Menù Notizie

Ora è il tempo delle ipotesi, anche se le variabili sono troppe

di Luca Marchetti
Foto Articolo

Sono passate poco più di due settimane dall’ultima partita giocata e sembra un’eternità. Sono passate appena due settimane e la situazione drammatica in cui sta vivendo l’Italia e ancora l’Italia non trova pace. Eccolo il nocciolo del problema, che in questo momento sta cercando di risolvere il mondo del calcio.
Mentre il paese si interroga su quando si potrà tornare alla normalità in mezzo a mille paure, angosce, in mezzo ai numeri snocciolati ogni giorno dalla protezione civile, in mezzo alle immagini drammatiche che vediamo in tv, in mezzo al grande coraggio che dimostrano soprattutto medici e infermieri, il calcio si interroga su come poter ripartire, risollevarsi, tornare a riempire le giornate degli sportivi.
Come tutti gli altri settori dell’economia anche il calcio subirà dei danni, inevitabile. Ora bisogna capire come dividere le perdite che subiranno necessariamente le società. E di conseguenza decidere il percorso da adottare per far cominciare a rotolare il pallone.
I milioni di euro in ballo diventano anche miliardi se si sommano tutte le esigenze delle società di ogni categoria e di ogni nazione. Il presidente Gravina richiama alla responsabilità. Tutti, per il momento a parole perché non si può fare altrimenti, sono disponibili a venirsi incontro. Tutte le componenti del calcio.
Ma è evidente che quando il virus mollerà la presa non lo sa nessuno. E quindi si fanno scenari diversi, anche fantasiosi. Dal più pensante, ovvero che non si giocherà più, (e poi pensare fino come giudicare i risultati di questi due terzi di campionato) fino a quello di chiudere la stagione ben oltre il tempo limite. Magari spalmandola anche sul prossimo anno, oppure chiedendo alla Fifa, insieme alle altre Leghe (non solo le europee) di spostare il termine della stagione del 30 giugno. Magari dando priorità ai campionati nazionali e poi alle coppe. C’è chi vuole tornare ad allenarsi, c’è chi invece pensa sia meglio prima avere la garanzia che si giochi quando tutti sono al sicuro.
Volendo essere meno prosaici e più diretti bisogna prima capire i costi. I costi di continuare e i costi di completare la stagione. Trovare la linea comune tutti.
Qualsiasi ipotesi in questo momento è fuoriluogo. Sono solo ipotesi che non possono essere prese in considerazione perché non si sa quando si rinizia.
Ma le ipotesi non possono non essere fatte. Bisogna farsi trovare pronti, bisogna avere dei piani. Ma soprattutto bisogna avere delle soluzioni. Non per chiedere soldi o aiuti, ma la possibilità di essere virtuosi. Poter reinvestire per creare un volano positivo. Le idee ci sono. Verranno discusse i prossimi giorni, anzi le prossime ore con Coni e Governo. È il momento di mantenere i nervi saldi e capire come uscirne...

Altre notizie
Lunedì 25 Maggio 2020
06:45 Serie A Quì Continassa, la Juventus lavora ancora su due turni con gruppi numerosi 06:30 Serie A SONDAGGIO TMW - Il Barça vuole Lautaro Martinez: quali contropartite deve accettare l'Inter? 06:00 Il Talento del Giorno Un talento al giorno, Emil Bohinen: un vichingo in mezzo al campo 05:30 Altre Notizie Ecco le notifiche push per le news! Nuovo servizio gratuito per chi ha le APP di TMW 05:00 Accadde Oggi... 25 maggio 2005, incubo Milan a Istanbul col Liverpool. Partendo dal 3-0
01:18 Altre Notizie Mourinho ricorda il Triplete con l'Inter: "Abbiamo fatto la storia, umanamente straordinari" 01:12 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Vogliamo tenere Boga. Lavoriamo perché Sensi rimanga all'Inter" 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 24 maggio 00:59 Altre Notizie Coronavirus, la Francia ai cittadini: "Sconsigliamo le vacanze all'estero" 00:57 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Ripresa, si poteva fare molto meglio. C'è stata troppa confusione" 00:53 Altre Notizie Parisi: "Playoff lontani dalla cultura italiana. Stipendi? Volontà dell'AIC è salvare il sistema" 00:51 Serie A Lazio, Inzaghi: "Ho ritrovato i ragazzi un po' in difficoltà. Normale dopo uno stop così lungo" 00:47 Altre Notizie Tardelli: "Gare alle 16.30? Preferirei la sera. Prima ancora però serve un accordo con le tv" 00:44 Serie A Fiorentina, Pradè: "Si torna alla normalità. Sul protocollo è da trovare una via comune" 00:42 Serie D Turris, Da Dalt: "Promozione in Serie C resa diversa dal Coronavirus" 00:37 Altre Notizie Coronavirus, Malagò: "Chiederemo spostamento dei Mondiali di sci dal 2021 al 2022" 00:35 Altre Notizie Coronavirus, gli Stati Uniti bloccano gli ingressi del Paese dal Brasile 00:32 Serie A Udinese, De Paul sulla ripresa degli allenamenti: "Mai successo di stare 2 mesi senza palla" 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Tommasi: "Ripresa? Nulla è scontato". Inzaghi: "Speriamo di ripartire" 00:29 Serie A LIVE TMW - Emergenza Coronavirus, la FIGC invia il protocollo. Parlano Spadafora, Tommasi e Malagò 00:28 Calcio estero Ag. Tagliafico conferma contatti con il PSG. Accordo con l'Ajax: cessione a 25 milioni 00:23 Altre Notizie Coronavirus, superata quota 97mila morti negli Stati Uniti: 1.047 nelle ultime 24 ore 00:18 Calcio femminile Fiorentina Women's, Guagni: "Zero news sul calcio femminile, beviamoci su" 00:15 Serie A Coronavirus, come leggere il bollettino della Protezione Civile e i dati sul contagio 00:13 Serie C Ternana, Gallo: "Giusto giocare. 20 agosto fine stagione in C? Solo con playoff a gara secca" 00:09 Serie A Roma, Cetin seguito in patria: sulle sue tracce ci sono Fenerbahçe e Galatasaray 00:04 Calcio estero Reina, è polemica sui social per le sue simpatie politiche. Un rapper: "Sei un fascista" 00:00 A tu per tu ...con Diego Tavano 00:00 Editoriale La grande svolta: la riforma sul tavolo! Tutti i dettagli, dalla serie A alla serie D. Ecco cosa ci aspetta 00:00 Nato Oggi... Gaetano Scirea, simbolo di una grande Juventus e icona di correttezza