Menù Notizie

Cremonese, Rastelli: "Ci aspetteranno tutti al varco, la B è così"

di Andrea Piras
Cremonese, Rastelli: "Ci aspetteranno tutti al varco, la B è così"
Il tecnico della Cremonese Massimo Rastelli ha commentato il successo esterno sul campo del Venezia: "Io parto dal presupposto che la serie B è questa - riporta Trivenetogoal.it - quindi non aspettiamoci partite facili e neppure con grandi goleade, o vittorie con gli avversari che ci srotolano il tappeto rosso. Ci aspetteranno tutti al varco, come sapevamo, quindi abbiamo avuto grandissimo rispetto di questo Venezia, che si è dimostrato essere una squadra di qualità, che gioca un ottimo calcio, naturalmente leggeri di testa e spumeggianti. Sapevamo di affrontare questo tipo di squadra. Non abbiamo assolutamente sottovalutato il Venezia, né snobbato, anzi abbiamo preparato la partita nel miglior modo possibile, soprattutto sapendo quali erano le loro grandi qualità, ed oggi le hanno dimostrate tutte, quindi rifaccio i complimenti al Venezia. E’ normale che saranno un po’ abbattuti per il risultato, però credo che debbano essere soddisfatti della prestazione, come lo dobbiamo assolutamente essere noi. Sotto l’aspetto dell’approccio, della determinazione, dell ‘essere gruppo e di scendere in campo con umiltà e con spirito di sacrificio, la squadra mi è piaciuta per tutti i novantacinque minuti. Nel primo tempo, purtroppo, abbiamo sbagliato molto dal punto di vista tecnico, quindi ci sta, nella prima partita di campionato avere pressioni, l’attesa, infatti eravamo molto contratti. Ma nel pre campionato abbiamo dimostrato di fare un calcio diverso, più qualitativo. Dapprima il Venezia ha potuto recuperare palla e ripartire in contropiede in velocità, in particolare con Aramu e Capello, insieme a Zuculini, attaccavano molto bene la profondità. Però siamo stati bravi a rimediare e naturalmente, nella ripresa, ho detto ai ragazzi di avere un po’ più di tranquillità nell’andare a gestire e preparare l’azione dal basso, perché comunque il Venezia ci permetteva di poter girare palla e poi, da lì, trovavamo l’imbucata. Poi è normale che abbiano avuto un calo, vista la loro incredibile intensità nel primo tempo, e piano abbiamo creato occasioni. Siamo andati in vantaggio, abbiamo sbagliato un rigore, poi il Venezia ha subito recuperato dagli sviluppi di un calcio d’angolo e poi noi abbiamo avuto la forza, anche attraverso i cambi che ci hanno dato freschezza, di andare alla ricerca di questa vittoria che è un buon viatico. Volevamo iniziare bene, un risultato positivo è fondamentale, sono arrivati addirittura i tre punti, soffrendo, e significa che lo spirito di questa squadra c’è, ed abbiamo messo il primo mattone nella nostra classifica".
Altre notizie Serie B
Mercoledì 18 Settembre 2019
Martedì 17 Settembre 2019