Menù Notizie

Napoli, Gattuso: "Ci sta soffrire se cambi così tanto. Osimhen? Corre, mi ha detto che sta meglio"

di Pierpaolo Matrone
Foto Articolo

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, dopo la vittoria in Coppa Italia contro l'Empoli è intervenuto al microfono di Rai Sport: "Abbiamo sofferto, giocando contro una squadra pieni di giovani interessanti, con un valore. Lo sapevamo che l'importante era dare minutaggio a chi ha giocato meno. Si sapeva che potevamo fare un po' di fatica. Ci teniamo la vittoria, ci servirà per domenica. Bisogna trovare un po' di equilibrio, abbiamo preso qualche ripartenza di troppo".

Ciò che è mancato fin qui in campionato è stata la continuità: perché?
"Non è stata solo la continuità. In tutta Europa si fa fatica e arrivano risultati strani. Nell'ultimo anno il calcio è cambiato tantissimo. Noi sicuramente possiamo migliorare, qualche punto per strada l'abbiamo perso".

Come sta con la miastenia?
"Sto molto meglio. Grazie al cortisone. Ne ho sentite tante in questi mesi, che non avrei potuto più allenare... E' una malattia che ho da dieci anni, questa è la terza ricaduta, ma sto bene e posso fare questo lavoro tranquillamente. C'è di peggio nella vita".

Come avete vissuto la vigilia con i calciatori dell'Empoli e l'allenatore fermati dall'ASL?
"Penso che bisogni guardare anche al campionato inglese. C'è tanta organizzazione, è il più organizzato, ma anche loro stanno vivendo una situazione particolare. Noi siamo sempre massacrati, invece sia la Federazione che i dottori stanno facendo un gran lavoro. Vivere quello che stiamo vivendo è difficile. Siamo privilegiati, guadagniamo tanto, ma credetemi che lavorare col Covid, tra tamponi e cose verie, è difficile. Si aspetta sempre il risultato del tampone. Poi abbiamo visto quanti morti ci sono stati con il Covid".

Sul momento della squadra.
"Dopo l'Inter c'è stata un po' di involuzione. Per tanto tempo abbiamo sofferto pochissimo, ultimamente invece stiamo dando troppe chance agli avversari. Non è questione di 4-2-3-1 o 4-3-3, in questo momento stiamo venendo a mancare nelle occasioni che sistematicamente creiamo, concedendo poi campo agli avversari. Oggi non fa testo però. Elmas, Lobotka, Rrahmani non giocavano da tantissimo tempo, quindi è chiaro che fosse difficile. Ma ci serve maggiore equilibrio. Creiamo tanto, ma sia oggi che con l'Udinese abbiamo concesso troppo".

Quando tornerà Osimhen?
"Ha cominciato a correre a velocità importanti col tapis roulant a casa, gli dà meno fastidio. Poi lo valuteremo in campo. Ma negli ultimi 4-5 giorni il ragazzo mi sta riferendo che si sente molto meglio".

Anche lei ha l'impressione che senza Osimhen è complicato reggere il centrocampo a due?
"Bisogna ragionarci bene perché noi giochiamo coi due centrocampisti e creiamo comunque tanto. Poi dipende da come si vede il calcio, se uno vuole creare tanto o vuole creare meno. Se crei tante palle gol qualcosa concedi, il problema è che ne sciupiamo tante. Ultimamente quando escono dalla prima pressione subiamo, ma noi siamo una squadra che crea. Si può e si deve migliorare, così si fa molta fatica".

Altre notizie
Giovedì 13 Maggio 2021
01:05 Serie A Futuro Ronaldo, interviene mamma Dolores! "L'anno prossimo tornerà allo Sporting, parlerò con lui" 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 12 maggio 00:58 I fatti del giorno Il Milan ha ripreso a volare nella fase decisiva della stagione. Domenica il primo match point 00:56 Serie A Milan, Rebic scatenato nella seconda parte di stagione: 21 gol su 22 nel girone di ritorno 00:56 I fatti del giorno Torino da incubo, due 0-7 in due anni. La classifica fa paura, necessario battere lo Spezia
00:54 I fatti del giorno La Juve ferita reagisce e si aggrappa ai suoi grandi. Ma non è padrona del proprio destino 00:52 I fatti del giorno Bello e sciupone, il Sassuolo si gode Raspadori e si mangia le mani. De Zerbi ai saluti 00:50 I fatti del giorno Salvi fino a dieci dalla fine: un punto e tanto rammarico per lo Spezia in casa della Samp 00:48 I fatti del giorno Sampdoria, un punto ottenuto con determinazione: con lo Spezia a Marassi è 2-2 00:46 I fatti del giorno L'emblema della stagione: il Parma vicino al colpaccio, ma con la Lazio arriva l'ennesimo KO 00:44 I fatti del giorno Zampata di Immobile nella Zona Caicedo: la Lazio spera ancora, ma l'impresa è quasi impossibile 00:42 I fatti del giorno La Roma perde a Milano e ringrazia la Juve. Ma la corsa al 7° posto è ancora apertissima 00:41 Serie A TMW - Torino, Cairo dopo lo 0-7 col Milan: "Cose che succedono. Penso positivo, testa a sabato" 00:40 I fatti del giorno L'Inter post-Scudetto gioca meglio di quella pre: con la Roma calcio a tratti spumeggiante 00:40 Calcio estero Atletico Madrid, Simeone: "Abbiamo patito una sofferenza inutile. Sarà dura da qui a domenica" 00:38 I fatti del giorno Il Genoa sbanca il Dall'Ara e si salva. Ma Ballardini non si sbilancia sul futuro 00:36 I fatti del giorno Bologna fragile e sprecone, ma è salvo nonostante la sconfitta. Amey unica nota lieta 00:36 Serie A Lautaro scalda il derby d'Italia: "Dopo 9 anni faremo vedere alla Juve che lo Scudetto è nostro" 00:34 I fatti del giorno Finché la matematica non condanna, il Benevento è vivo. Ma serve maggior convinzione 00:32 I fatti del giorno L’Atalanta questa volta non bada alla forma: 2-0, la Champions è sempre più vicina 00:30 Calcio estero Atletico Madrid, Koke: "Potevamo vincere tranquillamente, ma se non soffriamo non siamo noi" 00:29 Serie A Spezia, Italiano: "Abbiamo buttato via un match-ball, cercheremo di crearne altri" 00:28 Serie A Lazio, Pereira parla chiaro: "Voglio giocare regolarmente. In Belgio? Perché no" 00:28 I fatti del giorno Fiorentina, a Cagliari punto prezioso in chiave salvezza. Vlahovic in luce anche senza segnare 00:26 I fatti del giorno Cagliari, pari agrodolce contro la Fiorentina. Per la salvezza servono altri punti 00:25 Serie A Sampdoria, Ranieri: "Soddisfatto della prova. Keita ragazzo d'oro, Verre porta qualità" 00:24 Serie A Bologna, Mihajlovic e la prima da nonno: "Sensazione strana, ma sarò un nonno figo" 00:23 Serie A Juve, Ronaldo: "Sempre bello fare 100 gol con la mia squadra. Felice per Dybala" 00:22 I fatti del giorno Coronavirus, come leggere il bollettino della Protezione Civile e i dati sul contagio 00:20 Serie A Juve, Buffon: "Oggi prova d'orgoglio. Abbiamo l'obbligo di provarci fino all'ultimo"