Napoli, gioie e dolori: Dries-Callejon certezze, si ripartirà da Insigne?

di Marco Frattino
Foto Articolo

Risultato finale: Bologna-Napoli 3-2

Il Napoli chiude il campionato 2018-19 a quota 79 punti. Lontano dalla Juventus ma altrettanto lontano dalle formazioni che inseguono. Carlo Ancelotti è tranquillo per la serata contro il Bologna, ammettendo che la sconfitta non ha cambiato nulla e che le indicazioni per il mercato erano già note prima di scendere in campo al Dall'Ara.

Mertens si 'conferma'. Il belga, entrato al posto di Insigne e subito a segno per il 2-2, nel post-gara ha ammesso di voler restare ancora in azzurro. A Bologna non è stata la sua ultima gara con la maglia del Napoli, dove vuole battere il record di gol appartenente a Marek Hamsik. Anche Callejon, altro elemento prezioso nella serata emiliana da quando entrato in campo, resterà in azzurro in quanto è in odore di rinnovo.

Serata no per Insigne, futuro da decifrare per il capitano. Una stagione difficile, quella per il calciatore nato, cresciuto ed esploso con la maglia del Napoli. Le voci su un possibile futuro lontano da Castel Volturno sono state momentaneamente messe a tacere con il summit a casa Ancelotti di inizio mese e le recenti parole del presidente De Laurentiis, anche se resta vivo l'interesse di alcuni top club. Intanto a Bologna è risultato tra i peggiori in campo della truppa partenopea, in attesa del mercato estivo che potrebbe riservare sviluppi intorno al capitano azzurro. Al Dall'Ara potrebbe essere andata in scena l'ultima gara in azzurro per il calciatore di Frattamaggiore? Ai posteri l'ardua sentenza.

Milik confermato a 'metà'. Ancelotti qualche settimana fa ha detto che il polacco sarà il centravanti del Napoli anche nella prossima stagione, salvo poi chiarire che il club azzurro è a caccia di un nuovo elemento per il reparto offensivo. Normale pensare che possa essere un centravanti in grado di prendere il posto del numero 99, non sempre al centro del gioco dei partenopei.


Altre notizie
Martedì 25 Giugno 2019