Menù Notizie

Empoli, Dionisi: "Brescia dalla grande organizzazione. La Serie A? Non c'è niente di scontato"

di Luca Bargellini
Empoli, Dionisi: "Brescia dalla grande organizzazione. La Serie A? Non c\'è niente di scontato"
Alla vigilia del match contro il Brescia il tecnico dell’Empoli Alessio Dionisi ha parlato in conferenza stampa. Ecco le parole riportate dal sito ufficiale del club toscano: “Abbiamo sempre pensato gara dopo gara e così continueremo a fare – ha dichiarato il tecnico azzurro -, pur sapendo che più se ne giocano e meno ne mancano. Sappiamo che la gara di domani è la più importante perché la più vicina, siamo concentrati su questa, abbiamo sempre pensato cosi e non cambieremo adesso. Giocare ogni tre giorni? Non credo che sia una difficoltà perché a questo punto della stagione non conta solo la condizione fisica. A Cremona nel secondo tempo sembrava che stessimo meglio prima e questo mi fa pensare che dipenda da tanti fattori. Ad oggi abbiamo una buona condizione fisica e non saranno le gare ravvicinate o lo stop forzato a condizionare la gara di domani, quanto la nostra prestazione e quella del Brescia saranno determinanti per il risultato e l’andamento della sfida”.

“Domani sarà difficile – ha proseguito Dionisi -, perché di scontato non c’è niente, per di più in questo momento del campionato. Il Brescia viene da un trend positivo, è una squadra con un’organizzazione corale dove sono inserite individualità importanti, con tanti giocatori che giocavano in A. È un avversario che rispettiamo molto e che ha un valore importante, con la classifica che non rende loro giustizia. Speriamo di riuscire a contenerli, sappiamo che possono metterci in difficoltà ma altrettanto possiamo far noi. Calcoli? Sappiamo tutti che si possono fare ma ancora è presto e dobbiamo continuare a pensare al nostro cammino, rimanendo concentrati su quello che vogliamo e possiamo far noi. Affronteremo il Brescia, una squadra che, come detto, ha le armi per batterci e che dovremo essere bravi a limitare cercando allo stesso tempo di metterli in difficoltà”.

“I tanti complimenti? – ha aggiunto il tecnico azzurro – Non possono non far piacere. Siamo concentrati sulla squadra e sulla gara di domani poi è normale che se si uniscono le prestazioni ai risultati si possa raccoglier consensi. Non siamo però arrivati, non dobbiamo sentirci tali, la gara di domani è un nuovo grande ostacolo e dobbiamo pensare a superarlo al meglio. Il lavoro dello staff? È un lavoro corale, i meriti sono di tutti e dietro di me c’è un gruppo numeroso e coeso. I risultati ci aiutano, ma l’entusiasmo lo alimentiamo dal primo giorno grazie a tutti, dal gruppo allo staff ai dirigenti. Siamo coesi, vogliamo esserlo fino alla fine, convinti e consapevoli che più lo siamo, più emergeranno le qualità individuali che a questa squadra non mancano”.
“Sentiamo che c’è affetto intorno alla squadra – ha concluso Dionisi -, così come sappiamo quanto in questo momento sia difficile per la gente dimostrarlo per ovvi motivi. Sappiamo che dalla tv col cuore ci sono vicini; lo sentiamo e ci piacerebbe sentirlo ancora di più ma sappiamo che oggi è così. Ma ci auguriamo di poter continuare a renderli orgogliosi di noi”.
Altre notizie Serie B
Sabato 15 Maggio 2021
Venerdì 14 Maggio 2021