TMW - Samp, Ferrero: "Ogni volta che vendo un giocatore ne prendo tre"

di Ivan Cardia
Fonte: Dal nostro inviato, Andrea Piras
Foto Articolo

Una cena per gli sfollati del ponte Morandi, con un cuoco speciale. Nel corso dell'evento organizzato da Sampdoria ed Eataly in aiuto dei titolari di esercizi commerciali coinvolti nella tragedia di metà agosto, sarà Massimo Ferrero a cucinare: "Quando c'è da fare delle cose è sempre d'accordo con me, poi su altre siamo meno d'accordo (il riferimento è a Enrico Preziosi, dato che anche il Genoa organizzerà un evento simile, ndr). Il cibo è vita e io ho detto a lui di far sì che tutti quanti riprendano le loro case. Il governo si è impegnato a fare questo benedetto ponte e lui farà una cena con tutti quanti quando il ponte sarà fatto. Oltre a mangiare, cantiamo e balliamo sul ponte".

Cosa cucina?
"Io so' romano, faccio du' bucatini all'amatriciana. C'è la Roma? Facciamo una bella pasta al pesto allora".

Piatto indigesto?
"Io penso che di indigesto quando mangi non c'è niente".

Tanti colpi fatti e tante cessioni.
"Io sono un po' un presidente papà, perché ogni volta che vendo un giocatore ne prendo tre, cercando di rinforzare la squadra. Quest'anno siamo molti forti

Ha rinnovato Andersen.
"Andersen è un nostro giocatore, facciamolo lavorare e lasciamolo in pace. Vi ringrazio, siete voi i primi a fare mercato, siete l'anima del commercio".


Altre notizie
Mercoledì 14 Novembre 2018
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy