Menù Notizie

Presidente Lega Pro Ghirelli: "Matera rischia più del Pro Piacenza"

di Luca Bargellini
Foto Articolo

Ospite di Sportitalia il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha fatto il punto sul momento della terza serie del calcio italiano: "Il format playoff, playout e caso Fideiussioni? Ci saranno cinque promozioni dirette, saranno promosse direttamente le tre vincenti dei gironi. Poi ci sarà un secondo campionato bellissimo che saranno i playoff, una lunga corsa che terminerà con una final four che vedrà due promozioni con finali di andata e ritorno. Al momento attuale le retrocessioni sono sette e non nove poi bisognerà vedere cosa potrà succedere per le quattro squadre implicate nel caso fideiussioni. Sulla base di questo il comunicato dice che bisognerà andare a definire le squadre retrocesse con un criterio di equità. Queste quattro squadre hanno presentato fideiussioni non valide, l'ultimo consiglio federale ha stabilito che chi non pagherà la multa verrà escluso dal campionato. Ognuna di queste squadre ha una situazione diversa. Quella che al momento rischia di più è il Matera. Il presidente Gravina e io siamo andati alla Figc chiedendo di escludere le squadre che non avevano presentato regolare fideiussione. Io non ho ancora capito per quale motivo non si sia proceduto con l'esclusione. In questo modo se ne vanno i presidenti virtuosi. Riduzione numero delle squadre? "Abbiamo introdotto una serie di regole che serviranno per evitare il ripetersi di queste situazioni. Chi non paga andrà fuori dal campionato non prenderà penalizzazioni. Siamo l'unica Lega che è passata da 90 a 60, non è cambiato niente allora bisogna cambiare l'approccio al problema. Il calcio italiano è un sistema interdipendente. Bisogna fissare la mission di ogni campionato. Noi della C siamo formazione e territorio, il tessuto che in questo Paese così scassato funziona. Bisogna far sì che il nostro progetto sia sostenibile. Prima del numero delle squadre bisogna capire cosa serve veramente al calcio italiano. Le seconde squadre? Il 5 marzo ci troveremo a Torino per uno stage con i 59 presidenti di Serie C, chi vorrà venire tra quelli di Serie A e il presidente Gravina. Va dato merito alla Juventus di aver fatto questa esperienza ma dobbiamo riflettere. C'è stato detto che facendo questo avremmo avuto un ulteriore asset per la Nazionale italiana ma ci vogliono le condizioni giuste. Se io vedo che la Juventus ha problemi in difesa e non prende nessun difensore italiano si pone un problema. Ne discuteremo e ragioneremo su questo, nel giro di un mese trarremo le nostre conclusioni. Ripescaggi dalla Serie D? Questa finestra è aperta, bisognerà vedere cosa succederà con le iscrizioni, quindi dal 24 giugno in poi se ci saranno buchi di organico valuteremo la situazione. La sede della Final Four? Giocheremo nelle città che arriveranno in finale, dobbiamo restituire alle città il piacere di veder giocare la squadra del cuore nella propria città".


Altre notizie
Lunedì 19 Agosto 2019
03:00 Serie A FOCUS TMW - Da Ben Yedder a Koscielny: tutti gli acquisti ufficiali in Ligue 1 02:30 Serie A FOCUS TMW - Da Perisic a Hummels: gli acquisti già ufficiali in Bundesliga 02:00 Serie A FOCUS TMW - Da Hazard a Griezmann: tutti gli acquisti già ufficiali in Liga 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 18 agosto 00:56 Europa Saint-Etienne, Printant: "C'è delusione per non aver vinto" 00:51 Serie A Fiorentina, Montiel: "Mi ispro a Ozil. Sto lavorando per migliorare" 00:47 Europa Leicester City, Adrien Silva e Slimani fuori dal progetto: sono in uscita 00:42 Europa Monaco, Jardim: "Il VAR ci ha penalizzato, troppi giocatori nuovi" 00:37 Serie C Cesena, Maddaloni: "Pari col Milan ci ha dato fiducia e morale" 00:32 Serie A Fiorentina, Vlahovic: "Non dimenticherò mai il primo gol ufficiale"
00:29 Serie A Verona, Veloso: "Una lezione che deve servire per il nostro obiettivo" 00:28 Calcio femminile Milan Femminile, Ganz: "Giocato bene contro lo Zurigo per 80 minuti" 00:26 Serie A Bologna, Tomiyasu: "Posso fare meglio, imparerò presto la lingua" 00:25 Serie A Hellas Verona, Juric: "Nella ripresa calo e poca cattiveria" 00:23 Europa Tottenham, no di Eriksen al rinnovo: vuole andare via a zero 00:22 Serie A Cagliari, Maran: "Grande personalità. Complimenti a Pinna" 00:19 Serie A Napoli, se Icardi dice no pronto il piano B: Llorente dietro Milik 00:18 Serie A Juventus, a lasciare i bianconeri dovrebbe essere Emre Can 00:18 Europa Hoffenheim, Schreuder ammette: "Vittoria Eintracht meritata" 00:15 Serie A Sampdoria, per la porta si tratta il classe '90 Seculin 00:13 Serie A Inter, Borja Valero: "Si continua a lavorare in vista dell'esordio" 00:12 Altre Notizie Fiorentina, si ferma Lirola: è a rischio per l'esordio contro il Napoli 00:10 Serie A Udinese, Tudor: "Il mercato? Manca qualcosa a livello numerico" 00:09 Europa Nizza, Vieira: "Gruppo eccezionale, col Nimes una vittoria di carattere" 00:05 Serie A Sampdoria, Di Francesco: "Voglio qualità nel pacchetto avanzato" 00:04 Calcio femminile Juventus Women, trauma distorsivo al piede sinistro per Bonansea 00:00 A tu per tu ...con Lupo 00:00 Accadde Oggi... 19 agosto 2001, la Roma batte la Fiorentina e conquista la Supercoppa Italiana 00:00 Editoriale E se Demiral valesse più di De Ligt? 14 giorni alla fine e come sempre i botti arriveranno nelle ultime ore. Inter, ecco il colpo da scudetto… Benevento, Inzaghi non dà garanzie. Cremonese, Monza e Bari: la stagione della vita
Domenica 18 Agosto 2019
23:59 Europa Inter, Lukaku: "Lavoriamo duro e c'è spirito di sacrificio, avanti così"