Menù Notizie

Perugia-Pordenone 0-1, le pagelle: Cambiaghi decisivo, Perisan salva allo scadere

di Lorenzo Carini
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Risultato finale: Perugia-Pordenone 0-1

PERUGIA
Chichizola 6,5 - Provvidenziale nel primo tempo in uscita su Mensah e nel secondo su una conclusione tentata da Lovisa, ma poi non può far nulla sul tiro di Cambiaghi a causa della deviazione di Angella.

Sgarbi 6 - Tutto abbastanza semplice in fase difensiva per il numero 39 del Perugia, mai veramente in difficoltà sulle incursioni offensive degli ospiti.

Angella 6 - Uno dei migliori in campo, ma è davvero sfortunato nel finale nell'impatto con la sfera calciata da Cambiaghi: il suo tocco mette fuori causa il portiere Chichizola e condanna la squadra umbra alla sconfitta.

Dell'Orco 6,5 - Si allarga spesso sulla sinistra per dare ulteriore "peso" alla manovra in quella zona di campo: non si tira mai indietro, sempre presente in entrambe le fasi.

Ferrarini 5,5 - Bella iniziativa del terzino in avvio di gara, quando costringe Perisan ad un super-intervento dopo soli 17 minuti: poco altro da segnalare nel suo pomeriggio. Dal 57' Santoro 6 - Trenta minuti ben giocati dall'ex calciatore del Teramo, che impiega pochissimo per entrare in partita.

Segre 6,5 - Non ha particolari problemi in mezzo al campo: gestisce tutti i palloni che arrivano dalle sue parti con precisione e senza sbavature dimostrando una grande intesa con tutti i compagni. Dall'82' Ghion s.v.

Burrai 5,5 - Poco brillante nel duello con la sua ex squadra: a centrocampo brilla meno del solito, non riuscendo in alcun modo a far la differenza.

Kouan 5 - Un pomeriggio non certo indimenticabile per il numero 28: è completamente spaesato e fuori dai radar fin dal primo minuto di gioco. Dal 57' Falzerano 6 - Chiamato a dar freschezza alla manovra del Perugia, disputa trenta minuti senza infamia e senza lode.

Lisi 6,5 - Cerca ripetutamente lo specchio della porta nel corso della prima frazione, mentre nella seconda cura maggiormente anche la fase difensiva. A sinistra è un valore aggiunto per la squadra di Alvini. Dall'82' Righetti s.v.

Matos 5 - Un solo guizzo in novanta minuti: al 62', su servizio di Lisi, non inquadra la porta con un tiro da posizione favorevole.

De Luca 5 - Non la sua miglior partita della stagione: al contrario di Matos, il numero 9 conclude il match con zero conclusioni verso lo specchio. Dal 69' Carretta 5,5 - Poco coinvolto nel gioco della squadra, non pervenuto negli ultimi venti metri.

Massimiliano Alvini 5 - La sua squadra fa una fatica tremenda a rendersi pericolosa e conclude la sfida senza gol all'attivo: il bolide di Cambiaghi condanna il Perugia ad un ko che mette fine alla striscia di sette risultati utili consecutivi. I Playoff, comunque, sono ancora a portata di mano, ma per raggiungerli servirà trovare maggior concretezza a ridosso della porta avversaria.

PORDENONE
Perisan 6,5 - L'estremo difensore neroverde compie un intervento decisivo al quinto minuto di recupero su un destro di Ghion dal limite: parata, questa, che corrisponde al "Game, Set & Match" per il Pordenone.

Zammarini 6,5 - Schierato come esterno di destra, non sfigura affatto nel ruolo sebbene non sia questa la sua posizione naturale: dà vita ad un bel duello con gli avversari e, nelle fasi finali, riesce a non farsi condizionare dall'ammonizione sulle spalle.

Barison 6 - Costretto a convivere fin dal 16' con un fastidio alla coscia destra, si disimpegna a dovere al centro della difesa, mettendosi in mostra anche in zona offensiva sulle palle inattive. Alza bandiera bianca all'intervallo. Dal 46' Sabbione 6 - Fa il suo, si vede poco ma lavora con determinazione in difesa.

Bassoli 6 - Novanta minuti ben giocati dal difensore centrale dei "ramarri", abile a lasciare pochi riferimenti agli attaccanti biancorossi.

Perri 6,5 - Quando gli si presenta l'occasione, non ci pensa due volte ad affondare il colpo sull'out mancino: ottimo atteggiamento.

Gavazzi 6 - Fa valere tutta la sua esperienza in mezzo al campo: spende tantissime energie tanto da essere costretto ad uscire prima del previsto. Dal 72' Vokic 7 - Alla "prima" col Pordenone, è a suo modo decisivo con l'esecuzione del corner che porta al gol di Cambiaghi: impatto devastante, la sua avventura in neroverde non poteva cominciare meglio.

Magnino 6,5 - Posizionato davanti alla difesa, tocca tanti palloni riuscendo a dare spesso il via alle ripartenze in contropiede della squadra di Tedino.

