Menù Notizie

Taglio stipendi e le linee guida della Lega Serie A: ecco quanto risparmierebbe il Torino

di Raimondo De Magistris
Taglio stipendi e le linee guida della Lega Serie A: ecco quanto risparmierebbe il Torino
Nella giornata di ieri, la Lega Serie A al termine dell'Assemblea ha reso noto il documento condiviso da tutti i Presidenti relativo al taglio degli stipendi dei calciatori. "I club del massimo campionato, esclusa la Juventus che ha già trovato un’intesa con i suoi, hanno stabilito le linee guida per la riduzione dei compensi dei propri tesserati: prevista riduzione pari a 1/3 della retribuzione totale annua lorda (ovvero 4 mensilità medie onnicomprensive) nel caso non si possa riprendere l'attività sportiva, e una riduzione di 1/6 della retribuzione totale annua lorda (ovvero 2 mensilità medie onnicomprensive) qualora si possano disputare nei prossimi mesi le restanti partite della stagione 2019/2020". Adesso dovranno essere le società a trovare un accordo con i propri tesserati e non è un passaggio scontato, dato che l'AIC ha pesantemente criticato questo accordo. Ma quanto risparmierebbero i club di Serie A qualora dovesse passare questa linea? La situazione del Torino - Monte ingaggi medio-alto: poco più di 43 milioni considerando il tecnico Longo, che è tra i meno pagati della Serie A. Detto che la base non è molto alta (diversi titolari percepiscono circa 500 mila euro all'anno), per Cairo in caso di sospensione della stagione il risparmio sarebbe nell'ordine dei 14 milioni di euro. Risparmio in caso di sospensione della stagione: 14 milioni di euro. Risparmio in caso di ripresa del campionato: 7 milioni di euro.
Altre notizie Torino
Sabato 06 Giugno 2020