Maradona scherzavamo sempre su chi fosse il migliore" 00:00 A tu per tu ...con Santiago Garcia 00:00 Accadde Oggi... 12 aprile 1970, il Cagliari è campione d'Italia 00:00 Nato Oggi... Marcello Lippi, dalla Champions con la Juve al tetto del Mondo con l'Italia nel 2006 00:00 Editoriale Ronaldo, il tramonto di un fenomeno viziato. Napoli, rimpiangerai Gattuso. Milan, e se Tonali non restasse? In bocca al lupo Totò