Menù Notizie

Giacomo Satalino, da "risposta" a Donnarumma a "pantera" col Renate

di La Giovane Italia
La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Vedersi appiccicare l’etichetta di “risposta” a Donnarumma rappresenta un fardello non da poco per le spalle per un giovane portiere. A maggior ragione se il ragazzo in questione si è affacciato tra i grandi ancor prima di debuttare in Primavera. Giacomo Satalino sa cosa si prova, perché questa è proprio la sua storia: quella di un ragazzo partito da Putignano, in provincia di Bari, catapultato sotto i riflettori ad appena sedici anni e forse penalizzato dalla fama che, per qualche stagione, lo ha preceduto. Dimostrando però, alla prima occasione coi grandi, di valere in prospettiva quelle attese che si erano generate sul suo conto in tempi non sospetti, tanto da essere inserito nella lista dei 100 giovani più promettenti del calcio italiano, stilata da TMW.

Pantera - Partito dall’Esperia Monopoli, corteggiato dalla Roma ma approdato infine alla Fiorentina, appena dopo aver compiuto quattordici anni, per Satalino le luci del palcoscenico si sono accese ben presto nel corso della sua trafila in viola. È proprio in Toscana che nasce l’accostamento con Donnarumma: quasi in contemporanea al folgorante debutto di Gigio con la maglia del Milan, Giacomo si è infatti affacciato alla prima squadra gigliata, diventandone il terzo portiere prima ancora di disputare un minuto nel campionato Primavera. Un ruolo che, dapprima certamente esaltante per un ragazzo così giovane, ha cominciato a rappresentare una sorta di gabbia dorata che ne ha fatto calare l’appeal non solo mediatico, penalizzandolo anche sul piano dell’impiego nelle varie nazionali giovanili. Passato al Sassuolo nel 2017 e buon protagonista con la Primavera neroverde, il classe ’99 è tornato a vestire i panni del “terzo” anche in Emilia nella passata stagione, prima di prendere al volo la prima, vera occasione della sua storia tra i grandi. Il prestito al Renate si è infatti rivelato una scelta più che mai azzeccata: Giacomo si è preso finalmente i galloni da titolare, incassando appena 22 gol nelle 27 gare disputate nel campionato di Serie C, con ben 12 clean sheet all’attivo. Una risposta da portiere vero, che appena ne ha avuto la possibilità ha mostrato a tutti le sue qualità, portando un contributo prezioso alla causa delle "pantere", che occupano il terzo posto nel Girone A.

Sassuolo, che portieri! - Satalino è uno di quei portieri poco appariscenti, che non rubano l’occhio con voli plastici o con guizzi a beneficio dei fotografi. Il ragazzo di Putignano è uno che bada al sodo, che preferisce l’efficacia allo spettacolo. Merito anche della sua grande capacità di copertura della porta, una dote che gli consente di essere spesso e volentieri nella posizione ideale per effettuare l’intervento con apparente semplicità. La prima esperienza in Serie C lo sta aiutando anche ad affinare la padronanza nel gioco coi piedi, mentre tra i pali ha già mostrato di saperci fare, come testimoniato dai numeri che lo rendono il secondo portiere meno battuto del Girone A. La struttura fisica, forgiata da anni di lavoro “dietro le quinte” prima alla Fiorentina e poi al Sassuolo, è degna di nota: un metro e novanta di altezza, giusta dose di forza sia negli arti superiori che in quelli inferiori e ottima copertura dell’area grazie al tempismo e alla potenza messi in mostra nelle uscite alte. Se la pressione lo ha un po’ frenato in giovanissima età, facendogli sentire il peso della responsabilità dei paragoni illustri, Giacomo ha fornito una dimostrazione di carattere non da poco nella prima annata da titolare nei professionisti. Imporsi fin da subito in Serie C non era scontato, vista la delicatezza del ruolo e l’essere reduce da un 2018/19 chiuso con una sola apparizione in gare ufficiali. Satalino però ha spazzato via ogni dubbio. Forse non sarà la “risposta” a Donnarumma, ma sicuramente il suo è uno dei nomi sui quali il Sassuolo può contare verso un futuro che, con Russo e Turati già sotto contratto, vede i neroverdi decisamente ben forniti in tema di giovani portieri.

