Roma, Di Francesco: "Porto ostico. Serve attenzione e compattezza"

di Ivan Cardia
Foto Articolo

La Champions League, l'anno sorso, ha dato diverse soddisfazioni alla Roma di Eusebio Di Francesco, che ora si appresta ad affrontare il Porto e ne ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24 a margine della conferenza stampa odierna: "È sicuramente una stagione differente, il desiderio di rifare quel percorso è comune a tutti. Ci auguriamo di riportare entusiasmo tra i tifosi".

Cosa serve per passare il turno?
"È fondamentale fare una grande fase difensiva, il Porto è una squadra ostica, dobbiamo pensare prima di tutto a essere squadra".

Chi teme di più?
"Per me è un ottimo giocatore Brahimi, è uno di quelli che in Champions hanno fatto più dribbling. Poi è una squadra fisica, forte di testa, non facile da affrontare".

Ci saranno cinquantamila spettatori. Cosa si aspetta?
"Grande sostegno. Da parte nostra spero di entusiasmarli, il tifoso della Roma vive di questo e noi dobbiamo essere bravi a renderli felici".


Altre notizie
Lunedì 18 Febbraio 2019