Il Foglio: "Caro intermediario". La A spende più di tutti in commissioni

di Ivan Cardia
Foto Articolo

"Caro intermediario". Il Foglio, nell'apertura delle sue pagine sportive del weekend analizza il tema delle commissioni agli agenti che si occupano di facilitare le operazioni di mercato. Bruciati già due miliardi, scrive il quotidiano: tra i casi più eclatanti citati Emre Can, per cui la Juve ha speso circa 15 milioni di euro, o Stefan De Vrij, costato all'Inter oltre 7 milioni, nonostante entrambi siano arrivati a "parametro zero". La Serie A, evidenzia il quotidiano, è stata seconda soltanto alla Premier League quanto a spese per commissioni: 136,7 milioni di euro contro 116,3. Allarmanete, però, il rapporto tra i costi per mediazioni e il fatturato: in Serie A è del 5,6%, in Premier solo del 2,6%. E il 32% degli affari "italiani" ha previsto delle commissioni: nessuno in ambito UEFA "vanta" percentuali così alte. Spese trasparenti in generale, perché iscritte a bilancio. Meno chiara, però, la natura degli intermediari: non sempre, ovviamente, ma in diversi casi si tratta di società di cui non si conosce la composizione.


Altre notizie
Mercoledì 16 Gennaio 2019
 00:00  ...con Amelia
Martedì 15 Gennaio 2019