Altre notizie
Sabato 1 Ottobre 2022
01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 30 settembre 00:56 I fatti del giorno Dopo la sosta riecco il campionato, oggi scatta l'ottava giornata: le 20 probabili formazioni 00:53 I fatti del giorno Il Cosenza apre con una vittoria la 7^ di B. Bari-Brescia il big match. Perugia-Pisa per il riscatto 00:49 I fatti del giorno Presenze di... Capitale importanza. La Roma ritrova Dybala, la Lazio con Immobile 00:45 I fatti del giorno Allenator... futuro. De Rossi nello staff di Mancini in attesa della chiamata di un club
00:41 I fatti del giorno Le rose, il ballottaggio in attacco, le 7 sorelle. Così Spalletti alla vigilia di Napoli-Torino 00:38 I fatti del giorno Inzaghi lo... sborone ricorda la sua carriera. Poi gli altri temi: così alla vigilia di Inter-Roma 00:34 I fatti del giorno Il tour de force, Tatarusanu, Ballo-Touré e il Chelsea: Pioli alla vigilia di Empoli-Milan 00:30 Serie A TOP NEWS ore 24 - Kaio Jorge può tornare in Brasile. Juventus, idea Jordi Alba 00:26 Calcio estero Everton, le invasioni di campo nella sfida-salvezza della scorsa stagione costano carissime 00:23 Serie A Retroscena United, prima della trattativa Rabiot tentativo per Locatelli. No del giocatore 00:19 Serie B Frosinone, occhi in Serie C per il futuro della porta: piace Marietta dell'Alessandria 00:15 Calcio estero Bayern Monaco, Musiala: "Siamo tornati al nostro livello e dobbiamo continuare così" 00:15 Serie A Petrachi: "Brava la Roma a prendere Dybala. Avrebbe fatto comodo all'Inter e non solo" 00:12 Calcio estero Barcellona, Ruben Neves è il favorito per rimpiazzare Busquets. Occhio però ad Arteta 00:11 Calcio estero Bayer Leverkusen, Demirbay ironizza: "Vorrei essere in una crisi come quella del Bayern" 00:08 Serie A Sabatini: "Invidierò per sempre il colpo Kvaratskhelia. È un caterpillar, non dà scampo" 00:04 Serie B Pisa, D'Angelo su Beruatto: "Il più forte terzino mancino della B. Può puntare alla Serie A" 00:02 Calcio estero Ucraina, difficile il rinnovo di Petravok. Per il posto da ct si punta sull'ex stella Rebrov 00:01 Calcio estero UFFICIALE: Hull City, Arveladze esonerato a 8 ore dalla partita. E stasera è arrivato il ko 00:00 Editoriale Il calcio italiano è in rovina. La colpa sarebbe di chi propone stipendi, ma tutti fanno finta sia il Covid (che ha influito). Il primo arbitro donna della A e i contratti che non ci sono ancora 00:00 A tu per tu …con Francesco Moriero 00:00 Nato Oggi... George Weah, dalla Liberia al coast to coast. Fino al Pallone d'Oro
Venerdì 30 Settembre 2022
23:59 Serie A Napoli, un rinforzo per la Primavera dalla Cantera del Barcellona: preso Alastuey 23:56 Calcio estero Koke: "Voglio ritirarmi all'Atletico Madrid. Mi mancano 2 anni, vedremo cosa succederà" 23:55 Calcio estero Suarez: "Al Nacional ho chiuso un cerchio. Futuro? La MLS è una possibilità, non torno in Europa" 23:53 Serie A Fiorentina, Kouame: "Non giocavo ed ero incazzato. Il prestito è stato una svolta" 23:49 Serie C Ancona, si pensa a un innesto in attacco. Nel mirino c'è lo svincolato Kingsley Boateng 23:45 Probabili formazioni Le probabili formazioni di Hellas Verona-Udinese: dubbio Faraoni, Deulofeu-Beto dal 1' 23:42 Calcio estero Il Chelsea a caccia di figure di spicco in dirigenza: dopo il no di Freund si punta Vivell