Menù Notizie

TMW - Marchisio: "Il segreto della mia Juventus vincente? È stato toccare il fondo..."

di Tommaso Bonan
Fonte: Dall'inviato, Luca Cilli
Foto

Bianco, nero e azzurro: sono i colori che hanno contraddistinto la carriera calcistica di Claudio Marchisio. Con la Juventus e l'Italia infatti si è tolto le soddisfazioni maggiori. Annate e ricordi che lo stesso Marchisio racconta al Festival dello Sport di Trento: "La Juventus è stato il primo amore sin da bambino. Non dimenticherò mai il primo giorno nel 1993 in cui entrai nel club per la prima volta. Avevo il sogno di indossare quella maglia. Poi è andata bene, gli anni più belli sono stati quelli dell'adolescenza. Anni vissuti anche sotto pressione, più di quando bisognava lottare per vincere titoli. Io ricordo quando tornavo dagli allenamenti con mia madre, a cui confessai che non ce la facevo più a fare sacrifici. In fondo andavo a scuola, mi allenavo, cenavo in macchina e non vedevo mai i miei amici. Mia madre mi disse di aspettare un mese e vedere come sarebbe andata. Ricordo ancora oggi quel consiglio, è stata una fortuna per me. In un percorso devi avere la fortuna di avere accanto a te anche gli insegnanti e gli insegnamenti giusti".

"Il segreto della mia Juventus vincente? È stato toccare il fondo. In quei record - continua Marchisio - in quegli scudetti di fila ci sono tanti record nei record. È iniziato tutto dal fondo. Dalla B, dai settimi posti in campionato. È stato bravo Conte quando venne alla Juventus perché riuscì a toccare l'animo. Ci disse che bisognava mettere in campo, scusate il termine, i coglioni. Bisognava avere un'anima per dimostrare che non eravamo quelli di prima. A volte siamo anche partiti male, ma non con il carattere siamo usciti alla distanza. Si parla molto della Juve di oggi: si esce fuori dalle difficoltà soltanto con il gruppo. Che poi è questo il DNA della Juve. La finale di Champions League contro il Barcellona nel 2015 e la prima in B con il Rimini, sono date particolari. Alla prima in B ricordo che pareggiammo, in quella finale di Champions credevamo davvero nella possibilità di vincere. È andata diversamente, non riesco a digerirla quella partita. Resta sempre la sensazione di una coppa stregata".

Chiusura col rammarico più grande: "Il rammarico è legato al fatto di non aver mai vinto la Champions League. Io l'ho vissuta anche da raccattapalle al Delle Alpi. Purtroppo resta un rimpianto".

Altre notizie
Venerdì 30 Settembre 2022
23:38 Serie A Salernitana, la marea granata invade Reggio Emilia: settore ospiti del Mapei Stadium esaurito 23:34 Calcio femminile Domani si conclude il talent One Of Us: una ragazza approderà in Serie A Femminile 23:32 Calcio estero Dopo il Southampton un altro club per Dragan Solak: vicino l’acquisto del Levski Sofia 23:32 Serie A Fiorentina, Sottil non si è allenato in gruppo. Nico Gonzalez rientrato con i compagni 23:30 Probabili formazioni Le probabili formazioni di Juventus-Bologna: tocca al tandem Vlahovic-Milik
23:26 Calcio estero Manchester United, pronto un nuovo assalto a De Jong in estate. Nel mirino anche Bellingham 23:25 Serie C Lega Pro, Vulpis sul caro energia: " È tempo di intervenire come hanno fatto UK e Germania" 23:23 Calcio estero Bayer Leverkusen, Seonae: "Poco di cui parlare. Subire subito gol era lo scenario peggiore" 23:23 Serie A Sabatini racconta: "Litigai con Osvaldo, ci strattonammo. Mkhitaryan il mio rimpianto" 23:19 Serie B Ascoli, Bucchi ha un dubbio fra i pali: confermare Guarna o riproporre Baumann? 23:15 Serie B Cosenza, Dionigi: "Noi molto maturi e duttili, abbiamo margini di crescita" 23:15 Probabili formazioni Le probabili formazioni di Atalanta-Fiorentina: Zapata è out. Rientra Milenkovic 23:12 Serie B Cosenza-Como 3-1, le pagelle: Rigione fa un gol e mezzo, disastro Mancuso 23:12 Calcio estero Villarreal, Emery: "Se qualche giocatore avrà la testa al Mondiale ne metterò un altro" 23:09 Serie A Replica durissima di Ferrara a Cassano: "Taci, è meglio. Diego non ti avrebbe mai voluto" 23:08 Serie A Dal Brasile - Kaio Jorge può tornare in patria: l'attaccante della Juventus piace al Flamengo 23:04 Serie C Serie C, cambiano gli orari di nove gare della settima giornata. Tutte anticipate al pomeriggio 23:00 Calcio estero Bayern, Nagelsmann: "Voci su di me? Affronto tutto. Cambiato molto il nostro modo di giocare" 23:00 Probabili formazioni Le probabili formazioni di Sassuolo-Salernitana: sorpresa D'Andrea? C'è Dia 22:57 Serie A Il Milan e il futuro di Leao. Senza rinnovo la prossima estate può partire: il Chelsea c'è 22:56 Calcio estero Barcellona, occhi su Daniel Ruiz: sul gioiello dei Millonarios anche altre due big europee 22:55 Calcio estero LaLiga, show dei fratelli Williams nell'anticipo del San Mames: Athletic-Almeria 4-0 22:53 Serie A De Rossi: "Boca? Tifosi giusti per me, io ero il giocatore giusto per loro forse due anni prima" 22:51 Calcio estero Jordi Cruyff racconta: "Mio padre è immortale, per me non è stato facile sentire i paragoni" 22:50 Calcio estero Bello, imbattuto e primo in classifica: vola il Marsiglia di Tudor, 3-0 all'Angers nell'anticipo 22:49 Calcio femminile Como Women, Verga recrimina: "Penalizzati da episodi arbitrali e un po’ di sfortuna" 22:45 Calcio estero Le pagelle del Bayer - Crisi nera per Seoane. Diaby l'ultimo a mollare, Hradecky disastroso 22:45 Probabili formazioni Le probabili formazioni di Sampdoria-Monza: ballottaggio Mota Carvalho-Gytkjaer 22:42 Calcio estero Il tumore di Boetius era maligno ma è stato scoperto in tempo. Non ci sarà bisogno di chemio 22:40 Serie C Pescara, Colombo svela: "Operato per togliere dei linfonodi. Ma sono qui per dare l'esempio"