Lovisa 6,5 - Impegna Chichizola con un gran bolide da fuori area a dieci minuti dalla fine, mostrando ottime qualità col mancino. Ha ampi margini di miglioramento. Dall'83' Onisa s.v.

Cambiaghi 7,5 - E' l'uomo della provvidenza. Il giovane di scuola Atalanta sblocca il risultato al 90' regalando al Pordenone la prima vittoria esterna della stagione: gol meritato, il suo, per gli sforzi fatti durante l'intera gara.

Butic 5 - Abbastanza in ombra, dei tre componenti dell'attacco del Pordenone è certamente quello che ha brillato di meno.

Mensah 5,5 - Si muove tanto anche in fase di non possesso pressando costantemente i portatori di palla biancorossi. Non pervenuto negli ultimi metri: per un attaccante non è cosa da poco. Dal 54' Iacoponi 6 - All'esordio in neroverde, il classe 2002 fatica ad entrare nel vivo del gioco.

Bruno Tedino 6,5 - La squadra soffre, ma trova un gol fondamentale per la corsa salvezza ad una manciata di secondi dalla segnalazione del recupero: con questi tre punti, il suo Pordenone mette pressione al Crotone e si rimette in corsa per i Playout. La missione è complicata, ma non certo impossibile.

Altre notizie
Domenica 22 Maggio 2022
20:30 Serie A Olivier Giroud, l’uomo del destino che ha spezzato la maledizione della 9 20:28 Serie A Sampdoria, Giampaolo: "L'Inter è forte, nove volte su dieci vince contro di noi" 20:28 Calcio estero Il Porto vince anche la Taça de Portugal: 3-1 dei Dragoes al Tondela 20:28 Serie B Monza-Brescia, le formazioni ufficiali: Stroppa si affida alla coppia Mota-Gytkjear 20:27 Serie A Bergomi esalta Leao: "E' stato dominante, per questo Milan è importantissimo"
20:26 Serie A Milan Campione, al Mapei è iniziata la cerimonia di premiazione 20:25 Serie A FOTO - L'Inter ne fa 3 alla Samp, ma lo Scudetto sfuma: le immagini della sfida di San Siro 20:24 Serie A Napoli, De Laurentiis: "Complimenti a Milan e Inter, ma anche a noi. Grazie a Spalletti" 20:23 Serie A Inter, Ranocchia con gli occhi lucidi: "Speravo di finire in maniera diversa qua, un peccato" 20:22 Serie A Costacurta su Kalulu: "Non pensavo potesse arrivare a questi livelli, è migliorato tantissimo" 20:21 Serie A Borja Valero sull'Inter: "C'è amaro in bocca, lo Scudetto era nelle sue mani" 20:20 Serie A FOTO - Il Milan travolge il Sassuolo e conquista lo Scudetto: le migliori immagini dal Mapei 20:20 Serie A LIVE TMW - Sassuolo, tra poco la conferenza stampa di Dionisi 20:19 Serie A Udinese, Becao: "Bilancio positivo. Salernitana? Ci interessa solo il nostro obiettivo" 20:18 Calcio estero Tottenham, Conte festeggia l'approdo in CL: "Uno dei risultati più importanti della mia carriera" 20:17 Serie A Milan Campione, Montolivo: "Capolavoro assoluto. Ibrahimovic? Dura mollare ora" 20:16 Serie A Serafini e lo Scudetto del Milan: "E' uno dei più belli vissuti dopo quello della stella" 20:15 Serie A Inter, i giocatori in lacrime. Da Radu e Dimarco fino all'ultima partita di Ranocchia 20:12 Serie A PROBABILI FORMAZIONI - Serie A, le ultime LIVE sul 38° turno: Nestorovski dal 1', c'è Pavoletti 20:11 Serie A Milan Campione, Altobelli: "Il calcio vero è tornato a Milano: ora sotto con la Champions" 20:09 Serie A Milan Campione, Di Canio: "Lungimiranza è confermare Pioli-Maldini e non prendere Rangnick" 20:08 Il corsivo Stefano Pioli è il vero Special One del campionato italiano 20:07 Serie A Venezia-Cagliari, le formazioni ufficiali: Agostini si affida a Joao Pedro e Pavoletti 20:06 Serie A Salernitana-Udinese, le formazioni ufficiali: Nicola si gioca la salvezza con Djuric-Bonazzoli 20:05 Serie A Il Milan è campione d'Italia! Al Mapei invasione di campo dei tifosi rossoneri al triplice fischio 20:04 Serie A Scudetto al Milan, il fair play dell'Inter: "Complimenti, è stata una bellissima sfida" 20:03 Serie A Il Milan è Campione d'Italia! Il post di congratulazioni della Juventus su Twitter 20:02 Serie A Le pagelle del Milan - Giroud 9 in ogni senso, Leao non è da meno. Kessié: addio non banale 20:02 Serie A SONDAGGIO TMW - Milan Campione d'Italia: chi è l'MVP dello Scudetto rossonero? 20:01 Serie A Le pagelle del Sassuolo - Difesa in confusione, attacco poco brillante. Sparring partner nella festa